WILD OLTRENATURA/ La Cocogna sopravvive nel deserto, Bear Grylls in Transilvania. Italia 1, 6 marzo 2012

- La Redazione

E andata in onda ieri sera in prima serata su Italia Uno lottava puntata di Wild Oltrenatura, il programma più selvaggio della tv, condotto come di consueto da Fiammetta Cicogna.

wild_cicognaR425
Fiammetta Cicogna

Wild Oltrenatura, riassunto ottava puntata. 6 marzo 2012 E andata in onda ieri sera lottava puntata di Wild Oltrenatura, il programma più selvaggio della tv, condotto come di consueto da Fiammetta Cicogna. La puntata di ieri è cominciata con i Wild File, in cui abbiamo potuto vedere un povero cervo intrappolato in uno stagno, da cui viene fatto uscire con l’aiuto di un tappeto. Ma il cervo appare subito disorientato, e in breve tempo ricade in acqua. Arrivano allora i vigili del fuoco che utilizzano una scala per liberarlo. Passiamo poi al video di una balena che travolge una barca a vela, i cui passeggeri, tutti miracolosamente sopravvissuti, raccontano l’accaduto. A seguire, vediamo il Wild File di un idroplano che si disintegra in acqua e quello di un motociclista che si schianta tra le dune del deserto. Si parla poi della fine del regno dei dinosauri, arrivata a causa di un asteroide che dopo aver impattato con la Terra ha rilasciato energia, prodotto incendi, terremoti, tsunami e sollevato nell’atmosfera una nuvola di detriti che fece sprofondare la Terra nel buio per mesi interi. Per la sopravvivenza Wild ecco un servizio intitolato “Sfida al deserto del Sahara”, in cui ci viene spiegato che uno dei primi obiettivi è quello di trovare delle oasi. La sete è implacabile e un grande pericolo è la confusione che il calore può creare alla mente. E anche se si trova un po’ d’acqua, prima di berla è necessario filtrarla, in quanto potrebbe fare male e essere dannosa alla salute. Bisogna poi bere piano, un sorso alla volta, soprattutto se non si beve da molto tempo. 
Bear Grylls ci insegna poi come sopravvivere agli ambienti della Transilvania. Molti fiumi rumeni sfociano nel delta del Danubio e bisogna seguire la giusta direzione se si vogliono avere delle probabilità di trovare un insediamento. La fauna delle foreste è molto differenziata, ma quello che preoccupa di più sono gli orsi, che in Romania sono circa 6000! Per mangiare si possono catturare delle lumache, non difficili da trovare, e che si possono mangiare anche mentre ci si muove. Bear ci spiega che è come se si mangiasse una pallina viscida e scivolosa che lascia una scia appiccicosa. Però in certi casi può rappresentare l’unico modo per salvarsi la vita.

Come si può invece sopravvivere durante un attentato in un centro commerciale? Ce lo spiega Cade Courtley. I terroristi hanno un solo obiettivo: uccidere. Sono ben addestrati e coordinati ed hanno bloccato tutte le vie di fuga disponibili. Non bisogna seguire l’istinto di raggrupparsi con altre persone perché si attirerebbe solo l’attenzione, e se si nota una persona paralizzata dalla paura bisogna dare delle semplici indicazioni per aiutarla a mettersi in salvo. A questo punto bisogna passare ad assumere un ruolo attivo, cercando di colpire i terroristi, facendolo il più possibile in silenzio. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori