QUINTA COLONNA/ Anticipazioni: Il mercato del lavoro e le raccomandazioni. Su Rete 4

- La Redazione

Come sempre, non mancheranno le opinioni della gente. Le piazze in collegamento col settimanale di Rete 4 saranno quelle di Albino (in provincia di Bergamo), Catanzaro e Frascati.

Fotolia_telecomando_R439
Fotolia

Non ho santi in paradiso. E’ questo il titolo della puntata in onda questa sera, in prima serata alle 21.10 su Rete 4 di Quinta colonna: il talk di approfondimento prodotto da Videonews e condotto da Paolo Del Debbio proporrà come in ogni puntata grandi storie di cronaca e di attualità analizzate e ricostruite con precisione dagli inviati e dai giornalisti del programma. Una appuntamento che anche nella puntata andata in onda la scorsa ha ottenuto buoni ascolti: nell’appuntamento dal titolo Maledette tasse e astensione record sui risultati delle elezioni regionali siciliane e gli effetti della legge di stabilità, il talk di Rete 4 ha totalizzato 1.702.000 di spettatori pari ad uno share dello 06,92%. Questa sera, la trasmissione punterà sul delicato tema del lavoro e, come sottinteso dall’ironico titolo, dalla diffusa pratica delle raccomandazioni. Esodati, pensionati, precari, disoccupati e raccomandati: il mercato del lavoro è al centro dell’undicesimo appuntamento con Quinta Colonna. Per discutere dei problemi nel mondo del lavoro, in studio, per il dibattito moderato da Paolo Del Debbio, saranno presenti esponenti politici e sindacalisti. Non mancheranno i collegamenti con le piazze, una delle armi vincenti della trasmissione di Del Debbio, per dar voce ai problemi e agli sfoghi della gente comune. Le piazze in collegamento col settimanale di Rete 4 saranno quelle di Albino (in provincia di Bergamo), Catanzaro e Frascati. In particolare, nel collegamento dal paesino della bergamasca si parlerà della difficile situazione del cotonificio Honegger, dove dal 20 ottobre scorso tutti i 358 dipendenti sono in cassa integrazione a zero ore. Un caso che ha suscitato l’interesse oltre che del primo cittadino di Albino anche della Provincia che ha tentato di aprire vari tavoli con le banche, i sindacati e gli amministratori locali. Proprio ieri, un operaio è salito su una delle ciminiere della fabbrica, a 30 metri d’altezza per protestare contro la chiusura dell’azienda: stamane, l’uomo al limite delle forze ha chiesto aiuto ai vigili del fuoco per scendere dalla ciminiera. 

Come ogni settimana, anche i telespettatori da casa potranno esprimere la loro opinione, attraverso la piattaforma social Mediaset.it, alla pagina di Quinta colonna. http://www.social.mediaset.it/quintacolonna/



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori