PECHINO EXPRESS/ Anticipazioni puntata 18 ottobre 2012: i concorrenti nella valle di Kathmandu. Vincitori e eliminati, video

- La Redazione

Il riassunto della quinta puntata del reality on the road condotto da Emanuele Filiberto su Rai Due. La coppia degli sportivi ha dovuto lasciare il gioco, la vittoria ai fidanzati  

pechino_express_rocca_comi_R439
Gli sportivi Giorgio Rocca e Nicolò Comi vincitori dell'immunità

Pechino Express ha regalato una puntata emozionante: ai piedi delle maestose vette dell’Himalaya, in Nepal, le copppie di concorrenti si sono sfidate nella quinta tappa del reality on the road condotto da Emanuele Filiberto, in onda su Rai Due. Lacrime, fatica, sorrisi, emozioni si sono unite in un emozionante mix di eventi, resi ancora più suggestivi dalla straordinaria generosità delle famiglie locali. Un imprevisto, un incidente lungo una strada di montagna, ha costretto la produzione a interrompere la gara, ma la tappa finale è stata comunque raggiunta da tutte le coppie di concorrenti. Il percorso della quinta puntata di Pechino Express inizia con la preghiera dei monaci di Dubai, con le sette coppie di concorrenti pronte ad affrontare la prima prova: il conduttore Emanuele Filiberto spiega che come prima prova dovranno cercare nel giardino del monastero le loro scarpe, poste in una cesta, quindi dovranno percorrere un tratto in bicicletta alla ricerca del monastero con la stessa bandiera presente nella loro bici, per poi prendere in consegna le cinque uova e le relative istruzioni che i monaci daranno loro. Anastasia della coppia dei ballerini spiega che non sa andare in bicicletta, Emanuele le dice che potrà percorrere il tratto fino al tempio a piedi: inizia quindi la gara, con tutte le coppie che riescono a trovare quasi subito le loro scarpe, per poi recarsi verso le biciclette, dove nascono i primi problemi. Le veline Federica Nargi e Costanza Caracciolo e la coppia formata da zio Costantino Della Gherardesca e il nipote Barù non riescono a riconoscere subito le bandiere, questo rallenta il loro viaggio. Malgrado queste prime difficoltà, queste due coppie sono le prime ad arrivare al tempio e ricevere le uova, scoprendo che con queste devono fare un baratto al mercato ed ottenere in cambio dieci manghi: la sfortuna però non lascia in pace le veline, le quali, cadendo dalla bicicletta, rompono le uova, stessa sorte che accade ad Anastasia Kuzmina, che invece cade dalla bicicletta di Andres Gil, in quanto si trova in piedi nella parte posteriore di essa e si fa male ad un gomito, ma continua la gara e spinta dallo spirito competitivo, riesce a barattare subito le uova, portando la sua squadra in testa alla classifica; nel frattempo, anche le altre coppie riescono ad ottenere i manghi, con le veline e zio e nipote che chiedono dei manghi piccoli e brutti, in quanto la fase del baratto per loro sta diventando troppo lunga: inizia quindi la corsa al passaggio, con gli sportivi Nicolò Comi e Giorgio Rocca che litigano dopo aver realizzato che il loro passaggio li ha condotti da tutt’altra parte rispetto la meta, salvo poi fare subito pace. Gli sportivi riescono poi a trovare un passaggio su un pullman, lo stesso nella quale sono presenti le due veline Costanza e Federica, soltanto che loro si trovano nello scompartimento aperto, mentre loro sono all’interno del pullman: i litigi non riguardano soltanto gli sportivi, anche Simone Rugiati e Malvina litigano parecchio, dopo che questa sbatte la testa nel cofano dell’auto con la quale hanno ottenuto un passaggio, venendo poi curata da un monaco, mentre Costantino e Barù si trovano nuovamente a piedi, in quanto la loro auto ha forato una ruota. Arriva la sera, e Emanuele Filiberto spiega loro che devono cercare alloggio per dormire: Alessandro Sampaoli Debora Villa, ovvero gli attori, trovano alloggio presso una modesta famiglia, così come la coppia dei fidanzati e dei ballerini, che chiedono un tozzo di pane per potersi sfamare, e cercano di aiutare una donna a raccogliere il riso, con Anastasia impaurita dal dover camminare a piedi nudi nella risaia, mentre gli sportivi trovano alloggio presso due ex militari, con i quali si complimentano per le loro medaglie, le veline, dopo non essere riuscite a comunicare con un’anziana signora e seppur essendo senza soldi, riescono a dormire in una piccola pensioncina, dove cenano assieme a degli altri ospiti, ed infine, zio e nipote trovano alloggio presso un’associazione per bambini poveri, con i quali giocano a calcio prima di andare a dormire. Al termine della prima giornata, i primi in classifica sono padre e figlio, ovvero Antonio e Marco, seguiti da zio e nipote, mentre ultimi, in ritardo rispetto gli altri concorrenti, vi è la coppia dei fidanzati: l’indomani mattina, alle sei del mattino, con una fitta pioggia e 40 gradi, con l’ottanta percento d’umidità, le coppie devono raggiungere Sauraha, dove si terrà la prova immunità, con Costantino e Barù che promettono ai Pizza, ovvero padre e figlio, che “il gioco è finito”, riaccendendo la loro rivalità: zio e nipote sono i primi a trovare il passaggio ed iniziano a pianificare la loro strategia per vincere, mentre le veline trovano ancora difficoltà a trovare un passaggio, riuscendoci seppur in ritardo, seguiti dagli attori che non aiutano né gli sportivi, né i ballerini, i quali si trovavano nello stesso loro villaggio, augurandogli di non arrivare primi alla meta; i primi ad arrivare sono infatti zio e nipote, che si sfideranno con padre e figlio, mentre attori e veline arrivano rispettivamente terzi e quarti, con Alessandro dispiaciuto, mentre i fidanzati ancora una volta arrivano ultimi. Emanuele Filiberto spiega alle prime due coppie in cosa consiste la prova immunità: i concorrenti dovranno riempire una cesta con la frutta, passare sotto dei rami di bambù, camminare su dei ceppi, attraversare una passerella con degli elefanti, camminare su una pozza di fango, superare stando in equilibrio una seconda passerella per poi porre la frutta in un cesto, dove degli elefanti potranno mangiare la frutta che i concorrenti metteranno al suo interno. Emanuele spiega inoltre che la frutta che cadrà dai cesti non potrà essere raccolta, dando poi il via alla prova, e dopo diverse cadute, litigi e frutta perduta, la squadra padre e figlio riescono a vincere la prova, guadagnandosi un viaggio panoramico in elicottero sull’ Himalaya, attribuendo la penalità a Giorgio e Nicolò, i quali dovranno proseguire il loro viaggio in compagnia di un Pinocchio in legno alto un metro e novanta: padre e figlio sono quindi salvi, mentre le restanti sei coppie riprendono il loro viaggio, con zio e nipote che partono per primi, essendo infatti arrivati primi alla prova immunità e coi fidanzati ultimi. Continua alla pagina seguente.  

Durante la ricerca del nuovo passaggio però, la tensione tra Alessandro e Debora inizia a farsi sentire, con quest’ultimo che se la prende con la compagna perché si è allontanata, permettendo ad Andres e Anastasia di usufruire del passaggio che Alessandro era riuscito a procurarsi, e dopo averne trovato uno nuovo, lo stesso Alessandro giura vendetta alla coppia dei ballerini: i due si trovano costretti a cercare un nuovo passaggio. Gli unici che malgrado l’handicap non hanno momentaneamente difficoltà sono Giorgio e Nicolò, che salgono su un auto tenendo la testa del Pinocchio fuori dal finestrino, mentre zio e nipote si trovano sul tetto di un autobus, nel quale, salgono pure Alessandro e Debora, con quest’ultima che si dimostra timorosa e preoccupata nel dover affrontare il viaggio sul tetto del pullman perchè il mezzo è sprovvisto di barriere protettive. La paura di Debora infatti costringe la coppia degli attori a scendere, in quanto la donna non si sente in grado di affrontare la salita della montagna sul pullman, la paura di potersi far male durante il gioco ed il pensiero di sua figlia Lisa la fanno crollare emotivamente, con Alessandro che cerca di darle coraggio, dicendole che troveranno un nuovo mezzo per potersi recare nella meta finale della Pagoda della pace. Accade però che sulla strada di montagna avviene un incidente, con un camion ribaltato in una curva in procinto di un dirupo, a causa della lunga coda, oltre annullare le distanze tra i vari concorrenti, Emanuele Filiberto si trova costretto a dover fermare la gara, dando ordine ai concorrenti di trovarsi alloggio, con le Veline che trovano una nuova pensioncina, mentre tutti gli altri lo trovano presso alcune famiglie del luogo. L’indomani mattina, i concorrenti vengono svegliati da uno sherpa, il quale farà loro da guida fino la meta finale, ed al quale dovrà essere insegnato il ritornello della canzone di Domenico Modugno “Volare”: ancora una volta, i concorrenti devono trovare un passaggio che li conduce al lago da attraversare prima di giungere alla Pagoda della pace, e nel frattempo, devono insegnargli il ritornello; una volta giunti al lago, Emanuele Filiberto spiega loro che i componenti della coppia dovranno remare su una barca, mentre lo sherpa, con i bagagli, dovrà seguirli: mentre i concorrenti attraversano il lago, con Alessandro che accusa dei dolori al braccio e le veline in difficoltà e gli sportivi cercano di dare il meglio di loro stessi, gli sherpa continuano a cantare, ed una volta arrivati all’altra sponda, Emanuele Filiberto spiega loro che dovranno percorrere il sentiero sulla montagna, e fare attenzione a non far cadere il cesto coi doni da portare n omaggio alla Pagoda. Tutti i concorrenti quindi iniziano a percorrere il sentiero, con gli sportivi leggermente in difficoltà, e Simone dei fidanzati che si lamenta della lentezza e del fatto che il suo sherpa si sia fermato per fare un bisogno: arrivati al traguardo, Emanuele Filiberto annuncia che i fidanzati sono primi, zio e nipote secondi, ballerini terzi, attori quarti, sportivi quinti e veline seste, e proprio queste due coppie rischiano l’eliminazione. Simone e Malvina decidono di elinare Nicolò e Giorgio, poiché ritenuti troppo forti e competitivi, salvando così le Veline. Alessandro e Debora abbracciano Giorgio e Nicolò che sostengono che, malgrado siano amareggiati per l’eliminazione, tornano a casa con una bellissima esperienza alle spalle, dove hanno imparato che le cose importanti della vita sono la generosità e la disponibilità non le cose materiali, aggiungendo che hanno apprezzato tantissimo le persone incontrate durante il viaggio, sempre disposte ad ospitarli ed ad accoglierli col sorriso sulle labbra.

 

Anticipazioni sesta puntata: la sesta tappa di Pechino Express porterà le coppie dei concorrenti nella magica valle di Kathmandu. Ci saranno nuove liti e tra le coppie si formeranno alleanze. Simone e Malvina gareggeranno cercando la coalizione con Costantino e Baru, sodalizio in vista tra gli attori Alessandro e Debora e i “pizza” padre e figlio. Le Veline e i danzatori “balleranno” insieme? Il cerchio delle coppie inizia a stringersi…

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori