LA GRANDE MAGIA/ I concorrenti in sfida per la semifinale e le prove di Topas e gli altri giudici. Puntata del 17 gennaio 2013

- La Redazione

Ieri, giovedì 17 gennaio 2013, è andato in onda il secondo appuntamento stagionale della trasmissione di Canale 5, The Illusionist-La Grande Magia, condotta da Teo Mammucari

infophoto_teo_mammuccari_lo_show_dei_record_R439
Foto: InfoPhoto

Ieri, giovedì 17 gennaio 2013, è andato in onda il secondo appuntamento stagionale della trasmissione di Canale 5, The Illusionist-La Grande Magia, il nuovo reality delle reti Mediaset condotto da Teo Mammucari e che si prefigge lobiettivo di selezionare il miglior talento in fatto di magie e illusionismo, premiandolo con un importante contratto per uno spettacolo in scena nella magnifica città di Las Vegas. Il format prevede che i concorrenti, provenienti da tutto il mondo, presentino il proprio numero di magia, quanto più originale possibile. Lesibizione viene sottoposta allinsindacabile giudizio dei cinque super giudici presenti in trasmissione, cinque grandi maestri (I masters) di magia e illusionismo e nello specifico: Ed Alonzo, Uri Geller, Max Maven, Franz Harary e Topas.

Il primo concorrente in gara, ha 24 anni e viene dalla Corea. Si tratta di Han Seol Hui, che propone un numero decisamente molto originale in cui utilizza dei classici cd per creare effetti che richiedono doti di grande manualità. In effetti la giuria composta dai cinque superesperti lo premia con ben cinque sì, che consentono al primo concorrente di superare facilmente il turno. Secondo Uri Geller, lesibizione è stata ben curata in ogni minimo particolare e quindi merita di superare il turno. La seconda concorrente in gara è una giovane ragazza americana di 21 anni che viene dalla città di Los Angeles, Krystyn Lambert. Krystyn propone un numero che unisce la sinuosità del balletto a unesibizione di grande illusionismo: riuscendo a far uscire dalla propria bocca un filo al quale sono attaccate delle lamette da barba. Esibizione davvero convincente, tantè che anche in questo caso abbiamo il massimo punteggio con ben cinque sì che danno diritto a Krystyn di superare il turno e continuare a sperare di raggiungere il contratto a Las Vegas. Prima di poter ammirare allopera il grande Ed Alonzo è il momento del terzo candidato in gara. Si tratta di Martin Brock, 27 anni proveniente dalla Danimarca. Il suo numero non viene mostrato: si vede solo che Martin che è stato bocciato con quattro no e un solo sì. Martin non la prende molto bene, a suo parere la giuria è stata ingenerosa.

Dopo la divertente esibizione di Ed Alonzo si intravede la performance di una coppia di francesi che non riesce a convincere in pieno la giuria fermandosi a due sì e ben tre no. già il momento del secondo maestro, il grande Topas. Si torna immediatamente alla gara con il secondo concorrente della serata originario della Corea. Si chiama Han Him e come il connazionale propone unesibizione molto ben eseguita, che lo vede allopera con un mazzo di carte dimostrando grande manualità e precisione nei movimenti. Anche lui passa il turno con il massimo del punteggio. Si procede con una britannica di nome Guenal, che presenta un numero in cui alterna momenti molto buoni ad altri meno convincenti: la giuria si divide dando due sì e tre no e anche per lei il sogno finisce qui. Prima del numero di Franz Harary cè il tempo per estromettere unaltra concorrente che si chiama iMagic, bocciata sonoramente con ben cinque no e con un pesantissimo giudizio su di lei: deve pensare qualcosa di diverso e le serve molto allenamento.  Continua alla pagina successiva.

Si ritorna in gara con un concorrente che viene dalla Romania di nome Florian. Anche lui come il primo concorrente utilizza i cd, ma non riesce a essere altrettanto travolgente. Tuttavia riesce a superare il turno ottenendo tre voti positivi e due negativi. Il prossimo concorrente in gara è un giapponese di nome Hiroki Hara, che propone un numero con le carte francesi durante il quale riesce a dare saggio di tutte le sue qualità, ottenendo il passaggio in semifinale con quattro voti positivi. Finalmente arriva così il turno di un concorrente italiano. Ha scelto come nome d’arte Lord Nobody e propone un numero in cui si mescolano danza e magia. Un’esibizione molto originale con cui riesce a conquistare i cinque masters che lo premiano con il punteggio massimo. Dopo Lord Nobody, una piccola pausa per la gara: si esibiscono ancora Franz Harary con un numero eseguito in esterna e quindi Topas.

Il prossimo concorrente è il secondo italiano in gara. Viene dalla Sicilia, ha 17 anni e si chiama Emanuele D’Angeli. Un numero non straordinario per le magie presentate, ma che senza dubbio è stato eseguito con grande eleganza dal concorrente dimostrandone la predisposizione nel fare spettacolo. Per la giuria questa è una esibizione da cinque sì e quindi meritevole di accedere alla semifinale. Terzo italiano in gara, Gianlupo. Il suo numero, però, a differenza dei due suoi connazionali, non produce l’effetto sperato e lo porta a un’eliminazione con tanto di coda polemica da parte del concorrente. Il prossimo in gara è un americano di 15 anni di nome Eli Portala, il cui numero viene definito troppo convenzionale: cinque no per lui. Stesso risultato per Kristina, originaria dell’Ucraina, che però a differenza del concorrente che l’ha preceduta non viene esclusa per la scarsa difficoltà del numero, bensì per i diversi errori di esecuzione commessi. Vengono esclusi anche la coppa Axel e Sabina e Novas, originario di Roma, che passa per un solo voto, mentre ce le fan Ivan Anselma (tre sì per lui, anche se il pubblico da casa ha potuto vedere meno di 15 secondi della sua esibizione).

La gara si sta facendo sempre più agguerrita e il contratto a Las Vegas si sta avvicinando, non resta che vedere i maghi all’opera nella gara semifinale di giovedì prossimo, sempre su Canale 5 in prima serata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori