LA STRANIERA/ Stasera l’emozionante storia d’amore alla “pretty woman” in salsa maghrebina. Il film su Rai1, la trama

- La Redazione

Un uomo e una donna arabi si incontrano a Torino, stranieri, in una città inospitale. Lei è una prostituta dal passato doloroso e lui un architetto quarantenne affermato. Scoppierà l’amore. 

Fotolia_telecomando2_R439
Fotolia

Un amore struggente ed impossibile in una Torino bella e ribelle. Questo è ciò che propone il prime time di Rai1 in prima serata. Alle 21.10 andrà in onda sulla prima rete rai il film in prima visione tv La straniera. La pellicola del 2008 vede dietro la macchina da presa il regista di cortometraggi, documentari e miniserie tv, fra cui Rino Gaetano. Il cielo è sempre più blu, un successo televisivo del 2007 con un intenso Claudio Santamaria, nel ruolo del cantante romano scomparso, affiancato dalla bella bella Laura Chiatti. Il film tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore iracheno Younis Tawfik è stato presentato nel 2009 al Torino Film Fest nelle sezione Festa mobile- figure nel paesaggio; il cast vede protagonisti attori stranieri di origini nord africane, non molto conosciuti in Italia, e la partecipazione di due volti noti del cinema di casa nostra: Sonia Bergamasco, volto intenso del teatro italiano e protagonista di alcuni film come La meglio gioventù e Claudio Gioè, apparso anch’egli in molte pellicole di Marco Tullio Giordana ma noto per aver interpretato Totò Riina nello sceneggiato Il capo dei capi. La straniera racconta una storia d’amore fra due stranieri in una città a loro quasi sconosciuta, una Torino dei giorni nostri che appare loro fredda ed inospitale. Naghib ( Ahmed Hafiene ) architetto arabo di quarant’anni che da trenta vive in Itali ed è ormai un protagonista affermato, incontra per caso, in una sera d’inverno la bella Amina ( Kaltoum Boufangacha ) allegra e vitale che gli racconta del suo terribile passato: la ragazza, fuggita dal proprio paese con il marito ed entrata clandestinamente nel nostro Paese è stata abbandonata dal marito ed è costretta a fare la prostituta in Italia per guadagnarsi da vivere. L’affetto e la compassione di Naghib si trasformano ben presto in amore e fra i due nascerà un’intensa storia d’amore. L’uomo,però, non riesce ad accettare appieno la vita di Amina che decide di interrompere bruscamente la relazione per il bene di Naghib. Quando l’architetto si rende conto che la ragazza è ormai diventata parte della sua vita e non può più fare a meno del suo sorriso, forse sarà troppo tardi. 

In una toccante scena, Naghib vaga alla ricerca di Amina per le vie di Porta Palazzo, il quartiere “casbah” di Torino, senza trovarla. Non sa che la ragazza è stata arrestata e condotta a forza in un centro di accoglienza dove probabilmente verrà espulsa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori