TERRA RIBELLE 2/ Anticipazioni sesta puntata, 12 novembre 2012: il segreto di Luisa, Andrea ha tradito Elena con Isabella. Riassunto quinta

- La Redazione

Ecco cosa accadrà nella prossima puntata della fiction con Rodrigo Guirao Diaz e Anna Favella. I principi Marsili vengono fatot prigionieri al forte di Malagridas e Luisa… 

anna_favella_terra_ribelle_R439
Anna Favella

L’amore di Andrea e Elena, in Terra ribelle 2, sarà messo a dura prova dalla perfida Luisa. Questo rivelano le anticipazioni della sesta puntata della fiction, che sarà in onda su Rai Uno lunedì 12 novembre 2012. Sono tantissimi gli eventi che accadranno e prima di cominciare a rivelarli, il riassunto della pquinta puntata di Terra Ribelle 2. Tonali (Alessandro Bertolucci) e Stocchi si preparano ad operare Andrea (Rodrigo Guirao Diaz), dopo che questo è stato ferito da un bandito della banda di Artiglio, mentre Elena (Anna Favella), dopo essersi ripresa, viene condotta da Painé (Manuela Viale) nel suo villaggio, dove viene accolta dai bambini: scopre che il vero problema non sono loro, ma bensì i salineros ed il generale Malagridas (Lando Buzzanca), il quale rapisce i piccoli indios per poi costringerli a lavorare in miniera, e sentendo queste parole, Elena teme che anche sua figlia Giulia (Belen Leiva) si trovi in miniera. Il Lupo (Humberto Zurita) ed i restanti membri del circo cercano di attraversare il deserto, ma si accorgono della presenza degli indios, e temendo un attacco, il Lupo decide di andare a parlare loro, mentre Painé chiede ad Elena se quelli sono suoi amici, con la donna che risponde negativamente, spiegando però all’indigena che quelle persone fanno parte del circo e che quindi non sono pericolose. Raggiunta la rupe, il Lupo cerca di farsi capire dagli indigeni e tra loro vede Elena, la quale gli racconta che sua figlia Giulia è stata rapita e che Andrea è morto, e che la colpa di tutto questo è da imputare a Iacopo (Ivan Gonzalez), con Painé che subito prende le sue difese e li conduce al Nido del Condor, dove non trovandolo, decidono di aspettarlo. Nella fattoria di Belgrano i due medici termina l’operazione e Stocchi, prima di andare via, spiega a tutti i presenti che se Andrea sopravviverà per quarantotto ore, sarà fuori pericolo, per poi tornare in paese per occuparsi dei malati di tifo. Nel frattempo, dopo esser tornato da caccia, Iacopo incontra il Lupo, il quale lo affronta e gli dà del codardo,per avergli sparato alle spalle, per poi chiedergli di Giulia, così come fa Elena, la quale gli mostra la fotografia della figlia, con Iacopo che spiega che lui non c’entra nulla, non venendo però creduto. In paese si svolgono i funerali di alcune vittime del tifo e il colonnello Dell’Arco (Michel Noher) chiede al sergente se ci sono delle novità dal forte, ottenendo una risposta negativa, ed al sentire il sergente che gli spiega che se Elena è finita nella mani dei salineros probabilmente è morta, il colonnello perde la pazienza e gli dà del codardo, dicendogli che non li ha mai aiutati, minacciandolo di morte ed allontanandosi, non vedendo che Carlos, dopo aver raggiunto il sergente, gli consegna una busta premio per aver fatto ritardare ancora una volta la partenza di Andrea verso il forte. Peppino, il proprietario della locanda, ringrazia il dottor Stocchi per aver salvato suo figlio, proponendogli di festeggiare la settimana successiva per il patrono, col dottore che in un primo momento sembra rifiutare tale invito, per poi ripensarci, e dopo esser tornato a casa, permette a sua moglie Sara di mangiare a tavola con lui, avvertendola che Tonali dovrà occuparsi di Andrea, e che quindi non potrà venire a trovarli. La moglie, seppur triste, cerca di mascherare il dispiacere: nel frattempo, in miniera, il frate racconta ai bambini una storia di due fratelli separati dalla nascita, venendo prima interrotto da Ortega, che gli ordina di rimettersi a lavoro, e poi da Giulia, la quale riconosce nella storia suo padre e sua madre, chiedendo al frate come mai sappia tutte queste cose… A Belgrano Isabella (Luz Cipriota) e Nico (Edgardo Marchiori) litigano, dopo che quest’ultimo chiede con fare aggressivo alla donna come stia Andrea, venendo cacciato fuori dalla stanza dopo aver saputo da Isabella che Andrea sta ancora male. La notte, durante l’ora di cena, Malagridas osserva compiaciuto che Giulia sta mangiando tantissimo, cosa che irrita Luisa (Sabrina Garciarena), la quale la rimprovera e la spedisce in camera sua, notando che la bambina nasconde una sacca con del cibo, per la quale viene rimproverata, ma la bambina, con fare irritato, sostiene che la donna cattiva della storia sia lei, per poi scappare in camera sua. Malagridas spiega a Luisa che la sua vendetta deve essere compiuta al più presto, in quanto la situazione sta andando troppo per le lunghe: contemporaneamente, Isabella veglia su Andrea bagnandogli la fronte per fargli scendere la febbre, mentre il Lupo racconta ad Elena e Iacopo che è sopravvissuto grazie ad una pozione datagli da Miranda, la quale gli ha permesso di finire in uno stato di morte apparente, per poi esser recuperato dagli altri banditi e curato dalla stessa Miranda. Essendo ricercato, ha deciso di partire in Argentina per trovare fortuna ed iniziare una nuova vita, poi spiega ad Elena di non arrendersi e di proseguire le ricerche della figlia, mentre Iacopo, dopo aver chiesto ad Elena di perdonarlo per tutto il male che le ha fatto, spiega a Painé che ha deciso di scappare, in quanto il passato non gli permette di condurre una vita tranquilla. L’indomani mattina, Iacopo si reca nel deserto ed incontra Lucio (Fabian Mazzei), il quale, stremato dalla sete, dopo essersi accorto della presenza di Iacopo alle sue spalle, gli dice di sparargli e farla finita per tutte, e che ancora una volta si sono incontrati a causa della donna che entrambi hanno amato, con Iacopo che, dopo un ripensamento, decide di non uccidere Lucio, dandogli da bere e dicendogli di tornarsene in Italia. L’uomo che di nuovo solo, mormora tra sé che non andrà via, in quanto sta per raggiungere Luisa, mentre Iacopo, dopo esser tornato da Elena, le spiega che Malagridas ha intenzione di sterminare tutti gli indigeni e di costringere i bambini a lavorare in miniera, aggiungendo che anche sua figlia Giulia si trova in miniera, promettendole che farà di tutto per aiutarla a ritrovarla ed a liberarla. Al forte, mentre Malagridas fa colazione, Luisa accompagna Giulia nella stanza e dopo che la piccola recita una sorta di poesia dove sottolinea le qualità e la grandezza del generale, Malagridas chiede a Luisa se pensa se lui sia troppo vecchio per avere un erede, con la donna che, non avendo capito bene il discorso del generale, sostiene di essere lei la sua erede, ma Malagridas non sembra esserne molto convinto, spiegandole che nel momento in cui lui cadrà, anche lei farà la stessa fine.  Continua alla pagina seguente.

Nella locanda, mentre Carlos balla con Consuelo, Peppino spiega a Dell’Arco che il sergente ha ottenuto una busta dallo stesso Carlos, mentre la figlia Cesarina invita Belmonte (Antonio Folletto) alla festa, il quale, tornato al Belgrano, invita Chiara (Giulia Elettra Gorietti) alla festa. La ragazza in un primo momento si rifiuta di andare con lui, salvo cambiare idea dopo aver scoperto da Isabella che Claretta l’ha invitato, con la stessa Isabella che decide di prestarle un vestito e di rifiutare l’invito di Nico a partecipare alla festa. Peppino invita nuovamente Stocchi e sua moglie Sara alla festa, dicendogli di fare attenzione, in quanto lui è sempre più vecchio, mentre la moglie è sempre più bella: la sera la festa ha inizio, e Nico, dopo aver atteso per lungo tempo, irrompe in casa di Isabella, la quale ribadisce la sua idea di non partecipare alla festa, cosa che urta Nico, il quale si azzarda a dire che Isabella per Andrea farebbe di tutto, anche andarci subito a letto, venendo cacciato dall’abitazione. Stocchi, dopo aver visto che sua moglie Sarà si è preparata per la festa, decide di rimanere in casa, permettendo alla moglie di parteciparvi, dicendole che la raggiungerà, tornando a casa dopo aver visto che lei e Tonali ballano e si divertono assieme, non riuscendo però a sentire la loro conversazione, in quanto Sara chiede ancora una volta a Tonali di portarla in Italia con lui, ottenendo l’ennesimo rifiuto da parte dell’uomo, il quale le spiega che questa scelta è impossibile da attuare, in quanto lei è una donna sposata. Dopo non poche fatiche, Belmonte riesce finalmente a fidanzarsi con Chiara, la quale lo bacia appassionatamente, mentre Carlos ricorda a Nico di non far saltare l’affare che li vede coinvolti, prendendolo in giro poiché è solo. Nico, poco dopo, decide di tornare a Belgrano, ed entra nella stanza dove si trova Andrea con in un mano un pugnale, venendo sorpreso dallo stesso Andrea, il quale si trova dall’altra parte della stanza con una pistola in mano, dicendogli che ha fatto male i conti e che non avrà altre occasioni per ucciderlo. Dopo esser tornata a casa, Sara mente a suo marito, dicendogli che non si è divertita alla festa in quanto era sola. L’indomanimIacopo decide di andare a parlare con Painè per sapere se suo padre ha permesso o meno il loro passaggio nel deserto, scoprendo dalla ragazza che lei lo ha scelto come suo sposo e che dovrà superare una difficile prova. Iacopo, dopo aver spiegato all’indigena che lui ha poco da offrirle, viene baciato dalla ragazza, mentre Lupo spiega ad Elena che se Iacopo non dovesse esser cambiato, non esiterà ad ucciderlo per evitare che questo possa complottare alle loro spalle. A Belgrano nel frattempo, Andrea si fa aiutare da Isabella a cavalcare e poco dopo, si fa consolare dalla donna in quanto continua a pensare a Giulia ad Elena, venendo poi ripreso da Augusta, la quale lo rimprovera poiché secondo lei sta cercando di sedurre la donna, ma Andrea gli spiega che lui è fedele a sua moglie, mentre Belmonte e Chiara litigano poiché quest’ultimo ha dovuto scortare Claretta e i genitori dal villaggio alla fattoria. Peppino sostiene che hanno troppa paura per opporsi agli indigeni ed ai salineros, in quanto non hanno una figura autoritaria che li spinga a reagire, mentre il colonnello Dell’Arco spiega a Belmonte che l’Alto Commando è venuto a conoscenza di un nuovo carico di esplosivo destinato al forte di Malagridas. Nelle miniere Panchito si prepara ad inserire l’esplosivo in una grotta, ma stavolta anche Giulia entra, costringendo Ortega ad evitare di far detonare immediatamente l’esplosivo. Una volta uscita dalla grotta, Malagridas si complimenta con la bambina poiché ha avuto coraggio, mentre la bambina sostiene che in fondo lui non è una cattiva persona come vuol far credere. Poco dopo, alle mura del forte, Artiglio chiede al generale nuovi proiettili e delle bevande, ma prima della consegna, viene rimproverato dal generale poiché si è fatto scappare Elena. Luisa che propone al generale di ucciderli tutti, ma quest’ultimo ascolta la versione dei fatti del bandito, per poi riferirla a Luisa, la quale sembra essere preoccupata per la sorella, chiedendosi come mai Iacopo non sia ancora intervenuto malgrado abbia ricevuto la lettera da parte del padre, mentre Lucio, arrivato vicino al forte, riesce ad entrare dopo essersi nascosto in un carro con delle merci destinato al forte. Elena, Iacopo, Lupo e Painé arrivano vicino al forte: Elena vede sua figlia in compagnia di Malagridas, ma non riconosce sua sorella Luisa, la quale a sua volta rimprovera prima il generale per averle sottratto la bambina, e poi la stessa Giulia, rinchiudendola nella sua stanza, togliendosi la collana e guardando alcune sue cicatrici nel collo, pensando che non venga scelta come erede proprio a causa di quei segni. Luisa mentre si specchia viene raggiunta da Lucio, al quale propone di consumare un rapporto con lei, venendo interrotti da Malagridas, che lo fa imprigionare, e su suggerimento della stessa Luisa, giustiziare il giorno dopo, spiegando al generale che si tratta di un uomo che l’ha sempre perseguitata: nel frattempo al paese, Belmonte e dell’Arco scoprono da Claretta che Carlos parla con qualcuno rivolgendosi a quest’ultimo come “Sua Eccellenza”, per poi baciare sulla guancia Belmonte, che tornato a Belgrano, litiga ancora una volta con Chiara, sempre più gelosa, mentre Tonali viene raggiunto da Sara, e dopo essersi nascosto con lei in una piccola stalla, consuma un breve ed intenso rapporto, al termine del quale, Tonali spiega a Sara che tra loro non può andare avanti così, facendo disperare la donna, che trovandosi sola nella stalla, si colpisce ripetutamente le gambe con un bastone in ferro. Continua alla pagina seguente. 

La notte, nel suo letto, Sara piange istericamente e racconta a suo marito che Tonali ha provato a violentarla, mostrandole i segni nelle gambe, cose che fa infuriare Stocchi, il quale, dopo aver afferrato per il collo la moglie, spiega alla stessa che Tonali è il suo unico amico, chiedendole se quello che ha detto è la verità, ottenendo una risposta affermativa da parte della moglie. Stocchi a decide di uccidere Tonali. Il colonnello spiega ad Andrea che deve aspettare la scorta per partire nuovamente per il deserto e se questa non dovesse arrivare, partirà assieme a lui, mentre nella prigione del forte, Lucio, interrogato da Malagridas, spiega all’uomo che Luisa è arrabbiata poiché non può avere figli. ARoma, intanto, una persona parla al telefono con un membro della compagnia dell’Unicorno: colui che parla al telefono è Lord Graves (Omar Sanchez), il quale quindi è coinvolto in una serie di loschi affari: spiega al componente della compagnia che Malagridas è un uomo pericoloso ed ambizioso, ma che è tenuto sotto controllo da lui. Iacopo spiega al Lupo che deve tornare al villaggio di Painé, dove scopre che dovrà sottoporsi ad una prova che consiste nello scalare la cascata a piedi nudi contro corrente per poter sposare Painé, impresa che seppur con qualche difficoltà, Iacopo riesce a portare al termine. A Belgrano, tutti tranne Andrea ed Isabella vanno alla messa, e dopo che Andrea chiede scusa ad Isabella per alcuni suoi comportamenti, Artiglio e la sua banda fanno irruzione alla fattoria, costringendo i due a difendersi, e dopo essersi scambiati un bacio d’incoraggiamento, riescono ad uccidere alcuni banditi, mentre i restanti scappano, tranne uno, che poco prima di esser ucciso da Isabella, fa capire ad Andrea che Elena è morta. Andrea ha un crollo emotivo e trova conforto tra le braccia di Isabella, la quale le confessa il suo amore. I due, al termine dell’episodio, si abbracciano e si baciano, Isabella chiede ad Andrea di dirle che la ama.

 

Trama sesta puntata: Andrea sembra pentirsi di quello che ha fatto con Isabella, il dottor Stocchi spiega a Tonali che uno dei due deve morire e Luisa rivela a Malagridas che Giulia non sarà la sua erede, malgrado l’uomo sostenga di sapere che lei non può avere figli. Intanto i soldati del generale danno la caccia a Jacopo, in fuga nel deserto. Nelle prigioni del forte Elena e Andrea vengono messi a dura prova dalla perfida dama vestita di nero (Luisa) che fa di tutto per dividerli.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori