BRUNO ARENA/ Il comico dei Fichi d’India colpito da emorragia cerebrale, è in coma

- La Redazione

Paura per il comico Bruno Arena, conosciuto al pubblico televisivo per essere uno dei due Fichi dIndia, che ieri sera ha accusato un malore durante le registrazioni di Zelig

fichi_india_r439
Foto: InfoPhoto

Paura per il comico Bruno Arena, conosciuto al pubblico televisivo per essere uno dei due Fichi dIndia, che ieri sera ha accusato un malore durante le registrazioni della seconda puntata di Zelig. Immediatamente trasportato allOspedale San Raffaele di Milano, gli è stata riscontrata unemorragia cerebrale ed è stato sottoposto a un intervento chirurgico, riuscito perfettamente. Attualmente però, come ha fatto sapere il suo manager Massimo Zoli, lattore resta in rianimazione post-operatoria con prognosi riservata. Bruno Arena, nato il 12 gennaio 1957, è nato a Milano ma è di origine messinese da parte di padre. Dopo aver frequentato il liceo artistico ed essersi iscritto allIsef, ha cominciato a insegnare ginnastica in una scuola media in provincia di Varese. Il primo approccio al mondo dello spettacolo avviene nel 1983, quando si esibisce in diversi spettacoli comici nelle vesti di animatore turistico. Nel 1984 lincidente automobilistico, gravissimo, quello su cui oggi lui è abituato a scherzare, che lo obbligò a sottoporsi a numerose operazioni chirurgiche che gli causarono la perdita parziale della vista da un occhio. Il grande incontro con Max Cavallari, laltro membro dei Fichi dIndia, avviene nel 1988 quando i due avviano una lunghissima collaborazione cabarettistica che dura ancora oggi, fino allo sbarco a Colorado avvenuto nel 2005. Sono tanti i personaggi del mondo dello spettacolo e non solo che in queste ore hanno voluto esprimere la propria solidarietà nei confronti di Arena, soprattutto attraverso i social network come Facebook o Twitter. La giornata è iniziata con una brutta notizia. Bruno, amico mio, andrà tutto bene, vedrai. Ti vogliamo bene, io e Mario siamo con te, ha scritto sul proprio profilo Federica Panicucci, mentre Luca Dondoni, giornalista e noto volto televisivo, ha twittato: Un pensiero forte per un amico divertente. Forza, forza, forza, Bruno!. Cè poi il messaggio del noto manager Lucio Presta: Bruno, abbiamo ancora molto da fare, non scherzare, o quello dellautore televisivo Max Novaresi: Ho appena saputo. Sono basito. Uno come te, lenergia pura, una persona stupenda ma che cacchio fai?, ha scritto. 

Anche gli autori di Zelig e la produzione dello show hanno voluto augurare all’attore un pronto recupero: “Tutta la squadra di Canale 5 è vicina alla famiglia di Arena e manda un abbraccio e un in bocca al lupo a Bruno, sicuri di rivederlo al più presto sul palco”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori