LA FIGLIA DEL CAPITANO/ Anticipazioni prima puntata: Vanessa Hessler è Mascia nella fiction Rai che sfida Grande Fratello 12. Stasera

- La Redazione

Oggi al via la miniserie tratta dal romanzo di Alexandr Puskin, prodotta da Edwige Fenech, anche interprete della zarina Caterina II di Russia. La fiction sfida il reality show di Canale 5

lafigliadelcapitano_hesslerR425
Vanessa Hessler (Infophoto)

Stasera debutta su Rai Uno La figlia del capitano (anticipazioni) con la prima puntata, in onda su Rai Uno alle ore 21.10. La figlia del capitano è la miniserie con Vanessa Hessler che Rai Uno ha in palinsesto stasera per sfidare Grande Fratello 12 in diretta su Canale 5. Chi vincerà gli ascolti tv? La miniserie prodotta da Edwige Fenech (che è anche nel cast nel ruolo della zarina Caterina II di Russia) è liberamente ispirata al romanzo omonimo di Alexandr Puskin. Nella maestosa e immensa Russia del 1700 andremo alla scoperta dellepica storia damore tra Mascia, la figlia del capitano di una guarnigione dellesercito russo e Pjotr Grivev. Nel ruolo dei protagonisti due giovani attori, già affermati nel mondo della serialità televisiva: Vanessa Hessler (redice dal successo di Cenerentola e La ragazza americana) e Primo Reggiani (Ris Roma Delitti imperfetti). La guerra, intrighi e lotte di potere e grandi amori sono  gli ingredienti principali della fiction, la cui trama si snoderà in un vortice avvincente di colpi di scena. Sullo sfondo la descrizione di una Russia tormentata con lotte sociali, problemi dovuti alle forti diseguaglianze e alle differenze di etnie nella composita popolazione che vive nel teritorrio vitale e sconfinato allo stesso tempo della Grande Madre Russia. Ci saranno gli intrighi di corte, le lotte di potere, la solitudine e la freddezza di chi lo gestisce. In questo affresco sarà protagonista lamore tra Pjotr e Mascia.

Russia, 1776:  la rivolta di cosacchi e contadini che in pochi mesi ha coinvolto lo sterminato regno di Caterina II è stata repressa nel sangue. Un giovane ufficiale ussaro, Pjotr Grinev, attende il giudizio della Corte Marziale: è accusato di aver tradito la Zarina ed essere passato dalla parte di Emil Pugacev, il leggendario capo cosacco che ha ideato e condotto la rivolta.  La vita di Pjotr sarà così raccontata nel corso di un processo che attende una sentenza: il giovane ufficiale vivrà o morirà? (continua alla pagina seguente).  La miniserie, che si concluderà domani, martedì 10 gennaio 2012, con la seconda e ultima puntata, è una coproduzione Rai Fictio Immagine e cinema, è diretta da Roberto Campiotti e annovera nel cast, oltre alla Fenech, alla Hessler e a Reggiani, anche Ludovico Fremont (amato dal grande pubblico per il ruolo di Walter Masetti in I Cesaroni), Francesca Chillemi (attualmente in onda con Che Dio ci aiuti), Nini Salerno. Continua alla pagina seguente con la trama della prima puntata di La figlia del capitano.

Pjotr un giovane nobile, viziato, che ha avuto un’infanzia felice e ricca di agi nel latifondo di famiglia. Il suo futuro potrebbe essere quello di tanti rampolli dell’aristocrazia russa: servizio nella guardia imperiale a Pietroburgo e il matrimonio con una ragazza della sua stessa estrazione sociale.  Ma Pjotr è un ragazzo ribelle e immaturo e il padre decide che per crescere dovrà prestare servizio in un avamposto di frontiera, la Belorgoskaja, un forte isolato nella steppa fra tribù nomadi ostili.

Il conte Grinev non sa che questa scelta cambierà per sempre la vita di suo figlio. Nella steppa russa il giovane incontra due persone che segneranno il suo destino straordinario: Mascia, la bella figlia del capitano della Belogorskaja. Nulla è favorevole a amore: Mascia non è nobile, non ha dote, ha un carattere indipendente e avventuroso che la spinge a solidarizzare proprio con le popolazioni selvagge.  Mascia ha inoltre un corteggiatore, svelto di spada e senza scrupoli, che farebbe di tutto pur di averla: il tenente Svabrin…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori