ROBERTO BENIGNI/ La più bella del mondo: il ritorno di Berlusconi, “la seconda brutta notizia dopo la fine del mondo”. Video

- La Redazione

Le immagini dello spettacolo del comico toscano in cui commenta il ritorno in politica dell’ex Premier e un excursus storico divertentissimo su com’era la politica nel Medioevo

Benigni_LeggioR439
Roberto Benigni (Infophoto)
Pubblicità

“Sulla fine del mondo uno gli passa sopra, se c’è, c’è, ma l’altra notizia… Così Roberto Benigni introduce il suo commento satirico sul ritorno in prima linea di Silvio Berlusconi, “ci ha veramente spappolato tutti”. L’attore, regista e comico toscano è entrato ieri sera nelle case degli italiani con il suo evento televisivo con cui ha proposto il commento ai primi dodici articoli del testo della Costituzione italiana, tra le più apprezzate e copiate al Mondo ed inoltre è quella che senza dubbio ha introdotto principi fondamentali che non vengono trattati in nessun’altra carta costituzionale di qualsiasi altro Paese del Mondo. La prima parte dello spettacolo è stataa dedicata alla satira politica. Come facilmente prevedibile, Benigni comincia proprio da Silvio Berlusconi, “ringraziandolo” per la sua nuova discesa in politica, la sua sesta candidatura consecutiva al ruolo di Premier; lo equipara a Dio quando creò il mondo e al settimo giorno si riposò, dicendo che il Cavaliere avrebbe annunciato di avere l’intenzione di saltare la propria possibile settima candidatura. Continuando con la satira sul Popolo della Libertà, sfoggia diverse battute anche per l’attuale segretario nazionale Angelino Alfano e delle Primarie di coalizione prima annunciate in una data, poi slittate per poi essere definitivamente cancellate dalla ridiscesa in campo di Berlusconi. Su quest’ultimo ha poi voluto ricordare come l’intervista andata in onda nella giornata di ieri a Domenica Live con Barbara D’Urso, si in realtà una vecchia intervista del 1994 riproposta per l’occasione, nella quale parla della lotta ai comunisti e di come lui abbia il compito di salvare l’Italia. Roberto Benigni ironizza sul fatto che l’intervista sia andata in onda nella stessa giornata in cui sono stati ospiti nella medesima trasmissione trasmissione Michele Misseri ed ossia colui che si dice essere l’assassino della nipote Sarah Scazzi e della pornostar Eva Henger, e su come questo sia il primo passo del nuovo partito di moderati… Qualche battuta anche per il sindaco di Firenze, Matteo Renzi che secondo il comico è stato più volte a cena ad Arcore a casa di Berlusconi, ironizzando sul fatto che Renzi sia considerato come un uomo di centrosinistra che però ha diverse idee che rientrano nelle ideologie di centrodestra. Tra l’altro a detta del comico unico ospite ndato ad Arcore quando erano presenti solo uomini….

Leggi il commento allo spettacolo di Roberto Benigni

Pubblicità

Per quanto riguarda la situazione economica italiana, Benigni dice che nel corso della mattinata, il primo Ministro Mario Monti avrebbe ricevuto una telefonata dal premier greco che gli faceva presenta come la Grecia si pronta a dare aiuto all’Italia. Prima di introdurre la trattazione relativa alla Costituzione italiana, Benigni si lascia andare a un monologo a sgondo storico: nel Medioevo regnava una situazione in cui viene richiamata quella degli ultimi anni della vita politica italiana e nello specifico il comico parla di uomini potenti che per avere il controllo del massimo organo decisionale, solevano acquistare il consenso di altre persone ottenendo di fatto la maggioranza. Alla pagina seguente il video dello spettacolo di Benigni in cui commenta il ritorno in politica di Silvio Berlusconi.  

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori