CLIO MAKE UP/ Su Real time il trucco per migliorare il profilo, quello vintage e la maschera vegetariana

- La Redazione

In questa nuova puntata di Clio Make Up, la conduttrice aiuterà, con i suoi tutorial, Serena, una commerciante di Varese, e Alessia, studentessa che vuole un trucco vintage per una festa

clio_make_up_real_timeR400
Clio Make up

Clio make up, Real time. Il trucco per il profilo, quello vintage e la maschera vegetariana In questa nuova puntata di Clio Make Up, il programma di Rwal time dedicato alla bellezza e al make up la conduttrice Clio Zammatteo aiuta, con i suoi tutorial, Serena, una commerciante di Varese, e Alessia, studentessa che desidera un trucco vintage per partecipare una festa a tema. Inoltre, come ogni giorno, la conduttrice si recherà in cucina per mostrare uno dei suoi consigli di bellezza “fai da te”. La prima ospite della puntata Serena, 33enne di Varese, di professione commerciante, che vorrebbe trovare un make up in grado di migliorare il suo profilo, specialmente il naso, i suoi occhi e alcune imperfezioni di uniformità presenti sulla pelle. Ecco quindi che con la conduttrice si mette subito all’opera: con cinque prodotti passa al trucco, applicando prima di tutto un fondotinta minerale color carne che, come spiega Clio durante l’applicazione, serve ad opacizzare la pelle e a evitare che diventi grassa. Inoltre, per chi fa un lavoro come quello di Serena, tale scelta è l’ideale per non far sentire il peso del make up durante la giornata. Con un pennello viene quindi applicato il prodotto uniformemente, e poi si passa al correttore. Il colore è leggermente più scuro di quello della pelle perché, come fa notare la conduttrice, evitando di schiarire il contorno occhi si riesce a far risaltare tutto il resto dell’occhio. Per evitare l’effetto “occhi infossati”, inoltre, la conduttrice usa un ombretto illuminante di un grigio leggermente metallizzato, applicato uniformemente solo sulla palpebra superiore. Il mascara poi, è di colore nero lucido per evidenziare le ciglia. Come la conduttrice specifica, anche questo è un ulteriore effetto “mimetico” per l’occhio. E tale effetto viene completato con l’applicazione di un fondotinta sul quale viene però utilizzato un rossetto semitrasparente, applicato però sulle guance al posto del normale blush. La conduttrice insiste sul fatto che la consistenza semitrasparente del rossetto sia importante: rende lucido il viso, ma senza essere visibile come un normale blush. Sulle labbra viene poi applicato, con un pennellino di diametro di mezzo centimetro, un rossetto fucsia, mentre sul naso si completa il tutto una punta di correttore.
Clio si sposta poi in cucina, dove crea una maschera al basilico, lattuga e cetriolo. Mettendo otto foglie di basilico, 4-5 foglie di lattuga e mezzo cetriolo tagliato in un frullatore, la conduttrice aggiunge mezzo mestolo di acqua calda e trita il tutto. Ottenuto il composto, la conduttrice lo filtra con una retina a maglie strette e lo mette in una ciotola con un cucchiaio di farina, per fare in modo di addensare la maschera. Come spiega la conduttrice, bisogna applicarla sul viso per circa 15 minuti.

La prossima ospite richiede invece un make up speciale: si tratta di Alessia, 25 anni, che desidera un look anni Ottanta per una festa a tema. Come sempre, innanzitutto la conduttrice passa all’esame della “vecchia trousse” per vedere cosa modificare, e poi si mette subito all’opera. Nell’analisi nota alcuni cosmetici in scadenza, invitando a rispettarla per evitare eventuali allergie della pelle. La prima cosa da fare è applicare sugli occhi del primer per favorire l’aderenza del trucco. Con un pennellino, appone poi dell’ombretto verde acido, cominciando dalla parte interna e applicando per circa metà palpebra superiore, picchiettando orizzontalmente. Il secondo colore è un viola-lilla che riempie l’altra metà della palpebra stessa, fino a formare due colori. Con un pennellino da sfumatura va poi ad allargare il viola verso le tempie. Con un pennello ulteriore pulito, crea poi un mix dei due colori ad ottenere una terza tonalità fino a creare, sotto le sopracciglia, la sfumatura di tutto il resto del contorno occhi. La parte inferiore dell’occhio è evidenziata da una sfumatura turchese di matita, sfumata con un pennello. Per un perfetto stile anni Ottanta, le sopracciglia devono essere particolarmente evidenziate: con della matita nera, esse vengono ingrandite. Si passa quindi al mascara, di colore nero. Anche in questo caso, Clio dispensa consigli per apporre bene il prodotto, consigliando di guardare verso il basso. Quindi, bagnando una spugna nell’acqua, viene applicato il fondotinta, agendo a tocchetti lungo tutto il viso. A seguire, poi, un correttore viene applicato stando attenti a non intersecare il trucco. Partendo più in basso, ai lati del naso, viene sfumato il prodotto con le dita a salire, fino ai bordi del colore sul contorno occhi. Ecco quindi il momento della cipria: con un pennello largo viene sparso uno strato sulle guance e sulla fronte, per fissare il make up. Infine si passa alle labbra: anche in questo caso si punta sull’intensità, con un rossetto fucsia “shocking” applicato servendosi di un pennellino per definire meglio i contorni. Alla fine, il risultato è visibile, e Clio consiglia i tre prodotti che l’ospite non deve farsi mancare: prima di tutto la “palette” di colori sgargianti, poi il rossetto rosa o fucsia “shocking” e per finire, una matita per le sopracciglia, al fine di definirle e infoltirle al meglio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori