MELISSA BASSI/ Quarto grado: novità sull’attentato a Brindisi, una vendetta? Roberta Ragusa: continuano le ricerche. Anticipazioni, stasera

- La Redazione

Torna il settimanale di cronaca nera condotto da Salvo Sottile con Sabrina aScampini su Rete 4: ampio approfondimento sul terribile attentato alla scuola Morvillo Falcone

Melissa_Bassi_Foto_FioriR400
Melissa Bassi uccisa nell'attentato di Brindisi (InfoPhoto)

Melissa Bassi: l’attentato a Brindisi una vendetta? Anticipazioni Stasera Quarto Grado torna in diretta tv su Rete 4 con una puntata (anticipazioni9 che proporrà un ampio approfondimento sull’attentato a Brindisi, in cui ha perso la vita la sedicenne Melissa Bassi. E’ passata una settimana dalla terribile esplosione davanti alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi, a causa della quale è morta la sedicenne di Mesagne e alcune ragazze sono rimaste gravemente ferite. E’ partita una spietata caccia al killer, la volontà degli inquirenti e il desiderio di tutta l’Italia, scossa dall’evento, è di assicurare un colpevole alla giustizia, ma nei giorni immediatamente a seguito del tragico fatto erano state fermate le persone sbagliate. Ora, stando a ciò che è stato diffuso nei giorni scorsi, non sarebbe da escludere l’ipotesi di una vendetta. Le telecamere di Quarto Grado torneranno davanti alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi e a Mesagne, paese di Melissa Bassi e della compagne ferite, per dare ai telespettatori di Rete 4 le ultimissime novità su un’inchiesta che procede incessantemente. Stando alle recenti notizie diffuse, la bomba esplosa sarebbe di fabbricazione rumena e chi ha materialmente compiuto l’attentato avrebbe utilizzato due telecomandi, uno per scatenare l’esplosione delle tre bombole di gas e l’altro per fermare l’ordigno. E’ stato inoltre recentamente reso noto che un parente di una delle ragazze coinvolte nell’attentato è un pentito, ma la Sacra Corona Unita respinge fermamente e prende le distanze da questo atto terribile. Intanto pare stiano migliorando le condizioni di Rita, la mamma di Melissa Bassi, costretta al ricovero in ospedale per il forte shock alla notizia dell’assurda morte della figlia. Ma il caso di Melissa Bassi non sarà l’unica drammatica storia di cronaca di cui si occuperà stasera Quarto Grado. Con il consueto approfondimento, Salvo Sottile con Sabrina Scampini renderanno noti gli aggiornamenti sulla scomparsa di Roberta Ragusa, alla luce dei recentissimi sviluppi: il ritrovamento di un pigiama rosa in un bosco non lontano dall’abitazione della donna, che potrebbe appartenere proprio a Roberta; i sommozzatori, inoltre, hanno controllato il pozzo vicino alla casa della donna, ma non è stato ritrovato alcun corpo. Quarto Grado si occuperà anche della scomparsa di Roberta Cimò e della sprizione di Emanuela Orlandi, di cui emergono nuovi inquietanti particolari. Resta ancora avvolto nel mistero il caso di Fabrizio Pioli, l’elettrauto trentottenne di Gioia Tauro, che potrebbe essere stato la vittima di una vendetta. Oltre al team degli inviati di Quarto Grado, Salvo Sottile e Sabrina Scampini si avvarranno, per approfondire i casi della presenza fissa in studio dell’ex generale dei Ris Luciano Garofano, dello psichiatra Alessandro Meluzzi, del criminologo Massimo Picozzi, della giornalista Barbara Palombelli. Continua alla pagina seguente.  

A Quarto grado le novità sull’omicidio di Yara Gambirasio, dopo le testimonianze-choc sull’ex cantiere di Mapello riportate la scorsa settimana proprio dal settimanale di Rete 4. In chiusura, il settimanale di cronaca affronta il caso di Donatella Grosso, svanita da Pescara sedici anni fa. Un giallo che rischia di restare senza soluzione. Ospiti in studio i genitori della giovane che chiedono alla Procura di non archiviare il caso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori