LE IENE SHOW/ L’ex tronista Leonardo Greco mandato in Honduras per scherzo (video). 25 aprile 2012

- La Redazione

Valentino Rossi iena per un giorno: nella puntata di Le Iene Show andata in onda il giorno della festa della Liberazione, il campione di motociclismo di Tavullia intervista il padre

iene_giulio-goliar400
Giulio Golia, stoirco inviato del programma
Pubblicità

Le iene show, riassunto puntata del 25 aprile 2012 (video) – Valentino Rossi iena per un giorno: nella puntata di Le Iene Show andata in onda il giorno della festa della Liberazione, il campione di motociclismo di Tavullia intervista il padre Graziano. Da segnalare anche lo scherzo a un ex tronista e un servizio sconvolgente sulla pedofilia. L’otto volte campione del mondo si è reso protagonista, con Rosario Rosanova, di un’intervista al padre Graziano: le domande vertono sulle possibilità di Rossi e della Ducati di poter recuperare in futuro il distacco che li separa dalle prime posizioni del campionato, e il consiglio di Graziano è quello di non mollare e continuare a impegnarsi per poter tornare ad alti livelli. Tornando alla trasmissione, la prima parte è come sempre dedicata all’attualità e alla verve comica di Enrico Brignano, mentre il servizio d’apertura mostra uno scherzo nei confronti di Leonardo Greco, ex tronista di Uomini e Donne, che viene convinto ad andare in Honduras, facendogli credere, a lui e alla famiglia, di essere stato scelto come concorrente dell’Isola dei Famosi: costretto al viaggio fino all’America Centrale, durato ben 36 ore, durante le quali viene svegliato di continuo per non lasciarlo riposare, scopre di essere sull’isola per sbaglio. Viene poi fatto attendere per il volo di ritorno per un giorno intero, per poi venire informato dello scherzo: l’irritazione che ne consegue è facilmente intuibile, mentre i familiari la prendono con un sorriso. Una volta saputo dello zampino delle Iene, il tronista ha comunque reagito con una certa soddisfazione, consapevole che alla fine sarebbe ugualmente apparso in tv. Nadia Toffa smaschera poi un gruppo di giovani che lavorano per un’agenzia privata di elettricità, i quali, con una serie di frasi ingannevoli, fanno sì che le persone che vanno a interpellare cambino contratto di fornitura: le Iene si erano già occupate di questo tema qualche mese fa, ma si può notare che da allora siano cambiati solo l’ubicazione e il nome dell’azienda. Un servizio molto interessante di Luigi Pelazza parla della sieropositività: un tema di cui negli anni ’80 e ’90 si parlava molto, e che oggi è stato un po’ messo da parte. Al giorno d’oggi i sieropositivi possono, con un costante ricorso a cure mediche, evitare che la positività all’Hiv diventi Aids conclamata. Viene intervistato un architetto romano che ha contratto il virus da quasi trent’anni, ma che non ha dovuto mutare il proprio stile di vita in maniera considerevole. 

Pubblicità

L’analisi prosegue parlando della visione che hanno gli italiani della malattia, e della grande disinformazione a riguardo: l’aspetto fondamentale è che chi si accorge in tempo di avere contratto l’Hiv, cosa facilmente fattibile anche con un test sulla saliva, ha modo di avere, con le dovute cure, un’aspettativa di vita pari a quella di una persona non sieropositiva, mentre se non ci si accorge del virus si rischia di contrarre l’Aids, che è tuttora mortale con una certa rapidità. Nella nuova puntata della sua rubrica Il cantante Senza Pubblico, Angelo Duro si esibisce con Renzo Arbore, durante un concerto, in un comizio di Beppe Grillo, che non si mostra molto accogliente, e con una divertita Arisa. Il dilemma della spesa al Parlamento viene risolto: nella puntata di settimana scorsa vennero mostrate delle buste della spesa che venivano portate fuori dalla Camera dei Deputati, in palese violazione del divieto di portare via dalla buvette qualsiasi bene alimentare; una segnalazione anonima, e alcune voci raccolte anonimamente, fanno presumere che questa spesa fosse diretta agli appartamenti privati dei Questori e dei Vicepresidenti della Camera: la testimonianza raccolta dall’On. Concia conferma questa tesi, ma risulta impossibile scoprire quali questori e quali vicepresidenti usufruissero di tale benefit. Paolo Calabresi intervista una donna che è stata amante di uno zio quando aveva undici anni: una relazione pedofila che ha distrutto la sua vita. Il racconto è dettagliato e agghiacciante: dai primi complimenti, che lei giudicava quasi paterni, alle avances verbali e fisiche, e, di fronte alle difficoltà nel raccontare questa cosa ai genitori, la relazione cresciuta fino ad avere connotazioni sessuali. Clicca qui per vedere il video dello scherzo all’ex tronista Leonardo Greco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori