LE IENE SHOW/ Intervista a studenti libici pro Gheddafi – Anticipazioni puntata di stasera, 30 marzo 2011, ore 21.10 Italia 1

- La Redazione

Stasera alle 21,10 su Italia 1 nuovo appuntamento con Le Iene Show, la trasmissione condotta da Luca, Paolo e Ilary Blasi con servizi, indagini e reportages esclusivi

ieneshow_R400

Anticipazioni della puntata in onda stasera, 30 marzo 2011, alle 21.10, su Italia 1 – Le Iene Show: Intervista ad alcuni studenti libici pro Gheddafi  Stasera alle 21.10 su Italia 1 nuovo appuntamento con Le Iene Show, la trasmissione condotta da Luca, Paolo e Ilary Blasi con servizi, indagini e reportages esclusivi. Mentre la guerra in Libia continua, con il conflitto tra insorti e fedelissimi di Gheddafi e lintervento delle forze occidentali, proprio sulla figura del dittatore libico sono stati versati fiumi dinchiostro, specialmente per sottolineare gli attacchi dellesercito nei confronti dei ribelli e della popolazione. Enrico Lucci, in Umbria ha raccolto le testimonianze di alcuni studenti libici che si dichiarano pro Gheddafi. Gli studenti hanno spiegato i motivi di una simile presa di posizione, sottolineando come lo stesso Gheddafi abbia liberato la Libia dal colonialismo e come stanno vivendo le attuali operazioni militari in patria, percepite come una vera invasione.

Qualche settimana fa invece Sabrina Nobile si era recata di fronte al Parlamento per interrogare i politici sullUnità dItalia. Aveva fatto scalpore la reazione dellOnorevole Daniele Marantelli che nel filmato delle Iene alla domanda. Perché proprio il 17 marzo? E una data particolare, si era allontanato correndo e dicendo. Chiedo scusa, torno subito, dando così limpressione di scappare. Nei giorni successivi allintervista Marantelli ha dichiarato che molte domande a cui ha risposto correttamente sono state tagliate. 

CLICCA > QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO 

Le Iene hanno mostrato la settimana scorsa la versione integrale del filmato. Hanno così deciso di tornare dal politico. Marantelli accoglie la Nobile sorridendo, ma continua sempre a sostenere la sua versione e che forse la telecamera non era in azione. Paolo Calabresi pochi giorni, poi, racconta una storia sconvolgente su un fatto di pedofilia.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori