QUESTO NOSTRO AMORE/ Anticipazioni puntata 6 novembre 2012: Benedetta incinta? Francesca torna da Vittorio, ma Anna…

- La Redazione

Ecco cosa vedremo nella prossima puntata della fiction con Neri Marcorè ed Anna Valle. Si complica la situazione lavorativa di Vittorio, intanto le sue due figlie… 

infophoto_neri_marcore_anna_valle_questo_nostro_amore_R439
Questo nostro amore

Questo nostro amore continua a regalare emozioni, divertimento e un pizzico di suspence ai telespettatori che seguono la fiction in onda su Rai Uno. Di seguito le anticipazioni della puntata di martedì 6 novembre 2012, ma prima il riassunto della puntata di Questo nostro amore in onda domenica 4 novembre. Nel primo episodio Vittorio (Neri Marcorè ) e Benedetta (Aurora Ruffino) sono intenti a portare a casa il pianoforte, venendo squadrati dalla gente del palazzo, per poi essere raggiunti da Maurizio (Gabriele Anagni), Benedetta nota che Bernardo (Dario Aita ) la guarda in una maniera strana, e dopo essersi avvicinata per chiedergli spiegazioni, ed avergli chiesto il motivo della sua freddezza, Bernardo le spiega che sono fatti suoi e non può capire; nel frattempo, salito in casa, Vittorio offre da bere a Maurizio, il quale gli chiede se c’è un qualcosa che possa fare per aiutarlo, con Vittorio che gli spiega che non dovrebbe preoccuparsi e di lasciar perdere, per poi esser raggiunto dalle figlie Marina (Karen Ciaurro) e Clara (Noemi Abbrescia), le quali con le valigie in mano, spiegano al padre che sono pronte a partire, venendo consolate dall’uomo, che decide di andare a parlare con sua moglie Anna (Anna Valle). Fuori dalla porta, tutte e tre le figlie origliano, e Benedetta si lascia sfuggire che se il padre fosse il migliore al mondo, non si sarebbe sposato due volte, venendo sentita dallo stesso Vittorio, che le dà ragione e spiega che per colpa sua sono costretti a cambiare spesso città. Anna rivela che hanno deciso di rimanere a Torino, e che le cose si rimetteranno a posto: l’intera famiglia si reca quindi a lavoro, con le figlie che vengono accompagnate a scuola, e mentre si trovano nel piazzale, Teresa (Manuela Ventura) li spia, e vista dal marito Salvatore (Nicola Rignanese), la donna sostiene che gli fanno pena per come vengono trattati, ma Salvatore ribatte sostenendo che le regole del matrimonio sono regole, e che Vittorio le ha infrante. Arrivato a lavoro, Vittorio viene incalzato dal collega Zorzi (Davide Lorino) che gli fa troppe domande, alle quali risponde che forse dovrebbe preoccuparsi del lavoro e non degli affari suoi, per poi chiamare la segretaria Mirna (Simona Nasi) e chiedendole un appuntamento con l’ingegnere Girola (Stefano Santospago), il quale in quel momento è occupato, venendo adulata da Vittorio, che le dice che adora quando lo chiama per nome. Benedetta, dopo aver parlato con l’amica Gisella (Vera Dragone ), la quale le fa notare che secondo lei Bernardo la mangia con gli occhi, a causa dei suoi pensieri prende un’insufficienza a scuola, Maurizio che per difenderla prende pure lui un brutto voto, e fuori dalla scuola, le propone di andare a cenare a casa sua il sabato sera. Anna, dopo aver accompagnato Marina e Clara a scuola e aver detto loro di camminare a testa alta, appende nella bacheca del palazzo l’annuncio per iscriversi alle lezioni di piano, col portiere Mario (Michele Di Mauro) che prima fa finta di toglierlo, e poi dà spiegazioni a Teresa, la quale non sapendo leggere bene, non sa di cosa si tratti, aggiungendo che secondo lui, alle lezioni di piano non ci parteciperà nessuno. Marina manda via due compagni di classe dal suo gruppo di amici, in quanto questi seguono i consigli dei genitori, e poi litiga con un bambino che ha fatto la spia sui genitori di Clara. Anna viene avvisata dalla maestra, la quale le spiega che Clara non potrà recitare nel ruolo della Madonna nella recita scolastica e che Marina ha schiaffeggiato il compagno di classe di Clara, e dopo aver visto la figlia, Anna prima la rimprovera e poi la porta a mangiare una cioccolata. Teresa, dopo aver preso da scuola i gemelli Domenico (Alberto Bartolo Varsalona) e Fortunato (Claudio Varsalona), decide di iscriverli al gruppo del coro, ma non trovando il foglio si reca a casa di Anna, la quale le spiega che Mario il portiere le ha restituito il foglio in quanto nessuno si è iscritto al corso, e dopo averle chiesto di darle del tu, Anna invita Teresa e la sua famiglia a passare una giornata tutti assieme in montagna, con la donna entusiasta che decide di accettare. Vittorio riesce ad ottenere l’appuntamento con l’ingegner Girola, al quale spiega che per essere maggiormente produttivi, dovrebbe ridurre il numero di agenti di commercio e aumentare quelli dei centralinisti, con l’ingegnere che gli spiega che ci penserà, e che non sembra una cattiva idea, cosa che spinge Vittorio a comprare una vestaglia da notte nuova alla moglie, mentre Benedetta, dopo aver incolpato Gisella di averle messo in testa Bernardo, la invita a cena da Maurizio con Carlo (Lorenzo Balducci), in quanto non vuole rimanere sola con Maurizio. Tornato a casa, Vittorio dà il permesso a sua figlia di andare alla cena a casa di Maurizio, credendo che i genitori la vogliano conoscere, e mentre fa le scale, Benedetta viene spiata da Bernardo e Ciccio (Claudio La Russa), che precedentemente, si erano recati nella soffitta a verificare le condizioni di salute del falchetto, ormai guarito e pronto a spiccare il volo. Vittorio, vedendo che per cena viene servito ancora una volta riso con patate, e vedendo che la suocera Alberta (Marzia Ubaldi) scrive dei numeri, l’accusa di sprecare i soldi della spesa giocando al lotto, spiegandole che da quel momento in poi sarà lui a fare la spesa. Vittorio chiede a Clara e Marina dove sia la madre e queste gli spiegano che è uscita, raccontando la lunga giornata che le due hanno passato, dicendo al padre che Anna ha invitato alla gita in montagna anche Teresa ed il resto della famiglia, la quale nel frattempo, litiga nuovamente con Salvatore per aver accettato l’invito e per aver preparato diverse pietanze, con la donna che si difende spiegandogli che i Costa sono delle brave persone e che vengono discriminati come loro. Anna torna a casa, e Vittorio preoccupato le chiede dove sia stata, con la donna che gli risponde che ha trovato lavoro come insegnante in una scuola serale, e che insegnerà a leggere e scrivere a persone che non ne hanno avuto l’opportunità, Vittorio deluso che poggia il regalo sul tavolo, per poi andare in camera da letto dove Anna gli spiega che sta lavorando non per aiutare economicamente la famiglia, ma perché ne sente il bisogno, cosa che urta ancor di più Vittorio, che stavolta si sposta in cucina, dove poco dopo viene raggiunto da Benedetta, che si scusa per aver fatto tardi e si fa raccontare dal padre cosa lo renda triste, cercando di consolarlo e di spiegargli che sicuramente si tratta di una cosa passeggera. L’indomani, tutta la famiglia Costa e la Strano, tranne Bernardo, si mettono in marcia per la gita, con Vittorio leggermente irritato poiché Salvatore ha fatto tardi a causa dei problemi con l’auto e giunti sul posto, i due hanno un piccolo diverbio riguardo i loro rispettivi lavori, con Salvatore che, dopo aver spiegato ad Anna che sua moglie Teresa non andrà a scuola poiché non ne ha bisogno, litiga ancora una volta con Vittorio, al quale dice che sua moglie sta mettendo strane idee per la testa a Teresa. Dopo pranzo, i due ascoltano la partita alla radio ed un piccolo litigio tra i due riguardo le squadre tifate accompagna l’ascolto della telecronaca, mentre Benedetta, dopo aver saputo che Bernardo è in un punto più alto della montagna, decide di raggiungerlo, e dopo averlo convinto a liberare il falchetto, lo bacia, per poi scappare quando sente il suo nome pronunciato dalla madre. Alberta gioca a casa di Vittorio una partita a carte coi suoi amici ed amiche: tornato a casa, Vittorio si lamenta con Anna per il fatto che Salvatore si comporti da cavernicolo, per poi venir raggiunto da Alberta, la quale si scusa con lui per il suo comportamento poco scorretto e gli regala una penna dorata, scoppiando in lacrime e venendo abbracciata da Vittorio, che in camera da letto, viene ringraziato da Anna per farla sentire libera di agire. Infine, da tutt’altra parte, Francesca (Debora Caprioglio), ex moglie di Vittorio, non vede l’ora di poterlo riabbracciare, malgrado Torino sia una grande città, in quanto convinta di poterlo trovare in poco tempo.

Riassunto secondo episodio: Anna, dopo aver terminato di suonare il piano, ringrazia suo marito Vittorio, con tutti i bambini del coro che si complimentano con lui, ma questa si rivela essere una visione dello stesso Vittorio, che realmente si trova nella soffitta dal palazzo, dove viene raggiunto da Mario, che gli spiega che non gli può affittare la stanza per le prove del coro, deludendolo: tornato a casa, la famiglia discute del potenziale fidanzamento tra Benedetta e Maurizio, figlio di un avvocato, e sentendo questo discorso, con Alberta che propone di invitare i genitori di Maurizio a cena in ristorante, Benedetta finge di star male per poter andare in camera sua, dove spia Bernardo che nel frattempo si trova in cortile a fumare una sigaretta. L’indomani, Benedetta racconta i discorsi della famiglia a Gisella, alla quale dice di voler bene a Maurizio, con l’amica che le spiega che dovrebbe prendere una decisione finale, e contemporaneamente, Teresa parla con suo marito Salvatore dei problemi di discriminazione che vede coinvolta la famiglia Costa, col marito che gli spiega che la comunella con quelle persone non gli garba: poco dopo, Vittorio chiede ad Anna gli orari di lavoro, la donna che gli spiega che questi sono dalle sette di sera fino le dieci. Dopo esser sceso in cortile, Vittorio incontra Salvatore, il quale gli spiega che dovrebbe farsi rispettare dalla moglie, con Vittorio che gli spiega che il mondo è cambiato e che sua moglie se ha voglia può lavorare. Ugo e Mario discutono tra di loro, trovandosi d’accordo sul fatto di non dare in affitto il locale ai Costa; poco dopo, Anna si reca a scuola, dove sistema i banchi a suo piacimento e chiede alla collega cosa abbia fatto l’insegnante precedente, lei che le risponde che non dava più di due esercizi agli studenti, con la donna delusa che le spiega che con lei le lezioni saranno diverse, mentre in ufficio, Zorzi si lamenta con Vittorio del suo nuovo ruolo al centralino, spiegandogli che prenderebbe volentieri a calci colui che ha proposto il cambio di ruolo agli agenti di commercio, con Vittorio che sorride ed esce dalla stanza. Nel cortile della scuola Maurizio è seduto in un panchina vicino a Benedetta, e le spiega e mostra la differenza tra i vari baci che esistono, chiedendole di passare del tempo con lei, cosa che la ragazza rifiuta in quanto sostiene di star male, per poi recarsi a casa sua, dove Maurizio la chiama al telefono, e dopo averle detto che si vedranno quando starà meglio, Benedetta litiga con la nonna, in quanto questa vorrebbe che Maurizio ed i suoi genitori venissero invitati a cena a casa loro, venendo rispedita in cucina dalla figlia Anna, mentre Bernardo nel frattempo, decide di chiedere alla collega di Anna quanto costi iscriversi a scuola. Benedetta scrive su un foglietto dei punti a favore sia di Bernardo che di Maurizio, venendo interrotta dalla madre, la quale le porta la borsa dell’acqua calda, con Benedetta che le chiede come sia stato il primo bacio col padre, e questa, dopo averle raccontato la storia, le spiega che ha capito che era quello giusto per lei in quanto lo pensava continuamente, rallegrando la figlia, che sembra abbia eliminato ogni dubbio dalla sua mente. Vittorio nel frattempo viene promosso a lavoro, e Zorzi, invidioso come non mai, sostiene che l’uomo sia un traditore, e che ama stare seduto vicino al capo, mentre Benedetta si reca da Gisella e le elenca i punti scritti nel foglietto, con Gisella che le dice che lei non ha dubbi su chi sia quello giusto per lei, e che se con Maurizio può comandare, con Bernardo questo risulta essere impossibile, aggiungendo che secondo lei anche Benedetta ha capito chi sia quello giusto per lei, con la ragazza che smentisce l’amica, dicendo di essere ancora confusa. Carlo chiede a Gisella di uscire con lui, la ragazza, seppur titubante, accetta l’invito. Vittorio torna a casa dal lavoro, racconta ad Anna della sua promozione, dicendole che vuole brindare con lei, ma Anna smorza subito gli entusiasmi, in quanto deve recarsi a lavoro, costringendo Vittorio a rimandare i festeggiamenti, deludendo il marito. L’indomani Gisella e Benedetta sono nel cortile del palazzo ed alla vista di Bernardo, Benedetta fa cadere le buste della spesa, venendo poi spinta dall’amica a parlare col ragazzo, al quale, una volta dopo averlo raggiunto, gli dice che lo pensa sempre, con lui che le spiega che possono far finta che non sia accaduto nulla, tornando a casa una volta visto il proprietario dell’appartamento nel quale vivono, scoprendo che l’affitto è stato aumentato, in quanto ora sono in sei a vivere sotto lo stesso tetto, cosa che porta Bernardo a litigare col padre, poiché sostiene che l’aumento derivi dal fatto che loro sono meridionali, col padre che ribatte sostenendo che loro stanno facendo la bella vita quanto in realtà non possono permetterselo. Anna saluta tutta la famiglia e si reca a sostenere la sua prima lezione, mentre Carlo va a prendere Gisella con un’ape, cosa che disgusta la ragazza, la quale sostiene di sentire odore di broccoli nel veicolo, mentre Vittorio, dopo essersi affacciato, spiega a Salvatore, anch’esso al balcone, che tutto sommato è infastidito dal fatto che Anna lavori, per poi recarsi alla riunione di condominio, nella quale propone agli altri di affittare e arredare, a spese proprio, il sotto scala, ma una volta sottoposta alla votazioni, ed ottenendo un solo consenso, Mario gli spiega che il sottoscala non gli verrà affittato. Nel contempo Benedetta cerca di convincere Marina a fare una ricerca, per poi affacciarsi alla finestra e vedere il padre che, sotto la pioggia, urla agli altri condomini che ama sua moglie, che spesso si sposeranno, che non ha mai violato le promesse di matrimonio che gli altri hanno fatto, malgrado loro non siano sposati. Anna si presenta alla classe e spiega agli studenti che li aiuterà a fare progressi, venendo interrotta dalla collega, la quale introduce nella classe Bernardo, al quale fa fare un tema sul perché si sia iscritto a scuola, ed al termine della lezione, decide di leggerlo, scoprendo la storia del ragazzo; poco dopo, tornata a casa, Anna racconta a Vittorio, ancora sveglio, che la lezione è andata bene malgrado un primo momento d’imbarazzo, mentre il marito gli spiega di essere veramente stanco. L’indomani mattina, Vittorio si reca a lavoro ed Anna viene fermata dalla moglie del portinaio Luigia (Donatella Bartoli), la quale, assieme alle altre inquiline del palazzo, racconta quanto fatto dal marito, e gli spiega che il locale gli verrà affittato, rendendola felice, mentre da tutt’altra parte, Salvatore si lamenta della mancanza di soldi e spiega a Bernardo che Vittorio ha promesso la figlia a Maurizio, figlio di un noto avvocato, come fidanzata, cosa che non piace a Bernardo, il quale, nella fabbrica, dopo che un permesso di uscire prima gli è stato negato, decide di farsi male sul lavoro, colpendosi la mano con una chiave inglese, recandosi nella scuola di Benedetta, la quale, dopo esser stata chiamata fuori da un’insegnante, spiega a Bernardo che la storia del fidanzamento è frutto delle fantasie della nonna, non riuscendo a convincere il ragazzo. All’uscita di scuola, Benedetta spiega a Maurizio che lui non è quello giusto, per poi recarsi da Bernardo e dirgli che i dubbi sono terminati, rendendolo felice, mentre Anna ringrazia Vittorio per aver ottenuto il locale, spiegando però che non abbandonerà la scuola, deludendo ancora una volta Vittorio, che a lavoro, dopo esser stato convocato dall’ingegner Girola, scopre che stanno arrivando i finanzieri, ma prima di lasciare la stanza dell’ingegnere, lo stesso gli ricorda di portar via la valigia, lasciando di stucco Vittorio, il quale capisce che in quella borsa ci sono documenti scomodi per la ditta: l’episodio termina con Vittorio che si ferma in una strada di montagna ed osserva la valigia, senza saper cosa farne.

Trama episodio Sette: Vittorio si sbarazza della valigia e viene nuovamente promosso a lavoro, spiegando ad Anna che la promozione deriva dal fatto che è entrato in contatto con la contabilità nera dell’azienda. Francesca riesce finalmente a trovare Vittorio, che esce spesso di notte per portare documenti compromettenti alla segretaria Mirna. L’ispezione della finanza non compromette l’attività dell’azienda…

 

Trama episodio Otto: Vittorio perde il posto di lavoro dopo che si rifiuta di portare denaro in Svizzera, sevondo quanto ordinato dal suo capo. Mentre Benedetta teme di essere incinta, Gisella lascia il suo fidanzato per un uomo ricco. Vittorio comincia a occuparsi di una libreria e ne aumwenta le vendite, Francesca torna a casa di Vittorio, ma…  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori