I MENU DI BENEDETTA/ Ricette economiche, salva euro pr spendere poco: lasagne verdi con broccoli, Faraona al patè doca. Video

- La Redazione

I consigli di oggi dal programma culinario condotto da Benmedetta Parodi su La 7. Il 2012 apre con la crisi e arrivano i piatti per risparmiare anche ai fornelli. Dal primio al dolce

Cottoemangiato_QuicheallezucchineR400
Quiche alle zucchine

I menù di Benedetta: ricette economiche per risparmiare: dalla faraona alle lasagne verdei. Oggi a I menù di Bemdetta ricette facili e soprattutto economiche; visto il periodo di crisi, da I Menù di Benedetta scopriamo che è possibile risparmiare anche ai fornelli, ma senza rinunciare al gusto e soprattutto a una corretta alimentazione. Benedetta Parodi ha infatti mostrato, nella puntata di oggi,  come preparare un menù “Salva euro” spendendo poco senza rinunciare all’eleganza e al sapore. Ecco la prima ricetta: lasagna verde con i broccoli . Si puliscono i broccoli e si lessano . A lessatura terminata si mette in padella un filo d’olio, del burro a fondere e uno spicchio d’aglio, quindi si fanno saltare i broccoli lessi aggiungendo un po di formaggio. Si compone quindi la lasagna a 4 strati in una teglia rettangolare sporca di besciamella alternando sfoglia, broccoli, besciamella ed un foglio di prosciutto cotto; l’ultimo strato è costituito solo da broccoli, besciamella ed un velo di parmigiano e pepe. Bagnare con un po di latte ai bordi e infornare a 180 gradi per una ventina di minuti. In studio arriva Carlo Cracco dalla trasmissione Masterchef, che preparerà un tuorlo d’uovo fritto con spinaci. Si prende uno stampino, ottimi anche quelli usa e getta, e si riempie il fondo di pane grattato. Rompere quindi le uova separando lalbum (bianco) dal tuorlo (rosso) e adagiare il rosso sul pan grattato negli stampini, uno per parte, e poi si ricopre di pan grattato. Dopo un paio d’ore, con molta attenzione e delicatezza, si rimuove il rosso dal pangrattato senza farlo rompere, facendolo scivolare dallo stampino sulle mani. In una padella scaldare lolio, per poi friggere, in un altro tegame si tostano invece dei pinoli e in una terza si mettono a saltare foglie di spinaci con un filo d’olio e sale. Poi a tostatura completa si aggiungono i pinoli e un po d’uvetta agli spinaci. Gli spinaci vanno cotti appena. Quando l’olio nella prima padella è bollente, si friggono i rossi d’uovo impanati immergendoli con un mestolo forato per pochi secondi. A frittura terminata si sala il tuorlo fritto e si impiatta adagiandolo sugli spinaci con i pinoli. La tavola di Benedetta oggi è colorata di blu e oro, ancora in atmosfera festiva. Per decorarla Benedetta ha creato sottopiatti applicando dei tappi di bottiglia di metallo dorati su una lastra di vetro. Per applicare i tappi al vetro ha palline di pongo. Come sottobicchieri ha usato dei soldoni di cioccolato che si usano per l’Epifania e come segnaposti ha utilizzato salvadanai dorati per scherzare su quanto sono economiche le ricette di oggi. Ora Benedetta prepara la faraona al patè d’oca . Per cominciare si mette un filo d’olio in padella e si cuoce la faraona ancora ricoperta di la pelle. In padella la faraona va posta dalla parte della pelle. Si taglia a pezzetti mezzo scalogno. Girare la faraona in padella, aggiungere lo scalogno, uno spicchio d’aglio, salvia, sale e poi si sfuma con un bicchiere di marsala secco. Cuocere per circa mezz’ora. Togliere la carne e aggiungere il patè d’oca al sugo della faraona . Quando il patè si è sciolto si dispone su un piatto la faraona e ci si versa sopra il sugo preparato.

Per il dolce Benedetta prepara una mousse di marroni con le lingue di gatto . Per iniziare si monta lapanna. Mischiare in una ciotola 700 grammi di marmellata di marroni con panna non montata, se è avanzata, poi aggiungere quella montata. Prendere 200 grammi di marron glacè, anche quelli a pezzetti in busta, e inserirli nella mousse. Versare la mousse in un bicchierino e spolverare con delle briciole di marron glacè. Far riposare in frigorifero. Per preparare le lingue di gatto Benedetta sbatte in una ciotola 65 grammi di burro sciolto con 90 grammi di zucchero poi aggiunge un uovo e 60 grammi di farina. Quando l’impasto è pronto e senza grumi  spalma piccole strisce di impasto su carta da forno, aggiunge della granella di zucchero e inforna per 5 minuti a 180 gradi, fino a che il lato esterno è più scuro. A cottura terminata servire le lingue accanto alla mousse. Continua alla pagina seguente.

In studio arriva Massimo che creerà un centro tavola composto. Per prima cosa sparge al centro della tavola delle fotocopie di banconote su cui vi metterà un originale vaso. Per creare il vaso rompe a metà un tradizionale vaso di argilla ed usa la parte inferiore come contenitore per un bicchiere d’acqua in cui mette delle margherite.

Ora per i bambini Benedetta prepara le mezze maniche con squacquerone e prosciutto. Cuocere le mezze maniche in acqua salata bollente. Frullare 250 grammi di squacquerone, un goccio d’olio, pepe e sale. Dopo una prima frullata aggiungere 50 grammi di prosciutto crudo, due cucchiai di parmigiano ed una manciata di rucola. Tritare il tutto allungando la crema con l’acqua della pasta per darle la consistenza giusta. Quando la pasta è cotta unire al sugo e impiattare aggiungendo parmigiano e due tre foglioline di rucola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori