MISTERO ITALIA 1/ La casa di Loreto, l’uomo che si inietta il veleno del Cobra e un nuovo caso di “abduction”. 14 giugno 2012, video

- La Redazione

Una nuova puntata di “Mistero” è andata in onda ieri sera e come sempre sono stati trattati numerosi argomenti. Il primo reportage proposto ci porta a Loreto presso il celebre santuario

televisione_r439
Fotolia

Mistero, abduction, la Casa di Loreto e Morgellons nella puntata 14 giugno 2012 (video) – Una nuova puntata di Mistero è andata in onda ieri sera su Italia 1 e come sempre sono stati trattati numerosi argomenti. Il primo reportage proposto ci porta a Loreto dove si trova il celebre santuario in cui, narra la tradizione, è conservata la casa di Maria dove ricevette l’annunciazione da parte dell’arcangelo Gabriele. “La Santa Casa” venne trovata su un colle nei pressi di Ancona il mattino del 10 dicembre 1294 e si dice che fu trasportata da Nazareth a Loreto dagli angeli. E’ composta di tre pareti senza fondamenta e si trovava dinnanzi alla grotta attorno alla quale nella cittadina palestinese è sorta la Basilica dell’Annunciazione. Esaminata dagli archeologi, risulta edificata con materiali tipici dell’area mediorientale dell’epoca e non porta segni di una sua ricostruzione. Sarebbe quindi giunta intera nelle Marche e, secondo l’arcivescovo del Santuario, probabilmente fu trasportata dai Templari che la posero in salvo ai tempi della nona crociata, ma il fatto che fosse giunta intatta fa pensare a un intervento angelico. Loreto è un luogo dove si verificano numerosi miracoli: nel 1959 si verificò la resurrezione del piccolo Lorenzo Rossi, dato per morto e guarito dopo che la mamma lo unse con l’olio benedetto nel Santuario. E proprio l’uomo a fornire la sua testimonianza. Un altro servizio ci conduce in Toscana dove sono molti gli indizi che richiamano il ciclo arturiano dei cavalieri della Tavola Rotonda, da quella che viene chiamata la “grotta di Merlino” dove la leggenda vuole si fosse stabilito il celebre mago (sul Monte Amiata), alle reliquie del drago che San Giorgio e il druido avrebbero ucciso e che sono conservate in una chiesa di Santa Fiora. Ma l’indizio più importante è senza dubbio la “Spada nella roccia” che San Galgano Guidotti conficcò il giorno di Natale del 1218. La particolare reliquia si trova all’interno dell’Eremo di Montesiepi, in provincia di Grosseto e si narra che il santo decise di abbandonare il suo stile di vita dedito alla guerra proprio con questo gesto clamoroso. Sul luogo dell’evento nel 1218, venne costruito l’Eremo dove è visibile, protetta da una teca di vetro, la spada conficcata in un masso. Altre località connesse alla vicenda di Galgano sono Chiusdino dove si trova la sua casa natale e l’Abbazia a lui dedicata. Paola Barale si è dedicata al Morgellons, una sindrome che la medicina definisce psichiatrica e che invece molti vogliono causata dalle scie chimiche e/o dalle nanotecnologie usate dai militari, altre teorie parlano di una malattia portata dagli alieni. I sintomi sono pruriti e lesioni permanenti dai quali fuoriescono filamenti sintetici. Per saperne di più è stato intervistato il dottor Girolomoni che ha definito il Morgellons come una patologia psichiatrica riconducibile al delirio di parassitosi. I pazienti, in stato di evidente stress, si convincono di avere sotto pelle dei filamenti e si provocano ferite per estrarli, spesso all’interno di una stessa famiglia ci sono dei casi di imitazione dovuti alla suggestione. Per conoscere più da vicino il problema, Paola Barale si reca a Bari dove una madre e un figlio dicono di essere affetti da Morgellons. Alessandro ed Elisa non presentano ferite sulla cute, ma dopo aver lavato le mani con il bicarbonato dalle dita del ragazzo fuoriesce effettivamente un filamento che viene fatto analizzare. L’esito lascia piuttosto stupiti: è materiale organico, ma non si tratta né di un pelo, né di un capello. Lo scrittore Ade Caponi, intervistato sulla questione, sembra propendere per la tesi della malattia aliena. 

Il capitolo che riguarda i supereroi vede oggi presentare “l’uomo antidoto”, che resiste al veleno potentissimo di un mamba nero. Si tratta di Tim Friede, che lavora presso un centro di riproduzione di serpenti nel Wisconsin e che è stato morso decine di volte da diversi rettili. L’uomo si inietta direttamente una dose di veleno letale, ma non mostra alcun segno di malessere, tranne un leggero gonfiore nel punto dell’iniezione. Come spiega Dino Ferri, un erpetologo, è immune probabilmente perché durante un tempo piuttosto lungo avrà assorbito piccolissime dosi di veleno che hanno permesso al suo organismo di sviluppare gli anticorpi specifici. Si parla poi di angeli custodi con un servizio che intervista i sopravvissuti a un incidente aereo avvenuto a Ronchi dei Legionari (TS) nel 2008. Nelle foto scattate ai rottami del velivolo subito dopo l’impatto si vedono degli strani aloni di luce. Le immagini vengono mostrate a una guida spirituale, Terry Johnson, che afferma di essere in grado di percepire la presenza degli angeli e infatti vede la presenza di questi esseri divini. Gary Quinn, noto studioso di angeli, spiega poi che tutti godono della protezione di esseri soprannaturali, ma che lo stress della vita moderna impedisce spesso di rendersene conto. Un nuovo caso di abduction, rapimento degli alieni, viene segnalato a Mistero e Daniele Bossari si reca da Cecilia Galli che afferma di venire spesso prelevata dagli extraterrestri durante la notte per essere esaminata, e secondo quanto riferisce le vengono anche inseriti dei microchip sotto pelle. La ragazza accetta di sottoporsi a una visita medica, ma le cicatrici riscontrate sul suo corpo sono troppo datate per stabilire da cosa le sono state inferte. La troupe vorrebbe anche stabilire un contatto con i suoi visitatori notturni, ma Cecilia riferisce che essi non vogliono mostrarsi a nessun altro. Durante la trasmissione Adam Kadmon espone la sua teoria di un complotto degli illuminati che avrebbe come vittime i paesi dell’UE in crisi e viene poi illustrata la teoria di Hartmann del reticolo elettromagnetico che sarebbe causa di radiazioni che portano a malattie come il cancro.

Clicca qui per guardare il video Mediaset di Mistero, puntata 14 giugno 2012. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori