ZELIG 2012/ Gioele Dix e gli automobilisti fanatici al car wash, Oriano Ferrari parla del nuovo modello (video)

- La Redazione

Zelig 2012. Gioele Dix e gli automobilisti fanatici al car wash che pagano per lavarsi la macchina da soli, Oriano Ferrari parla del nuovo modello di cui non si conosce il nome (video)

zelig_bisio_cortellesiR400
Paola Cortellesi e Claudio Bisio

Zelig 2012. Gioele Dix e gli automobilisti fanatici – video – Serata allinsegna della risata e dellintrattenimento ieri su Canale 5 con una nuova puntata di Zelig che ha visto scendere in campo vecchi e nuovi comici, dal cantante Andrea di Marco, allimprenditore Battista, da Lastrico con le sue irresistibili terzine allautomobilista incazzato impersonato da Gioele Dix.
Dopo uno sketch con i disegni di Al Valenti entra Gianluca De Angelis con le sue intercettazioni telefoniche, come quella tra Nina Moric ed Alba Parietti, che rifiuta un giro di shopping perché è troppo tirata, con un doppio senso riferito alle operazioni di chirurgia estetica. E’ poi il momento di Crusca, il personaggio di Gabriele Cirilli, che parla della sua amica Tatiana, talmente grassa che ogni volta che fa una piroetta è il suo compleanno.
Gioele Dix è invece un automobilista che ci tiene alla sua automobile e racconta le sue esperienze al car wash. Perchè gli automobilisti fanatici sono lì a sparare acqua con la lancia automatica, per poi passare la cera. E c’è poi l’automobilista apprensivo, quello che non ricorda mai se ha chiuso o meno la sua macchina e così per risolvere il problema decide di dormirci dentro. Giole Dix presenta poi lo spettacolo della sua compagnia, “Sogno di una notte di mezza estate”, dal 20 marzo in teatro per tutta Italia.
C’è poi Oriano Ferrari che annuncia la partenza della nuova macchina della Ferrari, di cui non si conosce ancora il nome. Arrivano poi i Pali e dispari, che discutono di promesse non mantenute.
Paola Cortellesi ricorda che per il compleanno di Claudio Bisio, è stata aperta una lista nel negozio di ortopedia, per chi vuole può partecipare. Claudio ovviamente smentisce subito.
Arriva dunque sul palco Andrea Carlini che fa la parte dell’alpinista senza macchia e senza paura e racconta della vita che si fa in montagna, con curiose istruzioni per sopravvivere.
Maurizio Lastrico propone le sue irresistibili terzine dantesche.
Viene dunque il momento di Ale e Franz che si divertono a giocare sui nomi femminili, accompagnati da I Musicanti. Manuel (Paolo Casiraghi) riempie di complimenti Paola, mentre riserva delle parole non certo carine a Claudio. E’ dunque la volta di Andrea di Marco, che vuole modernizzare la canzone “C’era un ragazzo”. Ed ecco che per tutte le donne italiane in cerca di uno stallone, arriva Rocco, il gigolot, che questa sera ha portato con sè anche un garzone, eccezionalmente interpretato da Rocco Siffredi.
Paolo Casiraghi si esibisce con la bicicletta ed è dunque il momento dell’inviata Silvana, che pensa di essere alla Vita in Diretta e vuole raccontare di solitudine, disperazione e casi umani che si incontrano presso gli Studi di Zelig. Poi Silvana entra direttamente in studio ed è estremamente felice di trovare Rocco Siffredi seduto tra il pubblico. Ma il Rocco che vuole raccontare Silvana è un Rocco inedito, un bambino prodigio, che alle elementari prendeva sempre dieci e poi all’università i suoi dieci sono diventati trenta e lode, tanto che il presidente della commissione ha dovuto dargli il bacio accademico. Però Rocco non riesce a trovare una sua posizione e così decide per la svolta ascetica e con un gruppo di suoi seguaci si raccoglie e trova la sua collocazione, trovandosi in una posizione di una grande responsabilità, quella cioè del missionario. Così ha portato messaggi di pace e amore in Ungheria, Cecoslovacchia, ed altri Paesi in cui c’era bisogno. Così è iniziata la sua carriera di alti e bassi. Ora Rocco è un grande professionista che ha decisamente trovato il senso della misura. Una volta poi si è ritrovato nudo insieme a Claudio Bisio nello spogliatoio dopo una partita di calcetto e fu come Guerra e Pace, sarebbe seguito per Bisio un periodo di grande depressione.
Marco Mazzocca si esibisce accompagnato da Claudio Bisio, e viene poi il momento della Calabria, con il grande Rocco Barbaro che ricorda della sua infanzia e del rapporto con suo padre. Si, perché lui ha sempre detto “faccio quello che voglio”. Entra dunque in studio l’ospite musicale, Daniele Silvestri, che canta “Salirò” insieme a Paola e Claudio.

Dopo di lui c’è un altro Daniele, Raco. Battista è poi un imprenditore che per lavorare è stato costretto ad andare all’estero, perché, dice, in Italia paghi le stesse tasse della Svezia, ma non hai in cambio gli stessi servizi. Battista pagherebbe volentieri le tasse a Monti se egli facesse una legge per il sesso sicuro, cioè assicurato per ogni uomo che invita a cena una donna. Così si sarebbe sicuri di non aver buttato via i soldi della cena. Invece in Italia si pagano le tasse per mantenere la casta, i politici come Fini, o Alessandra Mussolini, che se l’avesse conosciuta il nonno avrebbe inventato di certo i tappi per le orecchie. E poi c’è Pannella che continua a fare la fame ma quella che dimagrisce è Emma Bonino e non si capisce proprio come sia possibile. Berlusconi poi era più trascinatore molto più di Monti e come ci ha trascinati lui in effetti non ci ha trascinati mai nessuno
“Zelig, 25 anni di risate” è il libro fotografico realizzato da Marina Alessi e contenente quasi 500 foto di tutti i comici di Zelig. E’ Paola Cortellesi a presentarlo, mentre Marina Alessi è seduta tra il pubblico in studio ed anche Claudio ci tiene a ringraziarla, in quanto loro fotografa ufficiale.
Arriva poi una donna che ha trovato nella meditazione il modo di risolvere i problemi quotidiani. Si tratta di Shanti (Anna Mario Chiarito).
Ed ecco che terminate le esibizioni dei comici, la serata si chiude sulle note di un’altra canzone di Daniele Silvestri, “La Paranza”. Sia Claudio Bisio che Paola Cortellesi si divertono a cantare con lui. Clicca qui per guardare i video Mediaset con gli sketch di Zelig.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori