CHI L’HA VISTO?/ Roberta Ragusa: non è stato controllato il pozzo dietro casa. Melania Rea: nuovo lato oscuro di Parolisi

La sintesi della puntata del programma di cronaca e inchiesta condotto da Federica Sciarelli su Rai Tre. Al centro della puntata le mamme di Somma e San Giuliano

29.03.2012 - La Redazione
parolisi_r400
Salvatore Parolisi, foto Infophoto

Roberta Ragusa: non è stato controllato il pozzo dietro casa. Melania Rea: la mamma a Chi l’ha visto racconta un nuovo oscuro aspetto di Salvatore Parolisi. Chi l’ha visto? è andato in diretta con sconcertanti rivelazioni sui casi di Roberta Ragusa e Melania Rea. Federica Sciarelli ha fatto sapere, fatto confermato anche dal suocero della Ragusa, il padre di Logli (marito di Roberta iscritto nel registo degli indagato) che nel corso delle ricerche, tutt’ora in corso, della donna, non sarebbe stato controllato un pozzo che sarebbe collocato dietro la casa della Ragusa. Ma le novità non finiscono qui. Le speranze dei giorni scorsi a seguito degli avvista. Non era Roberta Ragusa ma solo una sua sosia, la donna che è stata oggetto di una segnalazione che aveva fatto sperare tutti che Roberta fossa stata finalmente ritrovata. Quelli di Chi l’ha visto hanno intervistato la donna in questione, la quale ha raccontato di come due carabinieri il 26 pomeriggio siano andati ad incontrarla e a farle alcune domande. Diversi sono stati gli appelli del marito Antonio. Ormai è passato molto tempo dalla scomparsa di Roberta, per l’esattezza settantaquattro giorni e sono tutti molto preoccupati. Gli appelli però sembrano continuare a cadere nel vuoto. Intanto vengono fuori dei dettagli sulla vita della donna e una delle cugine ha parlato di una relazione parallela del marito, di cui Roberta sarebbe stata a conoscenza. E’ stata organizzata anche una fiaccolata in occasione del compleanno della donna, alla quale hanno preso parte tutti tranne i suoi cari. Sonia, la cugina di Roberta, spiega che la famiglia si è cercata un appoggio legale contro le insinuazioni secondo cui la donna sarebbe andata via abbandonando i suoi figli. In realtà Roberta non solo non avrebbe mai abbandonato i suoi bambini, ma non voleva neanche separarsi da suo marito. 

Al centro della puntata anche il caso di Melania Rea: la mamma della giovane donna uccisa, Vittoria Garofalo, ha raccontato un altro lato “oscuro” di Salvatore Parolisi che prima d’ora non era mai emerso. La signora Rea ha raccontato che Melania era rimasta turbata nel vedere il marito afferrare per le caviglie un nipote e tenerlo al di là del balcone. Un gesto inquietante che aveva scosso Melania, che ne aveva parlato con la madre. Sonia, amica e vicina di casa di Melania e Salvatore ha invece raccontato che Salvatore avrebbe chiesto a lei di andare con lui in televisione a parlare di Melania dopo il ritrovamento del corpo, in modo da guadagnarci su. La signora Vittoria si lamenta delle mancate risposte ricevute da Salvatore e sia lei che Sonia si dicono molto poco convinte del racconto fatto dal marito di Melania. Un0altra drammatica storia a Chi l’ha visto?. Accade spesso che i bambini vengano separati dai loro genitori naturali. Questa è la storia di Massimiliano Camparini, al quale è stata sottratta la figlia. Sono passati tre anni e la coppia Camparini ha scatenato una vera e propria battaglia legale per riavere la propria bambina. Dopo anni di decreti provvisori, spiega l’avvocato della famiglia, la nuova sentenza ha ora permesso di iniziare un iter giudiziario che ha portato il pubblico ministero a chiedere ed ottenere in tempi brevissimi la sospensione dello stato di adottabilità. Ora si ipotizza di avviare un processo di riavvicinamento tra i genitori e la bambina, facendoli incontrare di nuovo. La piccola per ora vive in una nuova famiglia e non vede i suoi genitori da luglio del 2010. Continua alla pagina seguente.

Federica Sciarelli è poi tornata a parlare della scomparsa di Patrizia Rognoni. La donna aveva un matrimonio fallito alle spalle e si è scoperto che aveva in passato denunciato suo marito, perché questi aveva minacciato di farla sparire dopo averla anche picchiata. L’uomo però ha negato tutto fermamente. Il legale di Patrizia, Corrado Viazzo parla ai microfoni di Chi l’ha visto e si scusa per aver detto di essersi divertito ad aver fatto attendere una volta Patrizia fuori dal suo studio. Per questa affermazione si era risentito in particolare Enzo Iacchetti, fondatore di un comitato per il ritrovamento di Patrizia, sua ex compagna di scuola. Patrizia, ormai lo sappiamo, amava molto il luogo in cui viveva. Ma cosa può esserle successo? Enzo Iacchetti dice di non credere affatto all’ipotesi del suicidio. Intanto è saltata fuori una testimone che ha dichiarato di aver visto una macchina con due uomini a bordo sotto casa di Patrizia la sera della sua scomparsa. Quella sera, dopo aver incontrato il suo avvocato, la donna si era avviata verso casa in macchina e nel frattempo aveva telefonato alla figlia dodicenne, che era dal padre. Da quel momento di Patrizia non si sa più nulla.

Chi l’ha Visto si occupa anche di Silvana Pica. E’ stata infatti ritrovati la sua borsa, con l’orologio fermo alle 6 meno un quarto, ma non sappiamo di che giorno. La borsa è stata recuperata nell’Adriatico, per caso, con una rete da pesca. In esclusiva, il comandante del peschereccio racconta del rinvenimento e di come ha compreso l’importanza del ritrovamento quando si è accorto che nella borsa c’erano ancora dei soldi e quindi non si trattava di un oggetto rubato. Gli inviati di Chi l’ha Visto sono andati a parlare con chi per ultimo ha avuto modo di vedere la donna, che a quanto pare era molto legata a suo figlio Lorenzo, anche se per molti anni non aveva avuto modo di vederlo e di stargli vicino. Tutti escludono dunque che Silvana si sia allontanata volontariamente o addirittura suicidata, proprio ora che aveva potuto riabbracciare Lorenzo.

Caso di Emanuela Orlandi: il Ministro Cancellieri parla delle indagini per identificare il presunto agente della sicurezza del Vaticano che avrebbe scattato fotografie nel corso di una manifestazione organizzata per Emanuela. Si parla anche di De Pedis e della sua sepoltura nella Basilica di S. Apollinare. Dal Vaticano infatti dicono che nella Basilica possono agire come ritengono dal momento che è sul suolo del vaticano, quindi anche seppellirvi un boss della Magliana. Ci si chiede infine dove sia finito il corpo del piccolo Claudio, gettato nel Tevere da suo padre e sparito nel nulla. A parlare è la nonna, che racconta i tragici fatti di quel giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori