FILM IN USCITA/ Nelle sale Titanic 3D, Good As You, Piccole Bugie tra Amici, Pollo alle Prugne

- La Redazione

Film in uscita: nelle sale dal 6 aprile Titanic 3Dil kolossal di James Cameron con Kate Winslet e Di Caprio torna in sala, Good As You, Piccole Bugie tra Amici, Pollo alle Prugne

cinema_salaR400
Foto: Fotolia
Pubblicità

Film in uscita: nelle sale Titanic 3D, Good As You, Piccole Bugie tra Amici, Pollo alle Prugne – Durante il weekend di Pasqua sono usciti film davvero per tutti i gusti nelle sale italiane, con un importante ritorno in sala, nella nuova versione in 3D per il kolossal campione di incassi di James Cameron, Titanic. Vediamo nel dettaglio tutti i film usciti in sala.
– “Good as You” è una commedia completamente italiana, diretta da Mariano Lamberti, che si è occupato anche della sceneggiatura, insieme a Riccardo Pechini. La trama incastra le vite di svariati personaggi, e gli attori che hanno preso parte alla pellicola, sono: Daniela Virgilio, Lucia Mascino, Enrico Silvestrin, Lorenzo Balducci, Luca Dorigo, Diego Longobardi, Elisa di Eusanio e Micol Azzurro. Personaggi quanto mai differenti tra loro, ma accomunati dalla loro “diversità” in fatto di gusti sessuali. Infatti questi 4 uomini e 4 donne sono tutti gay. Lo spettatore si ritrova così ad osservare le vite di tutti loro per ben due anni, scoprendone dubbi, certezze e soprattutto sentimenti, nel quadro della loro vita quotidiana, lavorativa e sentimentale.
– “Piccole bugie tra amici” è un film drammatico francese, che viene subito dopo unaltra pellicola dOltralpe che ha conquistato il pubblico italiano, “Quasi amici”. Il regista e sceneggiatore è Guillaume Canet, e nel cast sono presenti Marion Cotillard, molto apprezzata in patria e all’estero, Jean Dujardin, stella del film da Oscar “The Artist” e François Cluzet, protagonista del già citato “Quasi amici”. Al centro della vicenda un gruppo d’amici, riunitosi per trascorrere l’estate insieme in una casa al mare. Tutti però devono fare i conti con le proprie problematiche sentimentali, e ognuno di loro è allo stesso modo angosciato dal pensiero di un membro del gruppo rimasto a Parigi per un gravissimo incidente. Canet mette in scena un folto numero di personaggi, che rispecchiano ognuno un differente modo di approcciarsi alla vita, con la possibilità che il confronto con gli amici di sempre possa cambiare le cose un po’ per tutti.
– Un’altra pellicola francese con, sia alla regia che alla sceneggiatura la coppia formata da Vincent Paronnaud e Marjane Satrapi. Tra gli attori Mathieu Amalric o Jamel Debbouze, ma anche due nomi italiani, Chiara Mastroianni, figlia del grande Marcello (che è però francese di nascita e italiana soltanto di nome), e Isabella Rossellini. 

Pubblicità

Il film è ambientato nel 1958, e al centro della storia c’è un eccellente violinista che però ha ormai perso ogni interesse per la vita. Il tutto è scaturito dall’incidente accorso al suo prezioso violino, ormai distrutto, e soprattutto dal fatto che nessun altro strumento riesce a dargli le stesse emozioni. Ad accrescere la sua angoscia ci penserà un suo vecchio amore che, incontratolo all’angolo di una strada, non lo riconosce affatto. Così Nasser, questo è il nome del protagonista, decide “semplicemente” di stendersi sul proprio letto e attendere l’inevitabile morte.
– Grande ritorno nelle sale per il kolossal diretto da James Cameron e interpretato da Leonardo Di Caprio e Kate Winslet. La storia è la rivisitazione romanzata della tragedia di inizio Novecento del Titanic, maestosa nave da viaggio che colò a picco in pieno oceano, dopo la collisione con un iceberg. La trama però non riguarda soltanto la nave, analizzando nei particolari l’incontro tra due personaggi appartenenti a mondi del tutto opposti, un povero ragazzo in cerca di fortuna e una bellissima aristocratica. Era da tempo che girava la voce di una riproposizione in 3D di questo kolossal, e i tantissimi fan non attendevano altro. In molti ora si chiedono se sarà eguagliato lo straordinario successo ai botteghini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori