POMERIGGIO 5/ Allarme meteo: maltempo e gelo per prossimi giorni. Fornitura gas a rischio? Parla la zia di Domnika (Costa Concordia)

- La Redazione

La prima parte della puntata dl programma pomeridiano condotto da Barbara DUrso su Canale 5 ha dato il consueto aggiornamento sui più recenti fatti di cronaca nera. Dal Giglio

domenica5_barbara-dursoR400
Barbara d'Urso, Domenica Live

Pomeriggio 5: allarme meteo, maltempo e gelo in tutta Italia. Costa Concordia, parla la zia di Domnika, la ragazza moldava. A Pomeriggio 5, nella puntata odierna, un’ampia e aggiornatissima pagina dedicata alla cronaca. In tutta Italia è allerta meteo: anche nei prossimi giorni l’Italia sarà nella morse della neve, del gelo, del maltempo e si teme una riduzione delle fornuture di gas. Le telecamere di Pomeriggio 5 hanno mostrato le immagini di Roma, dove i disagi derivanti dalla neve hanno messo in luce una delle capitali più “disorganizzate d’Europa” .  Il botta e risposta tra Gianni Alemanno e il capo della protezione civile Gabrielli continua, ma la situazione stenta a tornare alla normalità. Le scuole rimarranno chiuse anche domani, ma gli uffici riapriranno. I disagi sono per la maggioranza nella zona nord della capitale: molti autobus non sono ancora stati ripristinati. Si prevedono, in nottata ulteriori nevicate. Una delle province più colpite è stata la Ciociaria: come mostrano le immagini, molti alberi sono stati abbattuti intralciando la strada, e molti pali della luce, cadendo, hanno lasciato al buio numerose zone. Da Taverna di Mezzo(Ap) , la situazione è la stessa: in tutte le Marche, infatti la neve ha causato, oltre che disagi, anche rischio per l’incolumità della popolazione. Un canile è stato salvato eroicamente dal suo custode: i quadrupedi rischiavano infatti di morire assiderati.

In collegamento a Pomeriggio 5  Gianni di Giovanni, direttore di comunicazione dell’ENI, chiamato a rispondere sulla possibile riduzione delle forniture di gas del 30 per cento per le utenze industriali, al fine di garantire un maggior approvvigionamento per la popolazione. Di Giovanni spiega come la Svizzera e l’Algeria abbiano aumentato la loro erogazione, mentre la Russia ha dovuto diminuirla. Egli esclude pericoli per le famiglie, puntualizzando che, comunque “dipende tutto dalla Russia”.

Un servizio di Francesco Fossa mostra la situazione in Abruzzo: la regione è sepolta sotto un considerevole strato di neve, che in alcuni paesini supera il metro. Clara Cialone, un’ascoltatrice di Marzi, ne descrive la tragicità: non si vedono soccorsi. Andrea Giuliacci, dal centro Epson Meteo, dà le previsioni per i prossimi giorni: questa situazione si protrarrà fino al 10 Febbraio. Ma la parte interessata maggiormente dal maltempo sarà la Valpadana. La giornata cruciale sarà quella di Venerdi.

Si torna a parlare del naufragio del  Costa Concordia: al tribunale del riesame di Firenze è stato presentato un ricorso che richiede la custodia cautelare per Francesco Schettino Schettino. Lavvocato Bruno Leporatti, difensore di Schettino sostiene, invece, in unintervista, che il comandante “è una persona schiacciata dall’intera vicenda, du cui sta subendo le conseguenze. E’ stato colpito duramente, forse irreparabilmente dalla vicenda, e la vive come un accanimento mediatico”. Poi, sulla sua relazione con Dominicka, smentisce: “ancora non ho dati su questa presunta relazione”.

Viene mostrata un’intervista della zia di Dominika Cermotan (Lucica): “io non penso che lei e il comandante fossero amanti – ha dichiarato la donna – Io vorrei che almeno una persona, un passeggero mi mostrasse una carezza tra di loro”. Poi parla del papà di Dominica: “questa ragazza ha visto suo padre annegare nel Luglio 1996. Sa cosa significa morire in quelle condizioni” – Infine, spiega – “io non sto avendo contatti con mia nipote: quando si sentirà pronta, si faccia sentire, io sono qui”. Poi, tra la commozione, conclude:”onora la memoria di tuo padre”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori