IL SANGUE E LA ROSA/ Riassunto prima puntata: Gabriel Garko lotta per amore. Chi sceglierà Isabella: Rocco Garko o Giulio?

- La Redazione

La sintesi del primo episodio della fiction con Gabriel Garko, in onda su Canale 5. La seconda e ultima parte mercoledì 9 marzo 2011. Lieto fine?

sangueelaRosa_garkoR400
Gabriel Garko

Il sangue e la rosa, riassunto prima puntata, 8 marzo 2011, Canale 5 Il sangue e la rosa: passione, vendette e amori in unaffascinante e misteriosa Roma di fine 1700: ecco il riassunto della prima puntata della fiction con Gabriel Garco. Nellagro romano, a Cave, vivono Isabella, figlia di un modesto padre e Rocco. Rascorrono uninfanzia serena e il loro legame, saldo fin da bambini, si trasforma in un temero giovanile. A scombinare il loro tenero menage arrivano il giovane Giulio Mancini, figlio di un rivoluzionario misteriosamente assassinato. Anche il conte si innamora, ricambiato di Isabella, cosa che scatena la gelosia di Rocco. Ma il destino separa la ragazza da Giulio, che per volontà della madre Camilla, che no vuole che il figlio frequenti una donna di estrazione sociale più bassa, lo costringe a tornare a Roma con lei per amministrare i beni del padre defunto.

Giulio promette a isabella che si ritroveranno e iniziano una corrispondenza segreta, ma la madre del conte con la complicità delle serve fa in modo che tutte le lettere non arrivano al rispettivo destinatario.

Anche Rocco parte per Roma, per fare fortuna e partire un giorno per lAmerica, così Isabella resta sola, col fortissimo desiderio di andare nella capitale.

Si inserisce la torbida storia di Ortensia, moglie del facoltoso conte Damiani in punto di more. Ortensia scopre che il marito, che in passato laveva tradito con Ines, ha una figlia segreta alla quale intende lasciare tutti i suoi beni. La figlia segreta del conte è proprio Isabella, che non  sospetta minimamente di essere nobile. Ortensia scopre che il marito vuole cambiare testamento a favore della figlia, così lo uccide con la complicità di Ludovico, il suo amante, prima che il conte cambi il testamento.

Dopo aver finto di avvelenarsi, Isabella convince il padre a lasciarla andare a Roma.

Prima di morire il conte Damiani scrive una lettera alla Marchesa Sciarra, la madre di Ines. Le rivela dell’esistenza di una figlia e le chiede di cercarla perché vuole che la ragazza abbia tutti i suoi beni. Rocco a Roma cerca di incontrare Giulio, ma la sua condizione povera rende la cosa impossibile. Il giovane si imbatte in due ladruncoli che tentato di fregarlo dopo un furto, ma lui riesce a impossessarsi di un po’ di soldi. A Roma Isabella si imbatte in una guardia del Vaticano che tenta di violentarla, ma per sua fortuna viene salvata proprio da Rocco. I due amici di infanzia si ritrovano e Rocco la aiuta a intrufolarsi a Palazzo Mancini come cameriera per darle modo di poter incontrare Giulio.

Il giovane Mancini cerca di indagare sulla morte di suo padre, che teme sia stato assassinato per ordine del cardinale Rospigliosi, perché faceva parte della Carboneria.

Il perfido Ludovico origlia una conversazione dal notaio della Marchesa Sciarra in cui la donna dice al legale che il conte ha una figlia erede legittima. La marchesa ha novanta giorni per trovare Isabella e lo stesso tempo hanno ortensia e Ludovico per sbarazzarsi dell’erede della fortuna del conte.

Rocco parte e si separa da Isabella, ma le dice che Giulio no potrà mai stare con una come lei. Isabella e Rocco si dicono addio… La guardia del Vaticano è sulle tracce di Rocco per vendicarsi del fatto di avergli strappato Isabella dalle mani e di avergli rubato soldi e chiede aiuto a Faustina e a un malvivente, i padroni di casa di Isabella.

Giulio rivede Isabella e tra i due rinasce la passione. Giulio per farla restare con lui finge che si chiami Lisetta e fa in modo che la ragazza venga assunta come cameriera. Ortensia e Ludovico si mettono sulle tracce di Isabella.

La moglie del criminale che deve prendere Rocco su incarico della guardia del vaticano avverte Rocco del pericolo che corre. La donna chiede a Rocco di portarla via con lui. Ortensia va dalla Marchesa Sciarra e finge di voler vedere Isabella; nel frattempo arriva a Roma il padre di Isabella e va dalla Marchsa per dirle che sua figlia non è mai arrivata in collegio.

Partono le ricerche per cercare la ragazza. Ortensia e Ludovico raggiungono il loro scopo: eliminare Isabella prima che la trovino il padre e la marchesa.

Il cardinale Rospilgiosi e Kruger, la guardia vaticana, stringono il cerchio introno ai Carnonari. Intanto Gandolfini e Giulio cercano di incastrare il cardinale e la “sfinge rossa”.

 

Ma Giulio non sa che il giovane amante di Gandolfini è complice di Rospigliosi. Intanto la Marchesa Sciarra chiede a Kriger di trovare Isabella, mettendo così inconsapevolmente in pericolo la ragazza. Ludovico corrompe la cameriera della Marchesa per trovare la ragazza. Intanto Rocco rimanda la sua partenza. Isabella e Giulio vengono sorpresi dai soldati mentre mettono un manifesto rivoluzionario, ma Rocco accorre in loro aiuto e uccidono i soldati prima che Kruger li ragginga. Il perfido soldato però riconosce Isabella, li raggiunge e li minaccia  tutti e tre con la pistola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori