LAMBERTO SPOSINI/ La famiglia chiede la privacy ancora preoccupazione sulle condizioni di salute

La famiglia del giornalista chiede il silenzio sulle condizioni di salute e avrebbe chiesto ai medici di divulgare bollettini medici relative al decorso clinico dopo il malore

27.05.2011 - La Redazione
sposini-R400
Lamberto Sposini

Lamberto Sposini: ancora preoccupazione per le condizioni di salute dopo il malore. Lamberto Sposini è ancora ricoverato al Policlino Gemelli, dopo l’emorragia cerebrale che l’aveva colpito lo scorso 29 aprile. Non ci sono rilevanti aggiornamenti sul decorso della sua malattia,  ma continua a trapelare  un certo ottimismo su una prossimo completo ristabilirsi del giornalista di Rai Uno. Ci saranno danni permanenti? Su questo non trapela nulla dal Policlinico Gemelli, ma le poche notizie che sono circolate sulla stampa sono decisamente positive, perchè stando agli accertamenti di cui si era parlato alcuni giorni fa, sembra che sia gli arti inferiori, sia gli arti sueriori avrebbero risposto agli stimoli dolorosi, come avrebbe rivelato la Tac. Ora però stiamo assitendo a un “giro di vite” sulle notizie in riguardanti la salute del giornalista di Rai Uno. La famiglia avrebbe chiesto, infatti, il rispetto della privacy, a tutela della riservatezza del paziente e dei suoi cari. Sembra inoltre che sia stato chiesto, come riporta il sito Newnotizie, allo staff del Policlinico Gemelli, dove Lamberto Sposini è degente dal 29 aprile 2011, di divulgare bollettini medici solo quando vengano rivelati siginficativi cambiamenti nel quadro clinico del professionista. Ma nononstante non vengano esternati gli aggiornamenti sulla salute del giornalista, i suoi moltissimi sostenitori non smettono di sperare e di pregare perchè il conduttore di La vita in diretta torni preso in salute e poss riapparire sul piccolo schermo. Sulle pagine di Facebook dedicate al giornalista, infatti, sono moltissimi ancora i messaggi di affetto e di speranza per una pronta guarigione. Anche se qualcuno ha esternato una certa contrarietà, in toni comunque rispettosi e di comprensione nei confronti dei familiari del giornalista, per questa “serrata” sulle notizie. Non è dato ancora sapere gli eventuali e ipotwtici danni permanenti che Sposini potrebbe aver riportato a causa dell’ematoma generato dall’emorragia cerebrale che l’aveva improvvisamente colpito lo scorso 29 aprile 2011, a pochi minuti dalla diretta del programma pomeridiano di Rai Uno, che conduce con Mara Venier.

Inizialmente era stata diffusa la notizia che Sposini fosse stato colpito da un malore nno grave alla stomaco, ma poi dopo poche ore era stato reso noto che le condizioni erano gravissime perchè si erano trattate di un’emorragia cerebrale. Per fortuna il pericolo è stato scongiurato e ora si attende con trepidazione la notizia della guarigione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori