BAMBINI CONTESI/ Rapimenti o incomprensioni? A Pomeriggio 5 le testimonianze dei genitori

- La Redazione

Una nuova puntata di Pomeriggio 5 Cronaca, condotto fino a settembre da Alessandra Viero, è andata in onda oggi martedì 12 giugno: tanti come sempre gli argomenti trattati, vediamo quali

urso_r439
Barbara D'Urso (Infophoto)

Pomeriggio 5, riassunto puntata 12 giugno 2012 – Una nuova puntata di Pomeriggio 5 Cronaca, condotto fino a settembre da Alessandra Viero, è andata in onda oggi martedì 12 giugno: tanti come sempre gli argomenti trattati, dai casi di attualità alla violenza sulle donne passando per alcune storie familiari e un po di cronaca rosa. Il primo argomento della puntata è proprio quello riguardante i bambini che vengono rapiti dalla giustizia italiana. In studio una mamma racconta la storia della sua piccola: Federica Puma ha perso sua figlia, lo Stato ha deciso di affidarla a una casa famiglia. Mia figlia sta male, è stata strappata dalle mie cure senza nessun motivo. Lei risente psicologicamente di tutto questo. Mia figlia andava in una scuola privata, studiava danza, andava a scuola di musica per imparare il violino. Spiegare cosa è successo è semplice: siamo stati convocati con linganno dal giudice e la bambina viene portata in una stanza che pensiamo fosse dei giochi, invece le assistenti sociali lhanno portata via. Il motivo è la conflittualità tra me e mio marito ma io sono pronta a giurare che suo padre vedeva la piccola quando il giudice aveva deciso. Queste le parole della mamma della piccola portata via da casa da dicembre. Ascoltiamo poi una telefonata tra la signora Federica e sua figlia, in cui la bambina in lacrime prega sua mamma di andare a riprenderla. La bambina dice che nellistituto la trattano tutti male e chiede insistentemente di tornare a casa. La donna ribadisce che sta facendo di tutto per mettere fine a questa storia ma il percorso non è semplice. Lavvocato spiega come sia stato chiesto ogni tipo di intervento in merito ma sia stato tutto vano. Allinizio addirittura la mamma non poteva neppure vedere la bambina una volta a settimana: Ci troviamo di fronte a una cosa che definire allucinante mi sembra poco. Il caso è stato affidato a delle persone che non conoscevano nulla della bambina. Noi procediamo ancora, ho anche chiesto lintervento di Mario Monti, ha detto il legale della signora. Valentina Aprea è assessore allIstruzione della Regione Lombardia e ribadisce il suo sconcerto di fronte a questa situazione: lintervento delle istituzioni serve, ma solo nel momento in cui cè un reale bisogno di aiuto sia per i bambini che per i genitori. Lassessore Aprea si prende la responsabilità di fare in modo che questo caso abbia la precedenza perché sei mesi sono tanti e una bambina non merita di soffrire in questo modo. 

La signora Puma si aspetta che i giudici ammettano di aver sbagliato e che tornino sui loro passi: “Voglio solo che sia ridata la vita a mia figlia, lei non sta più vivendo”. Dopo questa storia si racconta quella di Ginevra, una donna che ha perso la sua bambina, affidata al padre. La signora Amerighi non vede sua figlia da due anni e racconta di come sia difficile questo momento: “Mia figlia sta passando i primi anni della sua vita senza la mamma, i giudici fanno del male a lei, non a me, io sopporto e soffro. Sono scappata da mio marito, ho subito molestie tanto che quasi ho abortito. Sono scappata ma lui ha continuato a molestarmi. Lui pensava a questa bambina come un possesso. Dopo il parto ha continuato a picchiarmi, io finivo sempre in ospedale. Ora lui ha la mia bambina e io sono sola”. Mentre per il percorso penale l’uomo è un violento e deve essere giudicato, per gli assistenti sociali e il tribunale merita l’affidamento. La signora Ginevra spiega che si è trattato di un vero e proprio sequestro: 14 carabinieri le hanno portato via la sua piccola mentre lei continuava a gridare “mamma, mamma”. La trasmissione si sposta quindi su argomenti decisamente più leggeri, in particolare sugli Europei di calcio visti al femminile. Sono tante le moglie e i fidanzati dei calciatori che vengono paparazzate in giro in questi giorni in Polonia e Ucraina. Una delle coppie più amate è quella composta da Cassano, sua moglie e il piccolo Cristian. Ma c’è anche la fidanzata di Prandelli, la moglie di Marchisio e quella di Diamanti. A parlare dell’argomento in studio con la Viero anche Silvana Giacobini che svela dei retroscena romantici: Alena Seredova è secondo il suo parere il simbolo delle wags italiane.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori