IL SEGRETO DELL’ACQUA/ Anticipazioni sesta (ultima) puntata 2 ottobre 2011 e riassunto quinta

La fiction di Raiuno con Riccardo Scamarcio, Il segreto dell’acqua, è giunta ormai all’ultima puntata (la sesta), che andrà in onda domenica 2 ottobre 2011: ecco le anticipazioni

25.09.2011 - La Redazione
Segreto_AcquaR400
Riccardo Scamarcio

Il segreto dell’acqua, anticipazioni ultima (sesta) puntata, domenica 2 ottobre 2011 e riassunto quinta – La fiction di Raiuno con Riccardo Scamarcio, Il segreto dell’acqua, è giunta ormai all’ultima puntata (la sesta), che andrà in onda domenica 2 ottobre 2011. Prima di vedere cosa accadrà allora, con le anticipazioni, presentiamo il riassunto della trama della quinta puntata andata in onda questa sera.

Angelo riparte dalla Tunisia alla volta di Palermo dopo aver scoperto che Lo Jacona è ancora vivo. Mentre Daniela e il resto della squadra sono a casa della moglie dell’ingegnere (che però è assente da una settimana), Basso, rimasto in strada a controllare la situazione, riceve una telefonata: è Adele che gli spiega di aver scoperto che il punto in cui è stata ritrovata la tela del Caravaggio nella precedente puntata corrisponde all’inizio dell’acquedotto arabo, che potrebbe portare acqua ai paesi della campagna che circonda Palermo. Il poliziotto doppiogiochista chiama subito Gruglio e gli spiega le scoperte della professoressa, che nel frattempo continua a chiamare Angelo (che però è in volo e quindi ha il telefono spento). Il criminale si mette subito sulle tracce di Adele che decide di scendere nel sottosuolo della città per verificare i suoi sospetti.

Nel frattempo Angelo atterra all’aeroporto dove Daniela e Borghesan lo vanno a prendere e cerca subito di mettersi in contatto con Adele, avendo visto i suoi tentativi di chiamarlo. Tuttavia stavolta è lui a non riuscire a mettersi in contatto con la donna e chiede quindi ai suoi colleghi di poter andare a casa sua. Qui non trova che i ragazzi dell’associazione: la donna infatti ha trovato un cantiere sotterraneo dove lavorano degli immigrati e viene fermata da Gruglio. La squadra di Caronia cerca Adele dappertutto, tra ospedali e luoghi da lei frequentati: il commissario è preoccupato perché sa che la donna non è mai in ritardo. Basso allora rivela che in mattinata aveva ricevuto una chiamata dalla donna, ma si limita a dire che voleva parlare con Angelo. Quest’ultimo dice poi a Daniela che è giunto il momento che racconti a Blasco della notte che hanno passato insieme. Basso, assalito dai sensi di colpa, si mette in cerca di Gruglio che gli racconta di aver ucciso la donna.

L’indomani Caronia si reca da Tomei per chiedergli un favore: tabulati e posizione del telefono di Adele. Il capo della mobile chiede in cambio una mano per andare a lavorare a Roma. Così viene trovato il cellulare della donna ridotto in frantumi vicino a una linea ferroviaria poco distante da un lago artificiale. Dopo alcune ricerche, i sommozzatori trovano in acqua il corpo della donna. Per Angelo è un colpo durissimo.

Daniela decide di dar retta ad Angelo e vorrebbe rilevare a Blasco del suo tradimento. Ma l’uomo comincia a parlare dei guai della sua impresa e la donna rinuncia. Il giorno dopo Blasco spiega ai ad alcuni dipendenti la situazione finanziaria dell’azienda dicendo loro che dovrà licenziarli. Francesco, uno di loro, sale sul tetto minacciando di buttarsi di sotto se non riavrà il lavoro. Per questo gli uomini di Caronia vengono chiamati urgentemente proprio alla fine del funerale di Adele. Giunto sul posto, Angelo, all’inizio restio ad aiutare Blasco, decide di dare un consiglio al fratellastro: cedere la fabbrica ai dipendenti, in modo che possa ottenere i finanziamenti, visto che il problema è il suo cognome ingombrante. Daniela intanto ha un malore e sviene. Portata in ospedale, le viene detto che lo stress emotivo sta mettendo a rischio il bambino: deve quindi stare a stretto riposo e decide di lasciare momentaneamente il lavoro.

Blasco riceve una visita del padre proprio nel giorno in cui sta cedendo la sua azienda. L’uomo gli chiede di aiutarlo a portare in porto un affare importante. Il giovane Santocastro accetta. Il figlio di Guadieri va a trovare Caronia e gli spiega che sua zia ha venduto a Ferrante una casa a Pietre Varate. Questo nome illumina Angelo, che si reca subito in cerca di altre informazioni dalla parente del fontaniere in una casa di riposo. Qui scopre che la struttura è abitata da persone che vivevano a Pietre Varate, paese rimasto senza più acqua. Le loro case sono state acquistate da Ferrante e uno dei finanziatori della struttura è Ruggero Santocastro. Caronia si reca quindi nel paesino di campagna, dove incontra il padre che viene colto da un attacco di cuore e lo soccorre.

Basso, nel frattempo, assalito dai sensi di colpa decide di farla finita. Incrocia però Borghesan che lo insegue e lo riesce a fermare prima che si spari alla tempia. Il giovane agente confessa quindi il suo doppiogioco dovuto al ricatto di Gruglio, poi colpisce il collega con una pietra e scappa via. Daniela, invece, riesce finalmente a confessare a Blasco il suo tradimento. Il giovane Santocastro viene però avvisato del malore del padre e si reca in ospedale. Qui incontra Angelo e i due hanno una colluttazione. Tornato a casa, Blasco spiega a Daniela che il padre rischia un secondo infarto e perciò andrà a vivere con lui per prendersene cura e chiede alla ragazza di seguirlo. Daniela accetta, sentendosi in colpa per il tradimento appena confessato, anche se con riluttanza. Faccai a faccia, i due Santocastro si mettono d’accordo per portare a termine un losco piano di speculazione immobiliare.

Borghesan rivela poi ad Angelo il tradimento di Basso. Il commissario ritiene sia meglio che gli altri della squadra non sappiano nulla della vicenda.

Scopriamo a questo punto cosa accadrà nella sesta e ultima puntata de Il segreto dell’acqua con le anticipazioni alla pagina successiva.

Basso sembra sparito nel nulla, ma si rifà vivo telefonando ad Angelo e spiegandogli che Gruglio vuole tendergli un’imboscata. Il criminale e la squadra di Caronia hanno uno scontro a fuoco e Basso salva la vita al Commissario facendogli scudo con il suo corpo e morendo sotto i suoi occhi.

La morte dell’agente riavvicina Daniela ai suoi colleghi e le permette di raccontare ad Angelo i dubbi sulla nuova attività che Blasco sta svolgendo con il padre. Caronia le rivela a questo punto che lui e Blasco sono fratellastri.

Per cercare di incastrare il padre, Angelo riparte alla ricerca di Lo Jacona, che si nasconde sull’isola di Levanzo…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori