RICETTE DI SERA/ Da Posillipo la ricette dei confanetti di patate con polipopetti. Preparazione e ingredienti

- La Redazione

Dopo quelle “di famiglia”, Davide Mengacci torna su Rete 4 per un’inedita versione estiva del suo programma culinario. Ai fornelli nella splendida cornice di un palazzo… 

mengacci_R439
Davide Mengacci

Davide Mengacci presenta la ricetta dei cofanetti di patate con polipetti affogati. Dopo la vincente esperienza di Ricette di famiglia, Davide Mengacci presenta, quelle di sera, su Rete 4 tutti i giorni alle 19.40. Dopo la presentazione, da Palazzo Donn’Anna, a Posillipo, in provincia di Napoli, e dopo aver illustrato lo splendido paesaggio sul golfo di Napoli, Davide Mengacci, lo chef internazionale Fabio Ometo e il suo allievo Giovanni, studente al terzo anno del corso serale alberghiero, già lavoratore nel ristorante di famiglia, viene presentata la ricetta della serata, ovvero Cofanetti di patate con polipetti affogati, ricetta semplice e veloce, ma che comunque permette di far fare una bella figura con i commensali e sopratutto di poterli soddisfare, una volta che codesta pietanza viene servita. Ingredienti per preparare i cofanetti di patate con polipetti affogati: cinque cento grammi di polipetti veraci; due patate di media grandezza; cento cinquanta grammi di pomodorini; cinquanta grammi di olive nere; uno spicchio d’aglio; peperoncino; crostini di pane nero; prezzemolo; sale; olio extra vergine d’oliva;

Difficoltà: facile.

Tempo di preparazione: circa cinque minuti. Tempo di cottura: circa venti minuti. 

Preparazione: come prima cosa, viene mostrata la preparazione del sugo. Per preparare il sugo, l’aiutante dello chef Giovanni, versa nella padella una goccia d’olio, per poi farla riscaldare qualche secondo; nel frattempo, vengono preparate le olive, semplicemente lavandole e tagliandole secondo il proprio gusto, anche se lo chef spiega che volendo, le olive potrebbero essere messe nella padella direttamente intere, senza quindi doverle necessariamente tagliarle. Una volta preparate le olive e messe dentro la padella, e successivamente lasciate soffriggere, nella stessa padella dovranno essere inseriti i cento cinquanta grammi di pomodorini, i polipetti interi, dopo averli ovviamente lavati, e spolverare il tutto con un pizzico di peperoncino, per poi lasciar cuocere il sugo per pochi minuti.

Nel frattempo, mentre il sugo sta cuocendo, lo chef Fabio mostra come devono essere preparate le patate: come prima cosa, queste dovranno essere sbucciate, evitando ovviamente di sprecarle, cercando quindi di non eliminare anche la polpa della patate, e successivamente, queste dovranno essere tagliate a metà. Una volta che codesta operazione viene compiuta, lo chef mostra come deve essere preparato il cofanetto: per poterlo preparare, non bisogna far altro che utilizzare uno scavino, ovvero l’utensile utilizzato per scavare la frutta, spiegando che ovviamente bisogna evitare di andare troppo in profondità mentre si compie codesta operazione. Una volta terminata la patata, la stessa dovrà essere messa a sbollentare in un recipiente con acqua bollente, per circa cinque minuti ed una volta che questa è sbollentata, ovvero quando la sua pasta diventa dura, la patata dovrà essere inserita nel forno e lasciata cuocere per circa un quarto d’ora, e successivamente, metterla al centro di un piatto. Continua alla pagina seguente.  

A questo punto, lo chef non fa altro che mostrare come la patata deve essere guarnita, concludendo di fatto la preparazione di questa semplice e veloce ricetta: per poterla guarnire, lo chef Fabio non mette il polipetto al centro della patata, dove questa è stata scavata precedentemente con lo scavino, dopo di ché, adagia il sughetto preparato precedentemente su di esso. Il tutto viene infine guarnito con i crostini di pane nero, il prezzemolo, il quale è stato tritato precedentemente e per concludere un filo d’olio, versato con cautela sulla patata stessa. Il piatto è pronto, e non resta altro che gustarselo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori