LA PRIMA COSA BELLA/ Stasera il film con Valerio Mastandrea e Claudia Pandolfi. 19 gennaio 2012

- La Redazione

Questa sera va in onda su Canale 5 alle 21.10 il film diretto da Paolo Virzì, La prima cosa bella, del 2010. Si tratta del nono film per il regista, girato a Livorno, sua città natale

la_prima_cosa_bella_r400
La prima cosa bella
Pubblicità

La prima cosa bella: il film con Valerio Mastandrea e Claudia Pandolfi. 19 gennaio 2012 – Questa sera va in onda su Canale 5 alle 21.10 il film diretto da Paolo Virzì, La prima cosa bella, del 2010. Si tratta del nono film per il regista livornese, che in questa occasione è tornato a girare nella sua città natale. La pellicola ha ottenuto dopo luscita nelle sale ben 18 candidature ai David di Donatello 2010, portandosi poi a casa tre premi, per lattore protagonista, cioè Valeria Mastandrea, lattrice protagonista, quindi Micaela Ramazzotti, e per la sceneggiatura. Il film ha vinto anche quattro premi ai Nastri dArgento 2010: per il regista del miglior film, lattrice protagonista, la sceneggiatura e i costumi. La storia è ambientata nel 1971, e comincia con lelezione di Miss Pancaldi, levento più importante dellestate livornese. Anna viene eletta come mamma più bella e questo comincerà a portare diversi disordini nella famiglia Michelucci. Tutti gli eventi che si susseguiranno, comici e meno, ci guideranno fino ai giorni nostri. Valerio Mastandrea interpreta Bruno Michelucci, professore di lettere in un istituto alberghiero di Milano, che appare poco soddisfatto della sua esistenza. Luomo ha sempre avuto un rapporto difficile con la madre, interpretata da Stefania Sandrelli, dopo che al liceo, a causa delle tante maldicenze sul conto della donna, ha cominciato a pensare che fosse una poco di buono. La sorella minore di Bruno, interpretata invece da Claudia Pandolfi, lo chiamerà dicendogli che la madre è ormai vicina alla morte dopo unestenuante lotta contro il cancro: in questo modo il professore, prima riluttante riguardo a un eventuale incontro con la madre, si sentirà pronto a riallacciare un rapporto ormai logorato nel corso del tempo. Questa occasione permetterà al protagonista di rivivere nella sua mente tutta la storia della sua famiglia, cominciando proprio da quella famosa elezione di Miss Pancaldi, che scatenò la terribile gelosia del padre: ne seguirono poi i litigi e la separazione dei genitori, passando attraverso le gioie, i momenti allegri e i particolari incontri.

Nonostante l’occasione non sia delle migliori, Bruno capisce che in fondo non ha mai smesso di volere bene a sua madre, e comincerà a offrire a tutti, cominciando da sé stesso, una seconda occasione per ricominciare e per ricostruire rapporti nati nella giovinezza che ormai sembravano essere perduti da molto tempo. Ma deve sbrigarsi, prima che sia troppo tardi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori