UN POETA PER AMICO/ La Rai celebra Massimo Troisi a 18 anni dalla scomparsa. 6 giugno 2012

- La Redazione

Sono ormai trascorsi 18 anni anni dalla scomparsa di Massimo Troisi e Rai Uno, dagli studi del Centro Rai di Napoli, manda in onda un programma interamente dedicato al suo ricordo

poeta_amico_r439
Foto: InfoPhoto

Un poeta per amico-Massimo Troisi, riassunto puntata 5 giugno 2012 – Sono ormai trascorsi 18 anni anni dalla scomparsa di Massimo Troisi e Rai Uno, dagli studi del Centro Rai di Napoli, manda in onda un programma interamente dedicato al suo ricordo, dal titolo Un Poeta per Amico. Lo show è condotto da Enzo De Caro, grande amico di troisi con il quale, insieme a Lello Arena, contribuì a formare il gruppo di comici chiamato la Smorfia. De Caro è anche l’autore dello show mentre la regia è affidata a Paolo Beldì. Alla serata dedicata a Massimo Troisi partecipano personaggi come Maddalena Crippa, Massimo Lopez, Antonio Onorato, Renzo Arbore, Enrico Ruggeri, Tullio Solenghi, Antonella Ruggiero, Lina Sastri e Amii Stewart. La trasmissione comincia con Enzo De Caro che, nel presentare la programmazione della serata, afferma che nel rivedere e organizzare tutto quanto è possibile certamente comprendere quanto sia stato speciale e importante Massimo Troisi: lattore lo definisce un grande, un vero genio davanti al quale è doveroso indietreggiare di un passo. Il passare di tutti questi anni senza di lui, continua De Caro, non sono affatto riusciti a creare un distacco. Il conduttore spiega poi che occorre mantenere in vita sia il suo ricordo sia ciò che Troisi diceva, proprio perché le sue parole erano frasi pronunciate da un poeta, un personaggio caratterizzato da un modo ben preciso e geniale di pensare e di saper vedere tutti i lati appartenenti alla società, sapendo affrontare con grande maestria molti importanti argomenti . Lomaggio a Massimo Troisi giunge anche dallesterno, con un intervento di Claudio Baglioni che dagli Stati Uniti anticipa al pubblico il suo ultimo brano il cui tema è la nostra Costituzione. Cè poi Massimo Ranieri, collegato dal Canada, Mariagrazia Cucinotta, che aveva recitato ne ‘Il Postino’, e Carlo Verdone che offre a tutti un fatto inedito: uno scherzo fatto al telefono, memorizzato nella propria segreteria telefonica. E’ poi presente lultima compagna di Massimo Troisi, Anna Pavignano, che ha anche contribuito alla produzione del programma di ieri sera, oltre ad aver partecipato a quasi ogni suo film. E’ inoltre in sala il giovane comico e cabarettista Alessandro Siani. 

Nell”auditorium di Napoli, con la loro partecipazione, hanno voluto ricordare Massimo Troisi anche l’ex comandante della Procura napoletana Domenico Lepore e il giudice contro i fatti di mafia Catello Maresca. I vari amici dell’ambiente dello spettacolo, presenti all’evento, ricordano con affetto l’attore offrendo allo stesso tempo un aiuto all’Associazione dei Bimbi Cardiopatici. Ezio Decaro precisa che si tratta di un’Associazione a cui tiene in modo particolare, in quanto lo stesso Troisi, che era affetto da problemi cardiopatici, ne fu generoso sostenitore. Il presentatore spiega che la serata non è certo una festa, ma è il ricordo di un artista che molte persone hanno conosciuto e molte altre che non lo hanno invece mai incontrato, ma sicuramente hanno saputo ugualmente amare sentendosi forse qualche volta ispirati a lui. Ma la serata non si svolge soltanto sui ricordi personali, ma per chi, come Decaro ed altri che hanno potuto conoscere Troisi, si tratta di vivere emozioni racchiuse nei propri animi e si sceglie di riproporre quello che è stato il punto fermo della sua scelta artistica, un modo poetico ed unico di vedere la realtà. Enzo Decaro fa rivivere al pubblico ricordi e aneddoti, con particolari sconosciuti di una figura che nel tempo si è trasformata in uno dei personaggi dello spettacolo più amati d’Italia. Lo show comprende infatti parecchio materiale d’archivio: interviste, parti di film e parti di recita della Smorfia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori