DOMENICA CINQUE/ Natalia Titova confessa: Spero che Massimiliano non assista alla nascita di nostra figlia

- La Redazione

Domenica Cinque. Natalia Titova confessa: Spero che Massimiliano non assista alla nascita di nostra figlia e racconta la meravigliosa storia d’amore con Rosolino tra dubbi e passione

Lorenzo_Crespi_BallandoR375
Pubblicità

Natalia Titova, la bellissima ballerina russa che tra meno di un mese darà alla luce la sua bambina, si racconta nellintervista con Federica Panicucci, parla di sé e anche del meraviglioso amore con il campione olimpico Massimiliano Rosolino, così grande e vero che le parole risultano superflue: Fino ad ora non ci siamo mai detti ti amo perché il nostro sentimento è molto più forte di queste due parole. Non abbiamo ancora deciso il nome della bambina, ma tra le possibili scelte cè Anastasia o Sofia per unire le tradizioni napoletane a quelle russe.
Poi la ballerina russa racconta un momento molto doloroso e difficile che ha dovuto affrontare insieme alla sua famiglia da piccola: Io sono nata con una malattia che si chiama osteomielite e appena nata, subito dopo il parto, volevano amputarmi una gamba. stato un grande rischio, ma mi sono salvata. I medici avevano detto ai miei genitori che non sarei cresciuta normale perché avrei avuto una gamba più corta. Forse è stata fortuna, forse era destino, ma ho tutte e due le gambe perfette e lunghe uguale. Lironia del destino, racconta Natalia Titova, non si ferma qui: i medici le avevano proibito ogni sport a livello agonistico e invece è arrivata fino a diventare una grande ballerina.
Quindi spazio a qualche ricordo divertente degli inizi della storia damore con Massimiliano: Per me non è stato un colpo di fulmine dichiara Natalia – appena lho visto ho pensato che non avrebbe mai potuto essere luomo per me, era troppo sicuro di sé e faceva un po il farfallone con tutte le ragazze di quella edizione. Dopo due mesi mi ha chiesto il numero di telefono; poi mi ha invitato qualche volta fuori con i suoi amici, ma mai da soli. Il primo bacio è scattato dopo tanto tempo, ma non abbiamo finito neanche il bacio che io sono scappata. Piano piano ho deciso di mettermi in gara con le sue altre pretendenti e alla fine ho vinto.

Pubblicità

A conclusione dell’intervista Natalia Titova rivela a sorpresa la ragione per cui spera che Massimiliano Rosolino non veda la nascita della loro figlia: “Quando io partorirò lui dovrebbe essere ad un campionato del mondo a Shangai e spero che riesca a classificarsi per andare in Cina perché tengo molto di più alla sua vita; lui ci tiene così tanto e nell’ultimo periodo ha dedicato tutto il suo tempo agli allenamenti e ha fatto tanti sacrifici. E se lui riesce ad andare a Shangai sono molto più felice per lui. Ma, se dovesse esserci, comunque aspetterà fuori dalla sala parto altrimenti so già che farebbe un tifo da stadio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori