IL SOGNO DEL MARATONETA/ Anticipazioni stasera ultima puntata: la mancata vittoria alle Olimpiadi e la rivincita a New York. 19 marzo 2012 Rai Uno

- La Redazione

Il sogno del maratoneta. Anticipazioni stasera ultima puntata: la mancata vittoria alle Olimpiadi e la rivincita a New York, dove Demetrio rivede Luciana… 19 marzo 2012 21.10 Rai Uno

il_sogno_del_maratonetaR400
Il sogno del maratoneta

Il sogno del maratoneta. Anticipazioni stasera ultima puntata: la mancata vittoria alle Olimpiadi e la rivincita a New York 19 marzo 2012 21.10 Rai Uno – Torna stasera la miniserie di Rai Uno, Il sogno del maratoneta, che racconta la storia del campione italiano Dorando Pietri, per la seconda e ultima puntata. Dorando finalmente arriva a Roma, il suo sogno di partecipare alle Olimpiadi si fa sempre più reale. Ma Ottavio non riesce a seguirlo a Londra per le sue condizioni di salute. Dorando scopre poi che suo fratello Ulpiano in realtà non ha fatto fortuna. Dopo un abbraccio intenso, latleta propone a Ulpiano di fargli da allenatore. Il fatidico giorno della gara arriva e la tensione è altissima, a Londra come a Carpi. Intanto Rondinella decide di correre la sua maratona a distanza, nelle campagne emiliane, solo per la voglia di sfidare Dorando.
A Carpi si segue la corsa attraverso il telegrafo, mentre Ottavio commenta le difficoltà che si trovano ad affrontare gli atleti. Ulpiano vedendo il fratello affaticato gli passa una pillola  di stricnina per potenziarne le capacità, ma Dorando la getterà poi via. Continua la sua corsa che lo vede contro due campioni pericolosi linglese Barnes e lamericano Hayes; mano a mano che procede la maratona cedono tutti, fino allinglese che si ferma molto vicino allo stadio. Poi è la volta di Barnes e contemporaneamente di Rondinella che a Carpi si ferma sfinito.
Lingresso di Dorando nello stadio è un trionfo, ma latleta è disidratato e distrutto dalla fatica. A un certo punto sbaglia addirittura direzione, barcolla e cade, si rialza e dopo poco è di nuovo a terra. La folla e i giudici lo incitano a lottare per quei pochi metri. Alla vista dellamericano Hayes che varca lingresso dello stadio, Dorando raccoglie le ultime forze e taglia il traguardo, cadendo a terra stremato subito dopo.
A Carpi famigliari e amici passando dallangoscia alla gioia, mentre si susseguono le notizie sulle condizioni dellatleta. Quando Dorando è fuori pericolo arriva però la terribile notizia: gli americani hanno fatto ricorso perché affermano che litaliano sia stato aiutato a rialzarsi; poi viene anche fatto un riferimento alla stricnina.

Così Dorando viene squalificato e la vittoria va all’atleta americano. La regina Alessandra consegna di persona una coppa a Dorando, in segno di ammirazione da parte del popolo inglese, che non può vincere la delusione della vittoria che gli è stata negata.
Dorando decide di non correre più, finchè non arriva la proposta di sfidare a New York, al Madison Square Garden, proprio Hayes. Ma la trasferta nella Grande Mela sarà accompagnata anche da sconvolgimenti sentimentali: in città Dorando incontra Luciana che vive da sola con un figlio….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori