FESTIVAL DI CASTROCARO 2012/ La finale: vincitore è Martina Cambi. Secondo Gianluca Gabriele. Video

- La Redazione

Il riassunto e il video della cinquantacinquesima edizione del concorso per voci nuove. Unavvincente serata di musica e spettacolo condotta da Alessandro Greco

Fotolia_telecomando2_R439
Fotolia
Pubblicità

Il Festival di Castrocaro 2012 nella finale ha avuto il suo vincitore: è la giovane rivelazione della musica Martina Cambi (video alla pagina seguente), che in un avvincente rush finale canoro ha superato Gianluca Gabriele, secondo classificato. Ma ripercorriamo lavvincente puntata finale condotta ieri sera, 13 luglio 2012, su Rai Uno, da Alessandro Greco. Si sfidano, 12 giovani di cui solo 6 accedono alla fase finale e cantano il loro inedito. La giuria è composta da Mara Maionchi, Eugenio Finardi, Luisa Corna, Marco Alboni (discografico) e Fio Zanotti (direttore d’orchestra). Ospiti Edoardo Bennato e, in qualità di madrina particolare, anche Alexia, che approfitterà per presentare il suo nuovo singolo “A volte si a volte no”. L’evento è stato seguito su Rai Radio 1, in contemporanea con Rai Uno. Alessandro Greco preannuncia la prima fase della gara, nella quale i dodici finalisti si sfidano a suon di “evergreen”, e solo la metà di loro accede alla fase finale.  I primi due a scontrarsi sono Ludovica Amati e il gruppo dei Champions (tra l’altro unica band in gara). I concorrenti cantano, rispettivamente, “Io per lei di Pino Daniele” e “La tua bellezza” di Francesco Renga. Ed a passare la sfida sono i Champions. Nel secondo confronto la 21 enne di Genova Stefania Rocca canta “Lascia che io sia” di Nek opponendosi a Simone Gammino e il brano di Gianna Nannini “Un giorno disumano”. Gammino passa il turno, e lascia spazio alla terza sfida: stavolta la ventenne siciliana Giusy Mangiaruca, con “L’amore si odia” di Noemi e Gianna Nannini sfida Rossella Zitiello, che esegue un brano dei Negramaro dal titolo “Blu cobalto”, passando alla fase finale. Nel ritmo concitato si giunge alla quarta eliminatoria: Clarissa Lella ha la meglio su Alessandra Machella cantando “Irraggiungibile” di L’Aura. La penultima sfida invece vede opposti Francesco Saitta e Gianluca Gabriele: quest’ultimo, grazie a un’ottima interpretazione di “Pensieri e parole” di Battisti ha la meglio su “Io e la mia signorina” (di Neffa) cantato dal rivale. E senza pause si svolge anche l’ultimo confronto: Martina Cambi canta “Pensiero stupendo” e passa il turno. E’ il momento di un ospite: il cantautore Edoardo Bennato, che porta le sue ballate sul palco, cominciando con “L’isola che non c’è” e terminando con “Dicono di Noi”. Si prosegue con la fase finale: i primi in gara i primi sono i Champions. Tutti quanti in questa fase, come spiega il conduttore, presentano un inedito. Per i Champions si tratta di “Tutto da inventare” che viene votato dalla giuria ottenendo 30 punti. Continua alla pagina seguente. 

Pubblicità

E’ il momento del secondo vincitore della sfida a coppie: l’eclettico Simone Gammino, che canta Salvami, un motivo rock che ricalca molti gruppi del momento quali i Negramaro e Le Vibrazioni: il voto per lui è un 27. La terza cantante è Rossella Zitiello: ma in questo caso il suo inedito è “Io sarò” ed è attinente al genere pop. Il voto ottenuto dalla giuria è un 26. Ancora una donna per la quarta esibizione: la cantante Clarissa Lelli fa ascoltare “Quello che vuoi”, un brano melodico che sfrutta le potenzialità della sua voce, ottenendo un 28. Il quinto brano inedito è di Gianluca Gabriele, che canta una canzone melodica dal titolo “Dimmi come mai”. Il brano sentimentale, preceduto da una parte “sussurrata”, ottiene un ottimo voto, un 33, composto da due 9, un 8 e un 7. Il sesto ed ultimo concorrente è Martina Cambi con Miracolo, brano pop del quale la giuria premia la grinta: tre sono i 9, mentre uno il 10, per un totale di ben 37 punti. Ad esibirsi, in attesa che la giuria completi le votazioni (dovrà infatti aggiungersi il voto finale di Mara Maionchi), è venuta a trovare il pubblico Alexia. La madrina della serata si presenta con un look totalmente cambiato: i suoi capelli sono passati dal nero al biondo platino, mentre la cantante esegue “Per dire di no”, uno dei suoi cavalli di battaglia, e il suo ultimo singolo “A volte si a volte no”. Il gran finale è scandito con le note di “Dimmi come”, una delle canzoni che più ha venduto della piccola ma allo stesso tempo potente voce presente sulla scena musicale da circa 20 anni. E quest’anno Castrocaro è stato anche dedicato al canto lirico: vincitore del lyric festival dedicato a questo genere è Max Jota, che si esibisce in una romanza per tenore dal titolo “E lucean le stelle”. A questo punto i ragazzi vengono fatti “schierare” sul palco perché solo due di loro guadagneranno la sfida finale. Il primo a fare un passo avanti è poi Simone Gammino. A lui vengono letti i risultati finali, comprensivi del voto della Maionchi: otterrà un voto di 34 punti, che non bastano a proseguire la gara. Il primo Poi c’è il gruppo dei Champions, che con 37 non ce la fa nemmeno. Viene letta anche la busta di Rossella Zitiello, che è eliminata con 32 punti. Anche Clarissa Lelli, pur totalizzando 39, è eliminata. I finalisti sono invece Gianluca Gabriele e Martina Cambi, rispettivamente con 42 e 47 punti. L’ultima sfida è strutturata sulla lunghezza dei tre brani, tutti in comune, che verranno votati da soli tre giurati: il primo è “Ancora” di Edoardo de Crescenzo, che vede trionfare Gianluca Gabriele per 2 voti ad 1. Il secondo è invece “Per colpa di chi” di Zucchero, dove Martina fa un “en-plein”, totalizzando un 3 a 0. L’ultimo brano è “Come saprei” di Giorgia, che va a decretare la vincitrice di questa edizione: si tratta di Martina, decretata a questo punto dall’intera giuria per via della sostanziale parità. Con 4 voti ad 1 è lei a trionfare la 55esima edizione. Continua alla pagina seguente con il video. 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori