QUARTO GRADO/ Stasera si parla di Ylenia Carrisi, Roberta Ragusa e Angela Celentano. 25 gennaio 2013

- La Redazione

Stasera, alle 21.10 su Rete 4, andrà in onda un nuovo appuntamento con le indagini di Salvo Sottile e Sabrina Scampini, per la trasmissione Quarto Grado. Vediamo di cosa si parlerà

sottile_R439
Salvo Sottile (Infophoto)

Stasera, alle 21.10 su Rete 4, andrà in onda un nuovo appuntamento con le indagini di Salvo Sottile e Sabrina Scampini, per la trasmissione Quarto Grado. Il programma ritornerà su alcuni storici misteri che sono tuttora irrisolti, in particolare la scomparsa di Ylenia Carrisi, di Angela Celentano, di Roberta Ragusa e del caso che riguarda la morte di Luca Orioli e Marirosa Andreatta, mentre proseguiranno le indagini sul recente caso dellaereo scomparso a Los Roques.

Andiamo con ordine, il caso di Ylenia Carrisi, figlia di Albano Carrisi e Romina Power è ritornato prepotentemente sulle pagine di cronaca dopo quasi venti anni dalla scomparsa della giovane. Albano Carrisi ha infatti deciso di presentare richiesta ufficiale di ottenere la presunzione di morte, nonostante la sua ex moglie e madre di Ylenia non si voglia arrendere e speri ancora di trovare la figlia. Di Ylenia si sono perse le tracce nel lontano gennaio del 1994, mentre si trovava a New Orleans. Secondo le ricostruzioni fatte in seguito, la ragazza ha soggiornato in un albergo della città americana in compagnia del trombettista e musicista jazz, Masakela; da lì il 1 gennaio chiamò per lultima volta la famiglia in Italia e abbandonò la stanza il 6 gennaio del 1994. Da allora nessuno è riuscito a spiegare cosa possa esserle successo, quali siano stati i suoi movimenti e non è quindi mai stato possibile stabilire se sia morta o viva. Durante il corso delle indagini, sono emerse numerose piste. Sembrava esserci una svolta, quando un testimone dichiarò di aver visto una ragazza simile a lei buttarsi nel Mississippi, ma nel fiume non è mai stato rinvenuto il corpo di questa donna.

Il secondo storico caso su cui ritornerà la redazione sarà il giallo della morte dei fidanzatini di Policoro, ossia Luca Orioli e Marirosa Andreotta i cui corpi senza vita sono stati ritrovati in circostanze mai chiarite nel marzo del 1988. Il caso è ormai terreno di scontro tra periti. I due ragazzi, entrambi studenti di Giurisprudenza, sono stati ritrovati morti nel bagno della casa della famiglia di Marirosa, in provincia di Matera, lei nella vasca mentre lui sul pavimento, apparentemente folgorati. Il caso è stato archiviato come suicidio, prima dellesito dellautopsia, sui corpi però erano evidenti segni di colluttazione. Nel tempo sembra essere emerso che Marirosa fosse rimasta coinvolta in un ambiente poco limpido dove si incontravano magistrati, imprenditori e esponenti della finanza e dove pare girasse anche della droga. In realtà la cosa non è mai stata appurata.

La trasmissione poi proseguirà con gli aggiornamenti sul caso di Roberta Ragusa, la donna scomparsa un anno fa nella provincia di Pisa, il cui marito è sospettato di aver ucciso la moglie e averne occultato il cadavere: le indagini degli inquirenti hanno rivelato come il Logli, il marito di Roberta, la notte della scomparsa abbia fatto una brevissima telefonata allamante, proprio in quelle ore in cui lui dice di essere stato in camera da letto a dormire, un testimone poi sostiene di averlo visto in macchina con una donna proprio quella notte.

Salvo Sottile e Sabrina Scampini, poi, ci aggiorneranno sul caso di Angela Celentano, scomparsa nel 1996 all’età di tre anni, la bimba scomparve improvvisamente durante una gita con la famiglia sul monte Faito, da allora non si è mai trovata. Qualche mese fa il caso ha avuto una brusca accelerata quando dal Messico si è fatta viva una ragazza, dicendo di essersi riconosciuta nelle foto di Angela Celentano, ma di non voler essere rintracciata. La redazione ci aggiornerà proprio su quest’ultima pista.

L’ultimo e più recente caso affrontato è quello dell’aero su cui viaggiava Vittorio Missoni con la compagna e alcuni amici, di cui si sono perse le tracce all’inizio di Gennaio, al largo del Venezuela più precisamente sulle acque di Los Roques.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori