POMERIGGIO CINQUE/ Sanremo 2012 e le critiche a Celentano, novità sulla tragedia Concordia e su Amanda Knox

- La Redazione

Pomeriggio Cinque. Sanremo 2012 e le critiche a Celentano, novità sulla tragedia Concordia e su Amanda Knox. Riassunto della puntata di oggi venerdì 17 febbraio 2012

celentano_R400
Foto Infophoto

Pomeriggio Cinque. Sanremo 2012 e le critiche a Celentano – Un servizio su Sanremo 2012, gli aggiornamenti sulla tragedia della Costa Concordia e il caso di Amanda Knox: sono i temi di attualità al centro della puntata di oggi di Pomeriggio Cinque.
Barbara DUrso si occupa innanzitutto della donna scomparsa dal 13 Gennaio: la 44enne e madre di due bambini di Pisa, di nome Roberta Ragusa. Nella notte tra il 13 e il 14, sembra essersi allontanata da casa in pigiama per non tornare più. Il marito smentisce l’allontanamento volontario, e le ricerche continuano senza nuove notizie.
Aggiornamenti giungono anche sul caso della ragazza stuprata all’esterno di una discoteca: si tratta di un caporale di istanza al 13 reggimento de L’Aquila, dove è avvenuta la violenza. Ma pare non sia l’unico ad aver preso parte alla violenza. Altri tre ragazzi, con lui, hanno infatti partecipato al rito collettivo, degenerato in sesso e violenze pesanti, fino a far sanguinare la ragazza.
Si passa poi a una vicenda di malasanità, con un video che ha destato scalpore: immagini dall’ospedale San Camillo di Roma mostrano come i pazienti vengano visitati  addirittura sdraiandoli per terra. Si è aperta un’inchiesta, con la sospensione di Donato Antonelli, a causa di alcune dimissioni e negligenze gravissime a carico di pazienti bisognosi.
La caccia ai falsi invalidi è il tema del servizio che segue: per le vie di Pinarolo (TO), è stata scoperta un’altra truffa. Una donna si dichiarava infatti cieca, per poi, invece, svolgere le normali faccende giornaliere, tra le quali anche andare a fare la spesa. Dovrà rispondere di truffa aggravata.
Altra drammatica storia parla di una mamma che, pur di non farsi togliere sua figlia Marianna, si è buttata con lei da un balcone. Il padre Fabio, in un video, viene mostrato in lacrime, e dichiara: “non so cosa le sia passato per la testa. Sono mesi che dico che la bambina doveva stare con me”.
Si torna a parlare di Costa Concordia: è allarme per il transatlantico, che rischia di inabissarsi per effetto della rottura degli unici due scogli che, a prua e a poppa, lo sorreggono
E’ notizia di oggi che Amanda Knox, scagionata per l’omicidio di Meredith, abbia raggiunto un accordo per vendere un libro che ripercorre il caso. La cifra pattuita è di circa 4 milioni di dollari.
A seguire, si cambia completamente tono, parlando di notizie più leggere.
A Milano, Pomeriggio 5 mostra l’arrivo di Sharon Stone come testimonial di un brand di gioielli.
Nello spazio successivo, viene mostrata Striscia la Notizia nell’atto di “smascherare” una donna che ha finto un aborto durante il naufragio per essere risarcita da Costa Concordia. La conduttrice ringrazia la trasmissione, in quanto la protagonista della vicenda era riuscita a essere credibile anche alle telecamere di Pomeriggio 5.
A seguire, unanalisi del Festival di Sanremo: in collegamento da Palazzo Madama, Alessandra Mussolini, mentre da Sanremo vi sono Luca Dondoni de “La Stampa” e l’inviata Rosanna Piturru. Quest’ultima racconta di Celentano, nel pieno delle prove.
Dondoni parla di ieri come della serata più bella del Festival, in grado di prendere un target che andava dal ragazzino alla persona adulta. Anch’egli si esprime su Celentano: porte chiusissime per il suo intervento, a parte Claudia Mori, ovviamente.
E un servizio, sempre di Rosanna Piturru, mostra l’albergo in cui egli si è blindato, con tanto di guardia del corpo. Anche qui, ha trovato modo di criticare la cucina dell’hotel.

La Mussolini, in studio, critica pesantemente il “superospite”: “che canti soltanto, non ci interessano le sue opinioni”. Poi, su Sanremo, dice: “ho acceso ieri e mi sembrava la Corrida, con uno Shaggy che pareva afflitto da raucedine precoce”.
La conduttrice manda poi un servizio di Giorgio Panariello che, vestito da cardinale, consiglia a Celentano di “far chiudere Tex Willer, o la rivista mani di fata, non Famiglia Cristiana”
La Carraffa è dello stesso parere della Mussolini: “meglio che canti”.
Poi, si parla di uno degli argomenti più discussi del momento: lo spacco esagerato di Belen, che metteva in mostra un tatuaggio inguinale. La Fornero lo ha definito volgare, da “cambiare canale”.
La Carraffa è d’accordo: “a parte il vestito orribile, questa ostentazione è ridicola. Abbiamo altre donne da cui prendere esempio, tra cui appunto la Fornero”.
Ma la Mussolini, prontamente risponde: “preferisco vedere lo spacco inguinale di Belen che il taglio alle pensioni della Fornero”.
In diretta, non manca un collegamento al volo con Gigi d’Alessio, in entrata all’Ariston.
Aggiornamenti giungono anche dal caso Melania Rea: la figlia Vittoria si costituirà parte civile contro il padre.
Da Ascoli Piceno, Alessandra Borgia racconta che, prima di quest’estate, si chiariranno molte cose.
Teresa Capone, zia di Vittoria in collegamento, parla anche della bambina: “è seguita da una psicoterapeuta, e si costituirà per volontà del GIP, che ha nominato la nonna suo curatore speciale in aula”. Sulla richiesta dei domiciliari di Parolisi, Teresa dice “si tratta di un’incongruenza se avenisse”.
Alessandra Mussolini da la sua opinione: “all’inizio ero scettica sul portare in aula una bambina. Ma poi, nell’eventualità che Salvatore possa portarla dalla sua parte circuendola, è meglio cosi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori