TERRA RIBELLE 2/ Anticipazioni seconda puntata: tra Andrea e ed Elena l’ombra del tradimento. Luisa e Jacopo… 28 ottobre 2012

- La Redazione

Il riassunto della prima puntata della fiction con Rodrigo Guirao Diaz e Anna Favella. Un tragico evento a Montebuono: la piccola Giulia Marsili viene rapita, Luisa è viva  

anna_favella_terra_ribelle_R439
Anna Favella

Terra ribelle 2 ha esordito con la prima puntata; intrighi, vendette e passioni scorrono nella Maremma di inizio Novecento. Resisterà l’amore di Andrea e Elena alla spietata vendetta ordita da Jacopo e Luisa? Cominceremo a scoprirlo nella seconda puntata, ora il resoconto della prima. Andrea (Rodrigo Guirao Diaz) mentre cavalca verso la via di casa, ripensa ai nove anni che sono trascorsi da quanto Luisa (Sabrina Garciarena) è morta e suo fratello Iacopo (Ivan Gonzalez) è scappato, pensando anche che finalmente lui ed Elena (Anna Favella) sono felici, e che vivono alla Roccaccia assieme alla loro figlia di nove anni, Giulia (Belen Leiva): arrivato a casa, Andrea si stende nel letto, e vedendo Elena sveglia, le chiede di alzarsi e portare un dono alla figlia e le ricorda che deve continuare a fare le visite mediche: Elena sostiene che continuerà a fare i controlli dal dottor Tonali (Alessandro Bertolucci), prima di poter dare alla luce un altro figlio. I due quindi si alzano, e non trovando Giulia nella sua stanza, rimproverano Adelina, la sua istruttrice, dicendole di prestare maggiore attenzione nel controllare la figlia, per poi uscire fuori in giardino e trovare Giulia che si prende cura dei suoi piccioni, e dopo averle regalato dei cioccolatini, le permettono di andare alla scuola pubblica, visto che la bambina vorrebbe stare con gli altri bambini. La madre, seppur preoccupata, acconsente alla sua richiesta. Giulia chiede cosa ci sia nella stanza “proibita”, e la madre spiega che ci sono i terribili ricordi della loro vita passata, ovvero di Iacopo e Luisa. Arrivati a scuola, dopo esser stati ringraziati per aver regalato loro dei libri e dei nuovi banchi, Andrea presenta agli altri bambini sua figlia Giulia per poi salutare tutti e lasciare la figlia a scuola. Usciti dalla scuola, Elena riesce a convincere Andrea a partire a Roma con lei, malgrado lui tema di farla sfigurare, con la donna che lo rassicura e mentre tornano a casa per preparare le valigie, Andrea soccorre Zifolo, ovvero Chiara (Giulia Elettra Gorietti), che nel frattempo è impegnata in una gara a cavallo contro Angiolino (Nicolas Furtado), durante la quale cade, venendo poi condotta a casa con la carrozza assieme ad Elena, la quale prepara i bagagli per andare a Roma l’indomani mattina: la notte però, Andrea, in preda ai dubbi, chiede ad Elena se ha mai desiderato qualcun altro, con la donna che lo rassicura e passa assieme a lui una lunga notte di passione, mentre la piccola Giulia vede fuori dalla finestra una misteriosa persona vestita di nero che la osserva e poi scappa. L’indomani mattina, prima della partenza, Elena trova Giulia nella stanza proibita, e sulla carrozza in viaggio per Roma la rimprovera aspramente, dicendole non deve entrare nella stanza proibita, per poi far la pace sotto consiglio di Andrea. Una volta arrivati a destinazione, Elena si reca prima dal dottor Tonali a fare una visita di controllo, ricevendo una brutta notizia, in quanto avendo subito dei danni dopo il parto di Giulia, una nuova gravidanza potrebbe ucciderla, con Elena che, capendo la gravità della situazione, supplica a Tonali di non dir nulla ad Andrea, in quanto potrebbe essere deluso nel ricevere tale notizia, visto che vorrebbe avere altri figli. La visita viene interrotta dal professor Severo, il quale, con fare agitato, consegna una lettera ed Elena, dicendole di darla alla regina, e che il regno d’Italia e la sua vita sono in pericolo, lasciando la stanza in fretta e furia: poco dopo, Elena incontra la regina Margherita, assieme alla quale inaugura una scuola per ragazze proprio in onore della regina, spiegando ai presenti che anche le donne hanno il diritto di istruirsi, per poi parlare in privato con la regina, alla quale consegna la lettera del professore. La regina Margherita, dopo aver invitato sia Andrea che Elena a passare più tempo con gli altri nobili, presenta alla donna il colonnello Dell’Arco (Michel Noher ) ed il tenente Belmonte (Antonio Folletto), sue guardie personali, e contemporaneamente, Andrea conosce Lord Graves (Omar Sanchez), con il quale scambia soltanto poche parole, per poi essere invitato assieme a sua moglie Elena, a pranzo a casa sua, ed in quest’occasione, Andrea, dopo aver chiesto all’uomo se è sposato, ottenendo come risposta un sonoro no, fa una brutta figura, in quanto usa il detto “donne e buoi dei paesi tuoi”, Graves dice che non dovrebbe paragonare una donna ad una bestia, con Andrea che deluso dalla brutta figura fatta, propone ed Elisa di andare via poiché già tardi, con Elena che acconsente alla richiesta del marito. Quando i due, assieme alla figlia stanno per andar via però, scoprono che il professor Severo è stato ucciso, quindi Elena rimane a Roma per indagare, mentre Andrea decide di tornare a casa sua: nel frattempo, Lucio (Fabian Mazzei), il quale si trova in un manicomio criminale, sente Luisa che lo chiama, e dopo aver alzato lo sguardo ed averla vista, si scusa con lei perché ha fallito, chiedendole perdono, con la donna che lo bacia e gli dice che la sua vendetta sta per avere inizio: purtroppo per Lucio però, tutto questo non è altro che un’illusione, rendendosene conto, esplode in un lungo e rumoroso urlo rabbioso dettato dalla disperazione; nel frattempo, dopo esser tornati a casa, Andrea organizza con Giulia una passeggiata, ma alcuni suoi servi lo avvertono che c’è un problema, ovvero che il bestiame è scappato, e che la stalla è stata distrutta, cosa che costringe Andrea a rimandare la passeggiata con la figlia, alla quale promette che una volta risolto il problema la raggiungerà, mandandola a fare la passeggiata promessa con Adele, alla quale dice di evitare di passare dalla palude, poiché pericoloso. Continua alla pagina seguente.  

Angiolino si trova con Chiara nei pressi del luogo in cui Lupo (Humberto Zurita) è stato sepolto, e preso dai ricordi della sua vita passata, le racconta che secondo molte persone, il Lupo è ancora vivo, e che forse è stato resuscitato da una vecchia strega, con Chiara che gli dice che dovrebbe smettere di raccontare queste storie che non fanno paura e non hanno senso, e nel frattempo che rimprovera il ragazzo, Chiara vede passare il calesse con a bordo Giulia ed Adele e decide di chiamare la piccola principessa, venendo completamente ignorata. Contemporaneamente Elena si reca nello studio del professor Severo, il quale giace a terra privo di vita, il medico legale, che sta eseguendo una sorta di autopsia, spiega ai presenti che il professore è stato strangolato, mentre Graves, che controlla la stanza in cerca di qualche indizio, trova un foglio nel quale vi sono informazioni riguardanti una casa d’appuntamento, il che fa presupporre che il delitto sia passionale, col medico che spiega ad Elena che dovrebbe mettere la regina al corrente di quanto capitato al professore, cosa che effettivamente Elena fa senza perdere tempo, venendo a scoprire dalla regina che nella lettera del professore che le è stata consegnata vi erano informazioni riguardanti un gruppo malavitosa intenzionato ad utilizzare una formula da lui scoperta che permette la creazione di una potente polvere da sparo, fatto che spaventa Elena, alla quale viene chiesto dalla regina di indagare per far luce su questo mistero. Elena accetta l’incarico, ma dopo essere arrivata alla stazione ed essere salita sul treno per tornare a casa, viene scippata da ladro che scappa con la sua borsa nella quale vi era appunto la lettera del professore e il manoscritto e malgrado chieda aiuto, il ladro riesce a scendere dal treno ed a dileguarsi in pochissimo tempo. Nel frattempo Angiolino e Chiara raggiungono Andrea, ai quali il principe spiega che qualcuno ha manomesso la stalla e dopo aver chiesto se Giulia è tornata dalla passeggiata, scopre che la figlia non è ancora tornata; preoccupato, Andrea va alla ricerca di sua figlia, trovando soltanto il calesse abbandonato, ma non la figlia e teme che la figlia e l’istruttrice siano passate dalla palude, cosa che le è stata vietata, iniziando quindi le ricerche assieme ad Angiolino ed agli altri, senza però riuscire a trovare la figlia, malgrado le ricerche proseguano fin l’indomani mattina, giornata nella quale Elena torna a casa e scopre che sua figlia è stata rapita. Raggiunto Andrea, Elena se la prende con lui, in quanto l’uomo non è salito sul calesse assieme a loro, ed Andrea fa lo stesso, in quanto Elena è rimasta a Roma, coi due che dopo essersi calmati, decidono di chiamare i carabinieri e denunciare l’accaduto. Da tutt’altra parte nel frattempo, Iacopo spacca la legna, e spiega al parroco che la sua vendetta sta per iniziare, in quanto non dimentica quello che ha dovuto subire da suo fratello. Mentre Elena ed Andrea aspettano l’arrivo dei carabinieri, il principe riflette sul fatto che il capello della figlia era legato al mento e che questo quindi non sarebbe potuto volar via, mentre Elena, recatasi nella camera della figlia, scopre che la borsa di Adele è scomparsa, il che le fa sorgere non pochi dubbi sulla lealtà della donna: la notte stessa, Giulia si trova su un treno e viene messa dentro una cassa e la persona misteriosa che l’ha rapita le taglia una treccina di capelli e la collanina, decidendo poi di uccidere l’istruttrice e di gettarla fuori dal treno; l’indomani mattina, alla villa di Elena ed Andrea arriva Graves a bordo della sua auto, e dopo aver salutato la donna, decide di chiederle delle informazioni su Adelaide, scoprendo che l’istruttrice viveva con Elena ed Andrea da poco tempo, e che era stata presa da un orfanotrofio, il che fa dedurre a Graves che la donna potrebbe essersi comportata inspiegabilmente da persona ingrata nei loro confronti: nel frattempo, Andrea, che senza darsi per vinto prosegue le ricerche della figlia, trova il corpo senza vita di Adele e dopo averlo portato dentro casa, questo viene esaminato da Elena, scoprendo così che la donnaè stata pugnalata al cuore, e che li ha traditi facendosi corrompere, dato che nel suo vestito vengono trovati dei soldi, pensando subito a Iacopo come colpevole del tradimento della donna. Alla Roccaccia arrivano anche Dell’Arco e Belmonte, i quali chiedono se hanno visto qualcosa di sospetto nei giorni precedenti al rapimento, con Andrea che racconta il fatto della stalla ed Elena il fatto della rapina, mentre Chiara racconta di aver notato una losca figura aggirarsi nei pressi della villa, il che porta Andrea a sospettare sempre di più di Iacopo, e durante la notte, dopo aver detto ad Elena che se fossero stati più uniti, il rapimento probabilmente non sarebbe accaduto, esce e decide ancora una volta di proseguire le ricerche della figlia, e durante lo svolgimento delle ricerche, si trova faccia a faccia con una misteriosa figura vestita di nero, e dopo aver provato a scoprire di chi si trattasse, mediante un breve inseguimento, Andrea cade dal cavallo, e non riuscendo a raggiungere il personaggio misterioso, prova a sparargli, senza riuscire a colpire il manigoldo, mentre Elena, all’interno della sua abitazione, si reca nella stanza proibita dove un biglietto con la scritta “E’ l’ora della mia vendetta”. L’indomani mattina, il tenente Belmonte viene accompagnato da Chiara all’ufficio postale per diramare la notizia del rapimento di Giulia, mentre il colonnello dell’Arca, dopo aver spiegato ad Andrea ed Elena di essere a conoscenza del loro passato, spiega ai due che Lucio, braccio destro di Iacopo, si trova in un manicomio criminale e che potranno andare ad interrogarlo l’indomani. Il direttore del manicomio spiega ai due, ed anche ai carabinieri, che Lucio è un soggetto pericoloso, che delira, in quanto parla con una donna immaginaria, che è molto aggressivo, in quanto l’uomo ha staccato un orecchio ad un detenuto mordendolo. Fa accomodare i due all’interno della cella, dove Lucio dice ad Elena ed Andrea che li stava aspettando, e spiegando loro che ad aver rapito Giulia è stato Iacopo assieme ai suoi complici, e che la destinazione della figlia è l’Argentina, e che se vogliono sapere maggiori dettagli sul rapimento, lui dovrà essere lasciato libero, poiché in caso contrario non collaborerà: quest’ultima affermazione rende Andrea furioso, il quale colpisce allo stomaco Lucio, che a sua volta, vedendosi aggredito, sbraita e chiede di voler rimanere solo; al termine dell’incontro, Elena è dubbiosa sul fatto che Lucio sappia tutto quanto, anche perché a detta del direttore, nessuno si è mai preso la briga di andare a trovarlo e tornata a casa sua, mentre cerca ulteriori indizi nella stanza proibita, la donna sente la voce di sua sorella, e spaventandosi a morte, inizia a pensare che questa sia viva, mentre Andrea si reca nel luogo in cui è sepolto il Lupo e rivolgendosi a lui, gli chiede di aiutarlo a trovare sua figlia, la quale non c’entra proprio nulla col suo passato, e che se le dovesse succedere qualcosa di brutto, non riuscirà a perdonarselo. Continua alla pagina seguente. 

Il giorno successivo il dottor Tonali parla con Elena: la donna gli spiega di aver sentito la voce di sua sorella, venendo interrotta da Andrea, il quale apre un pacco consegnatogli da un suo servo, nel quale vi è un atlante, dove nella cartina dell’America del Sud vi è la collanina ed una treccina di Giulia. Elena si dispera, sostiene che Lucio sappia diverse cose, nel frattempo lo stesso Lucio viene minacciato da un carabiniere, che gli dice che deve continuare a fare il matto e che uscirà di prigione soltanto da morto. Contemporaneamente, i due carabinieri decidono di organizzare una spedizione in Sud America per trovare Giulia, spiegando ad Elena e Andrea che ci vogliono venticinque giorni per arrivare a destinazione, per poi assegnare al tenente Belmonte il compito di ispezionare le navi del porto di Genova ed interrogare i membri dell’equipaggio di ogni singola nave. Il colonnello Dell’Arco si reca dal generale, e dopo aver discusso, il colonnello accetta l’incarico di ritrovare Giulia, sostenendo che non ci sono motivi personali per essere così deciso a risolvere codesto caso. Il giorno seguente, il direttore del manicomio scopre che Lucio è morto e lo getta in mare, in quanto queste sono le ultime volontà dell’uomo ed una volta che il direttore e le guardie rientrano nella struttura del manicomio criminale, Lucio riesce a liberarsi dal sacco nel quale era stato messo, per poi salire su una barca dove si trovano Andrea ed i due carabinieri, col principe che, una volta arrivato nella sua villa col criminale, gli spiega che se non collaborerà non esiterà ad ucciderlo, mentre se lo aiuterà a ritrovare sua figlia, gli procurerà una nuova identità, dandogli la possibilità di essere nuovamente libero. Andrea affida ad Angiolino il compito di custodira la Roccaccia, accettando la richiesta di Chiara di partire con loro, in quanto la vede molto determinata nel ritrovare la figlia: l’episodio si conclude col generale Malagridas (Lando Buzzanca) che scopre che Giulia è finalmente arrivata in Sud America assieme alla persona misteriosa, cosa che rende felice l’uomo, mentre la piccola Giulia viene portata a bordo di un auto dal rapitore misterioso, che si rivela essere Luisa (Sabrina Garciarena), che sorridente, dice che la sua vendetta è finalmente iniziata.

 

Anticipazioni seconda puntata: Luisa incontra Malagridas, al quale dice di essere grata di averle salvato la vita nella palude, ora per la ragazza è arrivato il momento di vendicarsi. Elena, Andrea, Chiara, Lucio ed i due carabinieri arrivano in Sud America ed iniziano le operazioni di ricerca della piccola Giulia. Il colonnello Dell’Arcolo si sente attratto da Elena, mentre Andrea conosce una misteriosa donna.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori