PECHINO EXPRESS/ La finale: i vincitori sono Debora Villa e Alessandro Sampaoli, gli attori. Ultima puntata, 15 novembre 2012

- La Redazione

Il riassunto della puntata finale, dell’ultima tappa, del reality on the road in onda su Italia 1. Ecco cos’è accaduto nell’avvincente finale. Il trionfo degli attori, e i secondi…

pechino_express_villa_sampaoli_R439
Alessandro Sampaoli e Debora Villa vincitori della quarta tappa
Pubblicità

Sono la Patty e il Silvano di Camerà caffè i vincitori di Pechino Express, o melio, la coppia di attori Debora Villa e Alessandro Sampaoli. Ripercorriamo l’avvincente puntata finale, in onda giovedì 15 novembre 2012 su Rai Due. Oltre alla coppia degli attori, tra i finalisti c’era la coppia dei ballerini formata da Andres Gil ed Anastasia Kuzmina e quella di zio Costantino della Gherardesca e nipote Barù: tutti pronti darsi battaglia per aggiudicarsi il titolo di vincitori del reality on the road. Dopo un breve video che ricapitola l’intero percorso affrontato dai concorrenti, il conduttore Emanuele Filiberto spiega loro che soltanto le due coppie che arriveranno prime a Pechino potranno partecipare alla fase finale e decisiva. Emanuele Filiberto spiega la prima missione dell’ultima tappa, che consiste nel trovare il taxi che li accompagnerà per quindici chilometri verso la Grande Muraglia, cercando, in una mazzo di dieci chiavi quelle che mette in moto uno dei dieci taxi presenti nella piazza del punto di partenza. Dopo aver consegnato i mazzi di chiavi ai concorrenti, questi corrono subito verso i taxi, provandole, Alessandro, con un colpo di fortuna, riesce a trovare la chiave che mette in moto il terzo taxi nel quale prova, Andres, dopo pochi secondi trova la chiave giusta, Costantino e Barù impiegano più tempo rispetto le altre due coppie. Terminati i quindici chilometri a bordo del taxi, le coppie cercano, come di consueto, il passaggio verso la meta della tappa, con gli attori e ballerini che riescono a trovare subito un passaggio, mentre zio e nipote aumentano il loro ritardo rispetto le altre coppie a causa di un diverbio con un uomo che non ascolta i due che gli chiedono gentilmente un passaggio, aggredendoli verbalmente. Arrivati ai piedi della Grande Muraglia di Pechino, dopo aver affrontato una lunga scalinata che conduce in cima, le tre coppie di Pechino Express scoprono che dovranno affrontare una nuova missione: ricreare perfettamente, mediante l’utilizzo di trentasei mattoni, un’effigie di drago, sottoponendola all’esame di una guardia che, nel caso in cui reputi la riproduzione fatta dai concorrenti identica, darà loro le indicazioni per raggiungere la nuova meta dove si svolgerà una nuova missione. Se invece la riproduzione dovesse essere diversa, i concorrenti dovranno iniziare nuovamente da capo: i primi a terminare perfettamente la riproduzione del dragone è la coppia dei ballerini, seguita da quella degli attori, mentre Costantino e Barù stranamente decidono di procedere con calma, cosa che aumenta ancor di più il divario che li separa dalle altre due coppie.La prossima metà è un mercato di Pechino, dove una nuova missione attende i concorrenti: questa consiste nel mangiare un piatto di lucertole, scorpioni, tarantole o gechi, ai quali è attribuito un punteggio diverso, con lo scopo di raggiungere il totale di dieci punti, ed una volta ottenuto codesto risultato, le coppie riceveranno dal cuoco un’indicazione per la metà nella quale l’ultima delle tre coppie verrà eliminata. Le coppie, seppur con fare schizzinoso, scelgono diverse combinazioni di pietanze, con i ballerini che si dividono una lucertola che vale dieci punti, Debora si “gusta” prima una lucertola da sei punti e poi un geco da quattro, Barù si nutre esclusivamente di scorpioni, per la precisione due dal valore di cinque punti ciascuno, scoprendo, come le altre coppie che la prossima destinazione è rappresentata dalla Piazza Tien An Men, dove, non potendo mettere bandiere, il conduttore Emanuele Filiberto assume il ruolo di “bandiera umana”: i primi ad arrivare sono gli attori, che si qualificano pertanto alla gara finale, seguiti dai ballerini,e dalla coppia formata da zio e nipote, che pertanto, lasciano il programma ad un passo dall’ultima grande sfida. Costantino e Barù sostengono di esser felici di aver vissuto l’esperienza di Pechino Express e augurano ad Anastasia e Andres di vincere la finale. Emanuele Filiberto, dopo essersi congratulato con le due coppie rimaste in gara, spiega loro che dovranno cercare ospitalità per passare la notte, con gli attori che riescono a trovarla presso una famiglia che pratica arti marziali, e i ballerini presso una famiglia che pratica, senza neanche farlo apposta, danza, con Anastasia che si cimenta in un ballo con la giovane nipote della signora che li ospita.

Pubblicità

L’indomani Emanuele Filiberto spiega ad attori e ballerini in cosa consiste la loro prima missione: le due coppie dovranno individuare le otto persone che verranno chiamate da un uomo al megafono e metterle nello stesso ordine nel quale queste otto persone verranno chiamate, il tutto in trenta secondi di tempo. Alla prima chiamata, gli attori ed i ballerini indovinano tre persone ciascuno, dopo la seconda chiamata gli attori indovinano cinque persone ed i ballerini quattro, alla terza gli attori indovinano sei persone ed i ballerini sette, alla quarta, entrambe le coppie indovinano tutte le persone chiamate al megafono, ma all’ordine risulta essere sbagliato, e alla quinta chiamata i ballerini riescono ad indovinare l’ordine, ottenendo un vantaggio di cinque minuti rispetto gli attori, scoprendo che la prossima destinazione è rappresentata dall’osservatorio della CCTV Tower. Il vantaggio che i ballerini riescono ad accumulare però viene sprecato, in quanto i due hanno parecchie difficoltà a trovare un passaggio, venendo addirittura superati dagli attori, che una volta arrivati all’osservatorio, scoprono che la missione consiste nel trovare la seconda maglietta con una scritta all’interno di una valigetta di uno degli uomini d’affari presenti nell’osservatorio. Dopo diversi tentativi, Alessandro riesce a trovare “l’uomo d’affari del programma”, scoprendo però che per ottenere la maglietta, dovrà cercare un Pc, inserire la pennina usb datagli dall’uomo, leggere la password presente nel pennino e riferirgliela, ottenendo informazioni sulla prossima meta e la seconda maglietta della missione. Alessandro impiega poco tempo a trovare un pc, scoprendo che la password nel pennino la massima di Confucio “Arrendersi è il più grande vantaggio che puoi dare al tuo nemico”, e dopo averla riferita all’uomo d’affari, scopre che la prossima meta è Dajinsi Hutong, mettendosi subito alla ricerca di un passaggio, mentre Anastasia trova diverse difficoltà nel trovare il pc nel quale inserire il pennino, aumentando il distacco dagli attori. Continua alla pagina seguente.  

Pubblicità

Ancora una volta però, la sfortuna fa capolino nella finale e stavolta ne sono “vittime” gli attori, che per la seconda volta da quando sono tornati in gara, sono protagonisti di un incidente stradale, che permette ai ballerini di superarli. Una volta arrivati alla meta, i ballerini scoprono che la missione per la terza maglia consiste nell’appendere delle tre lanterne, bendando il compagno che utilizzerà il bastone e guidandolo fornendogli tutte le informazioni necessarie per poterle appendere. Per Anastasia la situazione si complica, in quanto non riesce a capire cosa siano le lanterne, e dopo esser stata consolata da Andres, i due riescono a superare la missione, ottenendo la terza maglia e scoprendo che la nuova missione si terrà a Drum Tower, cercando un passaggio per potersi recare a destinazione, mentre Alessandro e Debora, malgrado l’incidente ed il ritardo, riescono quasi subito a portare a termine la missione delle lanterne ed a cercare un passaggio per la mete successiva. I primi ad arrivare a destinazione sono gli attori, che superano nuovamente i ballerini, i quali si trovano imbottigliati nel traffico, scoprendo che la missione consiste nell’ascoltare ed associare ad un numero, i battiti che ogni persona farà su un tamburo, per poi chiamare il numero che otterranno, ricevendo indicazioni sulla prossima destinazione da Emanuele Filiberto. Riuscire ad associare i battiti di ogni tamburo e memorizzare il numero corrispondente però non è un’impresa facile, colpa anche la paura di essere secondi, ma malgrado le difficoltà, Debora ed Alessandro, seppur con un piccolo momento di smarrimento, riescono ad essere i primi a contattare telefonicamente il conduttore, ottenendo la quarta maglia e scoprendo che la prossima destinazione nella quale recarsi è Ritan Park. Dopo l’ennesima richiesta di passaggio, sempre più difficile a causa della pressione della finale, le due coppie scoprono in cosa consiste la quinta missione della tappa finale: dovranno copiare, su un foglio di carta, la scritta fatta con l’acqua da un uomo, farsi tradurre cosa voglia dire, riferirlo all’uomo e ottenere la quinta maglia; anche questa missione non è molto semplice e dopo alcune difficoltà nel copiare la scritta e riuscire a trovare qualcuno che la traduca, la coppia formata da Alessandro e Debora ottiene la quinta maglia, riferendo all’uomo che la scritta fatta dallo stesso significa Wang Fu Jing, e stavolta, trovare passaggio per entrambe le coppie risulta essere semplice, in quanto Alessandro riesce a convincere un taxista a dargli un passaggio gratis, mentre Anastasia incontra una signora russa alla quale spiega tutto quanto nel giro di pochi minuti. Arrivati a destinazione, sul maxi schermo della piazza appare Emanuele Filiberto che spiega ai concorrenti l’ultima missione: trovare una persona con la maglietta con la scritta, per poi chiedere ad altre cinque di mettersi le restanti maglie, in maniera tale che le coppie possano cercare di formare la destinazione finale della tappa. La stanchezza però fa da padrona in quest’ultima missione, Alessandro litiga con Debora perché non ha capito bene cosa deve fare, Anastasia passa affianco alla ragazza con la maglia ma non la nota. Entrambe le coppie riescono infine, seppur con qualche difficoltà, a trovare l’ultima maglia ed a scoprire che la destinazione finale è quella di Temple of Heaven, con le due coppie che cercano un ultimo passaggio per aggiudicarsi la vittoria di Pechino Express. Andres e Anastasia si trovano imbottigliati nel traffico, Alessandro, sempre più teso, si comporta in maniera nevrotica: ad arrivare per primi, e quindi ad aggiudicarsi la vittoria del programma sono gli attori Debora ed Alessandro, i quali si abbracciano commossi, e come scommessa, si scambiano un bacio sulle labbra, mentre la delusione dipinta sui volti dei ballerini è notevole. I due attori devolvono in beneficenza i ventimila euro della tappa finale a Medici senza Frontiere; Alessandro spiega che ha sempre cercato di motivare la sua compagna Debora per ricevere in cambio da parte sua la stessa energia per proseguire nel viaggio, mentre Debora sostiene che è stata una bella esperienza e che per lei Alessandro è un grande amico e che ci sarà sempre nel momento del bisogno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori