MELANIA REA/ Parla Teresa, zia di Melania, a Pomeriggio Cinque: attenzione a definire unamante

- La Redazione

Melania Rea: Parla Teresa, zia di Melania, a Pomeriggio Cinque in una puntata su amanti e tradimenti: attenzione a definire unamante. il litigio tra Mussolini e Adinolfi

parolisinuova_R400
Salvatore Parolisi, foto Infophoto

Melania Rea: Parla Teresa, zia di Melania, a Pomeriggio Cinque – Amori, passioni, amanti e tradimenti: di questo si parla nella seconda parte di Pomeriggio cinque, senza dimenticare i principali casi di cronaca nera, quelli di Roberta Ragusa, di Lucia Manca e di Melania Rea, che proprio con questo tema sembrano avere a che fare, nonostante si sia ancora lontani da una soluzione.
Proprio ieri Melania Rea avrebbe compiuto 30 anni, ma non spegnerà questa volta le sue candeline. Il tempo passa e le indagini vanno avanti e Melania è ancora nella mente di tutti e sopratutto dei suoi familiari che esigono giustizia. Salvatore Parolisi, nelle lettere che scrive regolarmente dalla cella del carcere in cui si trova rinchiuso ormai da mesi, dice di pensare sempre a sua moglie Melania e chissà cosa starà pensando in questi giorni. In collegamento c’è la zia di Melania, Teresa, e sempre in collegamento c’è anche Alessandra Mussolini.
Omicidi passionali, amanti, mogli e mariti, legati da storie clandestine, come quella tra Salvatore Parolisi e la sua ex allieva. La stessa cosa è successa a Lucia Manca. Dopo la sua scomparsa ed il ritrovamento del corpo, in carcere è finito infatti il marito che, pare, voleva farsi una nuova vita. Forse la stessa causa è alla base anche della scomparsa di Roberta Ragusa? Non lo si può escludere. Uomini traditori e donne, figure che uccidono per gelosia, ormai sono casi di cronaca che vediamo ripetersi tristemente ogni giorno.
In redazione nel frattempo è arrivata una mail di una donna che si è risentita delle parole di Barbara nei confronti dell’amante di Logli. La donna dice che da 40 anni ha una storia con un uomo sposato e vorrebbe che Barbara chiedesse scusa pubblicamente alle amanti. La storia di questa donna è molto particolare e secondo Barbara è molto diversa da quella dei casi di cui sta per parlare, però la conduttrice ribadisce che il suo modo di essere la porta a stare sempre lontana dagli uomini che hanno già vicino una compagna. Insomma, Barbara non ha nessuna intenzione di chiedere scusa alla telespettatrice offesa, anche se rispetta ovviamente il suo punto di vista.
Teresa, la zia di Melania, dice che preferisce non parlare in generale delle amanti, perché queste non sono tutte uguali e ci possono essere anche dei casi in cui si diventa amanti e lo si resta per un breve periodo in attesa che la situazione cambi e che si sistemino delle cose. Teresa però sottolinea che l’importante è che l’uomo chiuda velocemente il rapporto con sua moglie, nel caso in cui decida di stare con l’altra donna. Alessandra Mussolini interviene per commentare la lettera arrivata a Barbara e vuole dire che ci sono delle mogli che neanche di possono definire semplicemente mantenute, ma sono invece completamente dedicate ai loro uomini. Allora, si chiede Alessandra, perché si va sempre contro queste donne? E poi, aggiunge, quando ci sono di mezzo dei figli, l’uomo si deve dare una bella calmata. Mario Adinolfi, direttore di “The Week” dice che sono milioni i coniugi che vogliono tradire e prima di avere l’amante di solito hanno l’istinto di divorziare, mentre dopo che hanno un’amante lo fanno molto meno volentieri. Insomma, è come se le amanti facessero bene ai matrimoni. La Mussolini assolutamente non è d’accordo con questo dato statistico. Allora interviene Barbara e chiede ad Adinolfi cosa ne pensa di Sara, la ragazza che è stata per otto anni amante del marito di Roberta Ragusa. La baby sitter, dice la Mussolini, sta a casa a guardare i figli della moglie e intanto che fa? Diventa l’amante di suo marito. Quando ci sono i figli, continua sempre la Mussolini, si devono rispettare anche e soprattutto loro. Mario Adinolfi continua ad insistere sul fatto che ci sono tantissimi casi di questo tipo, ma Barbara gli fa notare che il fatto che i casi siano tanti non significa automaticamente che avere un’amante sia una cosa giusta. La Mussolini ha un battibecco con Adinolfi e dopo averlo chiamato più volte “ominide” gli chiede se è sposato perché vuole capire da dove viene la sua intolleranza nei confronti delle donne.

Così Adinolfi si alza e va via, dicendo che non riesce a tollerare di essere chiamato ominide. Alessandra Mussolini è soddisfatta di averlo fatto andare via e di aver prevalso su di lui, e Barbara da parte sua sorride perché non riesce a nascondere che Alessandra le sta proprio simpatica. Da casa arriva un’e-mail in cui un uomo dice che per fortuna ci sono le amanti a dare la gioia di vivere. La Mussolini allora risponde dicendo che adesso Monti tasserà anche le amanti e allora questo diventerà un problema per gli uomini. Teresa, la zia di Melania, interviene di nuovo per dire che ha gradito anche lei l’intervento di Alessandra Mussolini e che le donne non devono far sì che certi uomini possano andare ad attaccarle in quel modo.
In chiusura, c’è lo spazio dedicato all’astrologia. Nei pochi minuti a sua disposizione, l’astrologa di Pomeriggio Cinque, Ada Alberti, spiega velocemente cosa succederà questo week end, che sarà molto bello ad esempio per l’ariete. Il toro spenderà molto per la famiglia e per la casa. Il cancro invece deve fare il punto della situazione su lavoro e finanze. La vergine al contrario sarà un po’ confusa e dovrà fare il punto per quanto riguarda una nuova possibilità di lavoro. Buone notizie anche per la bilancia, mentre il sagittario potrà chiarire con la persona amata e i pesci dovranno mettere a posto tante questioni casalinghe. Lo scorpione invece si dedicherà prevalentemente al lavoro durante questo fine settimana.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori