PECHINO EXPRESS/ Anticipazioni ultima puntata, finale, 15 novembre 2012: eliminati Simone e Malvina, ecco i finalisti. Riassunto semifinale

- La Redazione

Ecco cos’è accaduto nella penultima e avvincente puntata del reality on the road in onda su Rai Due. Un’eliminazione davvero inaspettata e il resoconto della tappa… 

pechino_express_rugiati_seferi_R439
Simone Rugiati e l'ex fidanzata Malvina Seferi

Pechino Express approda alla finale, nell’ultima puntata, in onda giovedì 15 novembre 2012, le coppie dei finalisti arriveranno al traguardo conclusivo, Pechino e saranno proclamati i vincitori del reality on the road di Rai Due. Ma scopriamo chi sono stati gli eliminati della semifinale e di conseguenza le coppie che approderanno all’ultima tappa, nel riassunto della puntata andata in onda giovedì 8 novembre 2012 A Weifang, in Cina, il conduttore Emanuele Filiberto, dopo aver dato il benvenuto alle quattro coppie rimaste in gara, ovvero agli attori Alessandro Sampaoli e Debora Villa, ai fidanzati Malvina Seferi e Simone Rugiati, a zio e nipote Costantino della Gherardesca e Barù e d ai ballerini Andres Gil ed Anastasia Kuzmina, spiega loro che la tappa prevista per la nona puntata è formata da ben quattrocentotrenta chilometri, e che partirà appunto da Weifeng, per arrivare prima a Cangzhou, dove si terrà la prova vantaggio, per poi concludersi a Tianjin, dove si scopriranno le coppie che gareggeranno per aggiudicarsi il titolo di vincitori del reality. Il conduttore spiega ai concorrenti la loro prima missione: assemblare un aquilone a forma di drago, e farlo volare per cento cinquanta metri senza mai farlo cadere, poiché in questo caso, i concorrenti dovranno ripartire dall’inizio del percorso, mentre chi riuscirà a portare a destinazione l’aquilone, potrà cercare il passaggio per potersi recare alla prima destinazione, Cangzhou. I primi ad assemblare ed a far volare l’aquilone per tutto il percorso sono gli attori Alessandro e Debora, che seguiti dai fidanzati, riescono a trovare subito un passaggio, con la coppia di fidanzati che ci riesce soltanto dopo che Simone affronta una discussione con un vigile, il quale vorrebbe che il cuoco si spostasse dall’autostrada. Costantino e Barù, seppur con delle difficoltà iniziali, riescono a far volare il loro aquilone: per i ballerini sembra invece impossibile riuscire a superare la prima missione, complice anche la sfortuna, in quanto Andres cade rovinosamente mentre riesce a far volare il suo aquilone, facendosi male al ginocchio, e con un’ora di ritardo rispetto gli altri concorrenti, i due giovani riescono finalmente a portare a termine la prova e a trovare un passaggio. Il distacco tra le varie coppie però sembra ridursi a causa di una lunga coda sull’autostrada per colpa di un incidente, cosa che non intacca invece il viaggio di Barù e Costantino, il quale viene interrotto dalla chiamata di Emanuele Filiberto, il quale spiega ai concorrenti che, essendosi fatta sera, la gara dovrà esser sospesa. Tutti i concorrenti dovranno scendere dalle auto nelle quali si trovano e cercare ospitalità per dormire, con la coppia formata da zio e nipote che, dopo essersi trovati in una stazione di servizio, ed aver commentato sarcasticamente ogni singolo oggetto presente al suo interno, si recano in una piazza dove, dopo aver partecipato ad un balletto, hanno la fortuna di incontrare prima una ragazza di nome Nancy che fa da interprete, poi un costruttore tedesco di turbine di nome Thomas che decide di pagare l’albergo ai due offrendogli da bere. Gli attori, dopo un controllo da parte della polizia, trovano ospitalità presso una struttura, Simone e Malvina, dopo aver litigato con il portiere di una zona residenziale, vengono ospitati da una famiglia, per poi esser sottoposti anche loro ai controlli da parte delle forze dell’ordine cinese, in quanto non è permesso ospitare stranieri in casa propria senza avvisare le autorità. Andres e Anastasia, grazie anche alla ferita del ragazzo sul ginocchio, riescono a fare amicizia con un signore ed a farsi pagare la stanza d’albergo per una notte. Al termine della giornata, a condurre la classifica provvisoria di Pechino express sono gli attori, seguiti dalla coppia zio e nipote, dai ballerini ed infine dai fidanzati, ed il giorno dopo, il conduttore Emanuele Filiberto spiega ai concorrenti che prima di potersi recare a Cangzhao, dovranno superare una nuova missione, che si svolgerà a Kucha. I primi ad arrivare a destinazione sono Costantino e Barù, che scoprono che la missione consiste nel cercare, tra centocinquanta oche, le tre che hanno una medaglietta rossa, una nera ed una bianca riportante la scritta Pechino Express, le quali dovranno essere consegnate all’allevatore, che in cambio darà loro le informazioni necessario per giungere a Cangzhao, dove si terrà la prova vantaggio. Zio e nipote riescono quasi subito a trovare le tre medagliette, così come gli attori ed i ballerini, mentre Malvina fa perdere qualche prezioso minuto a Simone, in quanto la ragazza vorrebbe avere una mascherina da mettere sulla bocca prima di toccare le oche. Dopo aver consegnato le medagliette all’allevatore, tutte e quattro le coppie scoprono che la destinazione precisa è rappresentata da un ristorante situato al centro di Cangzhao: i semifinalisti cercano quindi un passaggio per poter arrivare tra le prime due coppie che gareggeranno nella prova vantaggio, con gli attori che riescono a trovare passaggio su un’auto della polizia, i ballerini su un taxi, i fidanzati che riescono prima a salire su un autobus, per poi scendere in quanto reputano il mezzo troppo lento, salvo poi pentirsi e dar vita ad un litigio, in quanto Malvina non aiuta Simone a cercare un passaggio per recarsi al ristorante. Costantino e Barù, grazie a dei poliziotti, ai quali hanno spiegato che stanno partecipando ad un gioco per beneficenza, riescono a salire sullo stesso autobus utilizzato precedentemente dai fidanzati. Continua alla pagina seguente.  

A partecipare alla prova vantaggio sono gli attori, arrivati primi, ed i ballerini, arrivati appunto secondi, mentre zio e nipote e la coppia dei fidanzati arrivano rispettivamente terzi e quarti: Emanuele Filiberto spiega alle due coppie di concorrenti che la prova vantaggio consiste nel preparare sette ravioli ripieni, i quali dovranno essere assaggiati dai sette chef che compongono la giuria, la quale attribuirà la vittoria alla coppia che prepara i ravioli ripieni migliori. Dopo aver assistito alla spiegazione in cinese ed alla dimostrazione pratica da parte di una famosa cuoca , le due coppie si mettono subito ai fornelli. Debora che prepara l’impasto e Alessandro trita il prezzemolo e mescola con le mani gli ingredienti, mentre Andres si concentra sulla preparazione degli ingredienti, lasciando ad Anastasia il “piacere” d’impastare. Al termine della cottura dei ravioli i giudici assaggiano le pietanze di entrambe le coppie e decretano vincitori gli attori, che si aggiudicano la prova con ben quattro voti su tre, scoprendo che il vantaggio consiste nell’attribuire un ritardo alle altre tre coppie. Alessandro e Debora decidono di attribuire la clessidra col ritardo di dieci minuti alla coppia dei ballerini, quella da un quarto d’ora a zio e nipote e quella con trenta minuti alla coppia formata da Simone e Malvina, che non sembrano gradire tanto la scelta fatta da Alessandro. Riparte quindi la gara, che viene interrotta poco dopo, costringendo i concorrenti a cercare nuovamente ospitalità, con gli attori che riescono a farsi pagare una stanza d’albergo da una famiglia, salvo poi trovare ospitalità presso la stessa, in quanto la polizia locale vieta loro di stare in albergo, Costantino e Barù trovano alloggio presso un impresario edile, coi due che si “gustano” una cena a base di becchi e zampe di galline, cimentandosi poi in un’esibizione canora al karaoke, Simone e Malvina presso una famiglia “occidentale”, con Simone che, dopo aver giocato coi cuccioli di cane appena nati ed essersi lavato le mani, aiuta a preparare la cena dimostrando le sue doti di cuoco. I due ballerini si fingono sposati pur di esser ospitati da una famiglia, scoprendo l’indomani che si trovavano nello stesso palazzo dove sono stati ospitati Simone e Malvina: la classifica provvisoria vede ancora una volta in testa gli attori, seguita da zio e nipote e da ballerini e fidanzati che chiudono la classifica. L’indomani, il conduttore Emanuele Filiberto annuncia ai concorrenti l’ultima missione, che consiste nel recarsi nella scuola elementare di Qing Xiao, per imparare dai bambini sette parti del corpo, per poi sostenere un piccolo esame, che consiste nel ripetere il nome di tre parti del corpo indicate da una bambina, ovviamente senza commettere errori. In caso contrario i concorrenti dovranno stare cinque minuti nella classe ed imparare nuovamente i nomi delle parti del corpo: i primi ad arrivare sono ancora una volta gli attori, che dopo aver chiesto cortesemente all’uomo che li accompagnati di attenderli per pochi minuti, seguiti da zio e nipote, ballerini e fidanzati; tutti quanti riescono a superare senza grandi difficoltà il piccolo esame orale, coi fidanzati che si trovano leggermente in difficoltà, mentre i ballerini non trovano il taxi con il quale sono arrivati, cercando pertanto un nuovo passaggio per la nuova ed ultima destinazione, ovvero il Water Park di Tianjin. Continua alla pagina seguente.  

I primi ad arrivare a destinazione sono gli attori Alessandro Sampaoli e Debora Villa, che oltre aver dominato la tappa odierna, donano i cinque mila euro all’associazione Action Aid, secondo posto per zio e nipote Costsntino e Barù, terzi i ballerini Anastasia e Andrès ed ultimi Simone e Malvina, che vengono eliminati, in modo piuttosto sorprendente, secondo il verdetto della busta nera. I due fidanzati sono apparsi visibilmente delusi, sopratutto Simone. Ed ecco che Emanuele Filiberto proclama i finalisti di Pechino Express: Debora Villa e Alessandro Sampaoli, Andres Gil e Anastasia Kuzmina, Costantino della Gherardesca e Barù. Chi arriverà al traguardo finale a Pechino e saranno quindi vincitori? Lo scopriremo nell’ultima puntata di Pechino Express, giovedì 15 novembre 2012.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori