LA CORRIDA/ Video Il sosia di Max Pezzali canta Come mai

- La Redazione

Nella puntata di ieri della Corrida, tra le esibizioni maggiormente rimaste impresse nel pubblico, cè sicuramente quella del concorrente che si è cimentato in Come mai degli 883

flavioinsinnaR400
Immagine d'archivio

Nella puntata di ieri della Corrida, tra le esibizioni maggiormente rimaste impresse nel pubblico, cè sicuramente quella del concorrente che si è cimentato in Come mai degli 883

E andata in onda ieri una nuova punta de La Corrida Dilettanti allo sbaraglio, una pietra miliare di Mediaset, lanciata decenni fa da Corrado, e ancora in forma smagliante. Il format del programma, dal 1986 (ma veniva trasmesso in radio dal 68) è rimasto, negli anni, inalterato. Gente comune, che si cimenta in prove di abilità o esibizioni artistiche sottoponendosi al giudizio del pubblico; che a volte si mostra benevolo, altre la maggior parte impietoso. Ospiti della puntata di ieri, la dodicesima di questa edizione, sono stati lattore Nino Frassica, protagonista con Giulio Scarpati della fiction Cugino & cugino, appena conclusasi su Rai Uno e i Matia Bazar  che hanno cantato in anteprima il brano Conseguenza logica, tratto dallomonimo album.

Tra i personaggi che ieri si sono maggiormente distinti (non certo per bravura) il concorrente che ha interpretato Come mai degli 883. Cè da augurarsi che Max Pezzali non sia permaloso. Il suo cavallo di battaglia, infatti, è stato fatto letteralmente a pezzi. Il concorrente, malgrado limpegno profuso nel  cimentarsi nel brano, è riuscito a non azzeccarne una sola nota, a stravolgerne il ritmo e cantarlo a squarciagola dallinizio alla fine, nonostante richieda un aumento di decibel solo in alcuni punti. Il pubblico, come era prevedibile, lo ha sommerso di fischi.

CLICCA > QUI SOTTO PER IL VIDEO DELL’ESIBIZIONE 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori