IL CASO MATTEI/ La trama del film. Rai Tre rende omaggio al cineasta Francesco Rosi, fresco Leone d’Oro alla carriera

- La Redazione

Parte questa sera la rassegna “Red carpet Italia” con un omaggio al fresco Leone d’oro alla carriera, Francesco Rosi con il film “Il caso Mattei”, in prima serata

infophoto_francesco_rosi_r439
Francesco Rosi (Infophoto)

Parte questa sera la rassegna Red carpet Italia, un omaggio speciale di Rai 3 ai film che hanno fatto grande le passate edizioni della Mostra del Cinema di Venezia. Si inizia alle 21.05 con il film diretto dal grande regista Francesco Rosi Il caso Mattei, proiettato quasi in contemporanea al Lido in occasione del Leone d’Oro alla carriera del grande maestro a 40 anni dalla sua uscita in sala e a 50 dalla morte di Enrico Mattei, precipitato con il suo aereo nella campagna di Bascapè, presso Pavia, durante il ritorno da un viaggio in Sicilia, in circostanze mai del tutto chiarite, inizia la rievocazione del periodo trascorso alla guida dell’Agip e dell’Eni. Il film parte proprio dalla nomina di Mattei nel 1945 a commissario straordinario dell’Agip, con il difficile compito di liquidarla, svenderla a privati od a grandi compagnie: l’uomo riesce abilmente a mantenere la società in vita e, addirittura, a potenziarla e renderla più efficiente, evitando in questo modo la vendita. Nel biennio 1946-1948 nasce la rete dell’Agip, e si hanno le prime scoperte di petrolio e metano in diverse parti d’Italia. Mattei, spregiudicato ma geniale, cerca di dimostrare che può esistere un’efficiente industria italiana degli idrocarburi e, a tale scopo, s’ingegna di offrire ai paesi arabi ed africani produttori di greggio condizioni di sfruttamento delle loro risorse più vantaggiose di quelle proposte dai rappresentanti dei trust anglo-americani del petrolio Sette sorelle, inimicandoseli mortalmente. Sfruttando le connivenze con i servizi segreti italiani, gli interessi petroliferi stranieri riusciranno a togliere di mezzo Mattei con un attentato dinamitardo camuffato da incidente aereo. Il cinema italiano di qualità farà compagnia agli appassionati per altre nove settimane con la messa in onda, in prima serata, di altrettanti titoli che hanno partecipato alle passate edizioni della Mostra del Cinema. Ecco il calendario dei prossimi appuntamenti: 7 settembre Il cuore altrove di Pupi Avati e poi una serie di otto prime visioni: 14 settembre La prima linea di Renato De Maria, 21 settembre Venti sigarette di Aureliano Amadei- 28 settembre – Happy family di Gabriele Salvatores- 

5 ottobre – “La nostra vita” di Daniele Luchetti-12 ottobre – “Lo spazio bianco” di Francesca Comencini -19 ottobre – “La passione”- P. Visione – di Carlo Mazzacurati- 26 ottobre – “L’uomo che verrà” di Giorgio Diritti. In concomitanza, invece, con la presentazione a Venezia e l’uscita nelle sale del nuovo film di Marco Bellocchio, “Bella addormentata”, Rai3 manda in onda il film “Vincere”, che ha ottenuto ben otto David di Donatello nel 2010, compresi quello per la miglior regia e sceneggiatura e quelli per il migliore attore (Filippo Timi, che qui interpreta sia Mussolini che suo figlio Benito Albino) e migliore attrice (Giovanna Mezzogiorno).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori