UN POSTO AL SOLE/ Anticipazioni: tra Viola e Nicotera Serena vuole raggiungere Filippo. Trama puntata 19 ottobre 2012

- La Redazione

Ecco cosa vedremo nel prossimo episodio della soap opera in onda su Rai Tre. Cresce il coinvolgimento di Viola per il magistrato. La Cirillo volerà a New York?

unpostoalsole_marinaR425
Un posto al sole

In Un posto al sole cresce il coinvolgimento di Viola Bruni per il magistrato Eugenio Nicotera, ma la ragazza ha dovuto rivedere Simone. Lo annunciano le anticipazioni della puntata di Un posto al sole in onda venerdì 19 ottobre 2012. Di seguito il riassunto dellepisodio della soap opera di Rai Tre in onda giovedì 18 ottobre. Viola (Ilenia Lazzarin) che spiega a sua madre di essere preoccupata di doversi recare in tribunale e di dover testimoniare contro Simone (Luca Seta), ma la cosa che maggiormente la preoccupa è quella di incrociare nuovamente il suo sguardo con quello del ragazzo dopo tanto tempo. Ornella (Marina Giulia Cavalli) le spiega che testimoniare è la cosa giusta da fare, aggiungendo che grazie a lei, l’incubo nella quale è finita potrà finalmente concludersi, spiegandole che comunque le starà vicino e l’accompagnerà in tribunale: nel frattempo, Serena (Miriam Candurro) abbraccia e ringrazia Guido (Germano Bellavia), perché grazie a lui, la giovane è riuscita a capire dove Filippo (Michelangelo Tommaso) possa essere andato, ovvero a New York, per partecipare alla maratona, un suo sogno. Ornella si reca a lavoro e incontra Raffaele (Patrizio Rispo), al quale spiega che sua figlia Viola è preoccupata, con l’uomo che le promette che le starà vicino, venendo interrotto da Renato (Marzio Honorato), il quale è felice di aver concluso l’affare con Max Peluso (Francesco Paolantoni) e sua moglie Ramona (Monica Riva). Niko (Luca Turco) saluta Manuela (Cristina Dall’Anna), e la madre dice di essere felice perché i due hanno fatto la pace, aggiungendo però che sarebbe meglio non fare progetti, in quanto la vita va vissuta attimo per attimo, con le due che criticano Serena per il suo modo di fare. Monica si incolpa perché le ha abbandonate da piccole, cosa che ha portato Serena ad avere un comportamento sempre serio e poco giocoso. Guido e Serena cercano di capire dove si possa trovare Filippo, controllando una cartina nella quale è segnato il percorso della maratona, mentre Guido cerca di frenare la fantasia di Serena, questa inizia a pensare al momento nel quale potrà vedere e riabbracciare Filippo, rimanendo delusa quando Guido le spiega che i partecipanti alla maratona sono tantissimi, e che potrebbe essere difficile incontrarlo. Tornata a casa, Serena viene accolta dalla sorella con delle candele, mentre la madre suona un clarinetto, con Manuela che cerca di recitare alcuni passi dell’Otello di Shakespeare, dimenticandosi la maggior parte delle parole, chiedendo scusa alla sorella se talvolta la fa arrabbiare e la tratta male; Serena fa pace con la sorella.Renato si trova a casa e racconta alla sua ex moglie Giulia (Marina Tagliaferri) quanto sia stato difficile convince Peluso a comprare la sua barca, cercando di brindare con lei, ma la donna le chiede ripetutamente se ha guardato anche la compagna di Max, con Renato che smentisce e spiega alla moglie che si trattava di affari, e che quindi non ha avuto tempo di guardare come la donna fosse fatta fisicamente, sedendosi sul divano e schiacciando le gambe di Giulia, la quale s’innervosisce e chiede a Renato di andarsene e di lasciarla in pace mentre legge il suo libro, spiegandogli che la lettura è importante e dovrebbe praticarla pure lui, con Renato che si ritrova quindi da solo a brindare ed a congratularsi per la buona riuscita della vendita, venendo successivamente interrotto da Niko, che dopo avergli chiesto cosa stia facendo, viene spedito dal padre a studiare, in quanto il regalo ed il modo di congratularsi che il figlio può mettere in pratica è proprio quello. Renato riceve una chiamata da Max Peluso, il quale gli chiede di incontrarlo per discutere nuovamente, e mentre i due parlano, Renato sente le urla della compagna di Max e anche il rumore di piatti che vengono rotti, cosa che porta l’uomo a chiudere bruscamente la chiamata ed a sostenere che brindare da soli dopo la conclusione di un affare porta tantissima sfortuna.

Ornella torna da lavoro ed incontra Raffaele, il quale le spiega che sua figlia Viola è rimasta pensierosa per tutta la sera. Raffaele che replica che Viola troverà qualcuno che la renderà felice, ma che sicuramente non è Simone. L’indomani mattina, Viola, dopo aver spiegato le sue paure ad Angela (Claudia Ruffo), la quale le spiega che sta facendo la cosa giusta, sale in auto con Ornella, la quale rifiuta la compagnia di Raffaele, che viene a sua volta chiamato da Renato, che dopo avergli spiegato la situazione, ovvero che Peluso lo vuole incontrare nuovamente, gli chiede di accompagnarlo da lui, visto che i due sono amici, e dopo esser riuscito a convincerlo, Renato si trova costretto a dover cambiare alcune clausole della vendita, riuscendo a far finalmente firmare il contratto a Peluso. In tribunale, dopo aver testimoniato, Viola incontra il dottor Eugenio Nicotera (Paolo Romano), al quale spiega che ha trovato in internet dei libri che gli potrebbero interessare, con l’uomo che lascia il suo indirizzo mail per farsi mandare il link della pagina. Dopo esser stata convinta dalla mamma a partire per New York, Manuela le spiega che per racimolare i soldi ci vorrebbe un benefattore, e Serena si reca quindi da Roberto, il quale le spiega che la sua liquidazione è quasi pronta, con la ragazza che lo interrompe e gli spiega che non è andata da lui per la liquidazione, ma per dirgli che probabilmente sa dove si trova Filippo.

 

Trama puntata 19 ottobre 2012: Roberto non ha alcuna intenzione di cercare di Filippo, ma un colloquoi con Marina potrebbe cambiare le cose. Ornella è preoccupata per il grande coinvolgimento che Viola prova per Nicotera. La partenza di Franco e Angela coincide con il ritorno di Arianna e Andrea e Guido deve fare i conti con il ritorno di Tony Bollore… Serena non riesce a smettere di pensare a Filippo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori