THE RAMEN GIRL/ Stasera il film con Brittany Murphy. Resta incerta la causa di morte dell’attrice. 21 agosto 2011, Italia 1

- La Redazione

The Ramen Girl. Stasera il film con Brittany Murphy. Resta incerta la causa di morte dell’attrice: la giovane come il marito forse intossicata da una muffa. 21 agosto 2011, Italia 1

BRITTANYmurphy_R375
Foto: Ansa

The Ramen Girl – La serata vedrà nel prime time gli appassionati di calcio con gli occhi puntati sulla partita Milan-Juventus, per il Trofeo Berlusconi, su Canale 5, mentre lammiraglia della Rai propone in replica Ho sposato uno sbirro 2, con Flavio Insinna e Christiane Filangieri, sempre alto negli ascolti tv. Ma di certo con la partita di calcio la sfida si fa più dura, se una buona parte degli uomini italiani (e non escludiamo anche diverse donne appassionate del pallone) riusciranno a prendere possesso del telecomando. Mentre le altre reti Rai propongono serie tv, con Ncis Los Angeles su Rai Due, e lappuntamento con Nati Liberi di Licia Colò, su Rai Tre, per i gli altri canali Mediaset la serata è allinsegna dei film: su Rete 4 Rain Man – Luomo della pioggia e su Italia 1, per venire al film che ci interessa, The Ramen Girl. La pellicola è una produzione americano-giapponese, per la regia di Robert Allan Ackerman, che si segnala per la presenza nel cast di Brittany Murphy. La giovane, che in verità non riuscì mai a debuttare nel mondo del cinema, fu, purtroppo, martoriata dai media più da morta che da viva. La sua uscita di scena da questo mondo è infatti avvolta nel mistero e ha dato adito a moltissime, spesso inutili e poco rispettose congetture.
Ma veniamo prima alla trama del film. The Ramen Girl (Film) con Brittany Murphy. Abby è una giovane statunitense che è stata abbandonata dal suo fidanzato a Tokyo. La ragazza è disperata, in una città che non conosce, caotica, dove ha difficoltà a comunicare. In un momento di sconforto entra in un ristorante e rimane stupita dalleffetto benefico che i noodles provocano sullumore. Così convince il duro cuoco Maezumi a insegnarle l’arte della cucina giapponese. Nasce così un rapporto pieno di contraddizioni, tra due caratteri e culture agli antipodi, ma grazie allunione delle loro capacità daranno vita a una grande cucina.
Accennavamo prima alla morte di Brittany Murphy. La giovane fu trovata il 20 dicembre 2009, quando aveva dolo 32 anni, priva di sensi nella vasca da bagno della casa di Los Angeles intestata al marito. Secondo le fonti che riportarono la notizia fu la madre a trovarla e a nulla valsero i soccorsi dei paramedici. La giovane attrice fu dichiarata deceduta per arresto cardiaco.

Nel luogo del decesso vennero ritrovate tracce di vomito che fecero subito parlare di una morte sospetta, anche a causa del passato turbolento di Brittany, segnato dall’abuso di stupefacenti e momenti oscuri. A un mese e mezzo dalla morte, dopo l’autopsia e tutti gli esami tossicologici, è emerso che l’attrice è morta a causa di una polmonite, che poteva essere curata, aggravata da una anemia e da un’intossicazione da farmaci. Il 23 maggio 2010 dopo solo cinque mesi, anche il marito Simon Monjack viene trovato morto nella stessa casa di Los Angeles. Da qui l’ipotesi che entrambi i decessi siano stati causati da una terribile muffa che si annidava nel loro appartamento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori