GINNASTE VITE PARALLELE/ Carlotta Ferlito e Betta Preziosa: sfide per la squadra Olimpica. Ma il sogno per qualcuno potrebbe infrangersi

- La Redazione

Continua il reality show che mostra il cammino della rosa delle ginnaste della nazionale verso la conquista di un posto nella squadra che volerà a Londa 2012

Ferlito
Carlotta Ferlito (Infophoto)

A Ginnaste vite parallele è tempo di esami. Per Carlotta Ferlito, Elisabetta Preziosa e le altre ginnaste che ogni giorno sudano e si allenano nel Centro federale di Milano è arrivato il momento degli esami di maturità e delle valutazioni finali in pedana per cercare di conquistare un posto nella Nazionale che volerà alle Olimpiadi di Londra 2012.Lallenatore Paolo assegna alle ragazze diversi esercizi da compiere, mentre a Sara, di quindici anni, Paolo dà esercizi molto più semplici da fare, in maniera tale che la ragazza non si affatichi troppo durante gli allenamenti, viste le sue condizioni di salute. Sara infatti ha una carenza di ferro nel sangue e per evitare che la situazione possa degenerare, Paolo decide di farla allenare con le atlete più giovani, ma Sara non è contenta, infatti l’atleta passa la maggior parte del tempo ad osservare gli allenamenti delle sue amiche: poco più tardi, Paolo si avvicina da lei, e le spiega che dovrà tornare a casa e sottoporsi a dei nuovi esami per verificare il tasso di ferro nel suo sangue e dopo che questo tornerà nella norma, vedranno come procedere, con Paolo che dice che queste sono le parole espresse dalla Direzione tecnica del Centro Federale di Milano. La notizia non fa altro che abbattere Sara, che vede svanire la possibilità di partecipare alle Olimpiadi. Decide quindi di preparare le valigie per tornare a casa, salutando i suoi compagni, i quali l’aiutano a caricare tutte le sue valigie sull’auto della mamma.Betta Preziosa, impegnata sia con gli esami di maturità, sia con le prove per accedere alla squadra nazionale, nota che l’armadio di Sara è vuoto: Paolo le spiega che le regole devono essere rispettate da tutti, e siccome le regole impongono che la salute delle atlete venga prima di tutto, Sara è stata mandata a casa per potersi ristabilire, dando poi degli esercizi a Betta, la quale sembra non impegnarsi tanto, venendo rimproverata da Paolo, il quale le spiega che deve cercare di concentrarsi sugli allenamenti e lasciare ogni tipo di pensiero fuori dalla sua testa, proseguendo la sua spiegazione sottolineando il  fatto che anche se gli allenamenti sono pesanti, sono necessari per permetterle di fare una bella figura alle Olimpiadi.

Carlotta Ferlito fa il ritorno a Milano, dopo gli estenuanti allenamenti svolti a San Benedetto del Tronto, e incontra Sara, con la quale decide di passare una serata all’insieme del divertimento, visto che l’amica dovrà tornare a casa.Per Sara, Marco e Nicola è giornata di esami orali: Sara, seppur felice di togliersi questo peso, è abbattuta, perché i suoi valori del ferro non si sono stabilizzati, il ché le impedisce di partecipare a qualsiasi attività agonistica, cercando comunque di mantenere il sorriso, in quanto anche i suoi compagni potrebbero demoralizzarsi: al termine degli esami orali. I tre atleti escono da scuola felici: sono riusciti a superarli senza difficoltà, ottenendo un buon risultato. Sara lascia un biglietto con i saluti alle sue amiche, saluta in lacrime gli allenatori Claudia e Paolo. Dopo aver passato con successo gli esami di maturità, Serena torna a Milano ed incontra Emily, la quale le spiega che non ha ancora terminato con gli esami. Arrivata in palestra, Paolo le spiega che probabilmente partirà a Brescia per il ritiro con le altre ragazze, nel quale verranno scelte le atlete che faranno parte della squadra olimpica italiana. Lallenatore rimprovera Betta, la quale continua ad allenarsi in maniera sbagliata, la ragazza che piange e spiega che è stanca, perché non fa altro che studiare ed allenarsi, per poi studiare nuovamente, e sentendo queste parole, Paolo le spiega che può anche riposarsi per mezz’ora durante gli allenamenti, ma non tollera il fatto che non s’impegni per partecipare alle gare amichevoli che si svolgeranno in Romania a Bucarest.

Terminati gli allenamenti, Betta ripassa gli ultimi argomenti e l’indomani mattina parte per Como, sede della sua scuola, dove sostiene gli esami orali per la maturità, così come Emily Le due ginnaste tornate in palestra, si allenano dando il meglio di loro stesse. Dopo diversi giorni d’allenamento, Betta, molto più rilassata, parte assieme all’allenatrice Claudia verso Bucarest, dove si terrà la gara amichevole in vista delle Olimpiadi. In questa gara partecipano anche le padrone di casa, le ginnaste rumene, che riescono a vincere sempre la competizione mettendo in mostra la loro bravura: prima della gara, Claudia cerca di motivarla, spiegandole che deve dare il meglio di sé stessa, e di vedere l’amichevole in un ottica positiva. Grazie la motivazione dell’allenatrice, Betta riesce a fare una buona prova sulla trave e grazie alle altre ragazze, la squadra italiana si qualifica seconda, dietro la squadra rumena, dimostrandosi  all’altezza della manifestazione. Per Emily c’è una cattiva notizia: non è stata convocata per Brescia, dopo che Paolo le da la notizia, Emily sembra demotivata, ma continua ad allenarsi, per poi litigare con Paolo quando questo le spiega che la preparazione deve continuare e quindi dovrà allenarsi a San Benedetto del Tronto. L’atleta si rifiuta di andarci, sostenendo che non fa ginnastica per divertirsi, e grazie al modo di fare dell’allenatore Paolo, che le spiega che l’allenamento è solo per migliorarsi, Emily, malgrado salterà le Olimpiadi, decide di partire a San Benedetto del Tronto ed allenarsi. La puntata del programma si chiude con le vacanze estive. Tutti gli atleti si separano, visto che il Centro Federale di Milano rimarrà chiuso per le vacanze. Sara apprende da Nicola che tutti, compreso Marco, hanno superato l’esame orale e sono stati promossi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori