LE TRE ROSE DI EVA 2/ Le anticipazioni undicesima puntata e riassunto decima con video

- La Redazione

Le anticipazioni dell’undicesima puntata de Le tre rose di Eva 2, insieme al riassunto dettagliato della decima accompagnato dal video integrale dell’episodio trasmesso da Canale 5

roseeva_set_r439
foto

L’ultima puntata de Le tre rose di Eva 2 ha lasciato nei telespettatori la domanda: di chi è figlia Aurora? Infatti la donna ha scoperto di non essere una Taviani. Un colpo di scena che è seguito alla morte di nonna Ottavia e ad altri avvenimenti importanti ruotati intorno a Pietrarossa. Oltre alle anticipazioni sulla prossima puntata e al riassunto dettagliato di quanto accaduto, che trovate qui sotto, cliccando qui è possibile avviare il video dell’episodio tramesso iei.

Una puntata davvero avvincente quella de “Le tre rose di Eva 2” andata in onda il 13 novembre 2013. Purtroppo si inizia con un grave lutto. Ottavia, la nonna di Aurora, Tessa e Marzia aveva scoperto qualcosa, o meglio forse sapeva troppo. Proprio per questo è stata uccisa, il suo corpo viene trovato da un pastore e per le tre sorelle è un duro colpo. Non è tutto però, ben presto infatti si renderanno conto che dal lontano 1984 Ottavia ed Eva hanno serbato un segreto. La nonna infatti aveva una cassetta di sicurezza nella quale conservava dei soldi, più di 100 milioni di vecchie lire che non hanno oggi nessun valore. Servono però per capire che c’era qualcuno che versava dei soldi a Ottavia. Ben presto Marzia scopre che non era la nonna la destinataria del denaro ma Eva, la loro mamma. Chi mandava ogni mese 4000 milioni a partire da qualche settimana dopo la nascita di Aurora? Un’azienda medica diretta da Amedeo. Ecco che i sospetti di Aurora vengono ancora una volta tutti fuori: il dottore è il loro papà?

Nel frattempo a Pietrarossa Veronica fa i conti con la sua coscienza. È stanca delle angherie che subisce da parte di sua madre e decide di punirla. Non le porta da mangiare e la chiude in soffitta. Alessandro intanto ha deciso di fare una scelta importante: dimentica Aurora e chiede a Veronica se può iniziare una nuova vita con lei. La donna è ovviamente felicissima e per questo motivo va da suo fratello a dirgli che non a più nessuna intenzione di portare avanti il piano che la madre aveva imposto. A indagare sulle strane morti di Villalba ci sono da un lato Camerana, che ha capito che Veronica ha qualcosa da nascondere, e Antonio che vede uno strano legame tra tutti gli omicidi. Ad aiutarlo ci pensa anche Elena che sembra essersi affezionata a lui. Ruggero confida ad Antonio che si è fatto un’idea su tutti gli omicidi. C’è qualcosa che neppure lui riesce a spiegarsi ma presto farà in modo che tutti i nodi vengano al pettine. Intanto decide di parlare con Veronica per farle capire che lui sa chi è. Mentre i due sono insieme don Lorenzo li osserva e Ruggero se ne accorge. Decide quindi di parlare anche con lui visto che è l’ultima persona che ha visto viva Viola. Don Lorenzo gli dice che la vendetta non porta da nessuna parte ma Camerana gli ricorda che chi ha ucciso Viola deve pagare e farà una brutta fine. Aurora continua le sue indagini e scopre che Amedeo lavorava in ospedale a Villalba ma che si è licenziato solo 4 giorni dopo la sua nascita. Anche Marzia ha indagato sul passato e scopre che l’atto di nascita di Aurora è stato firmato da Sonia, la madre di Andrea. All’ospedale Aurora cerca risposte che però nessuno può darle. A quanto pare infatti sua madre non ha partorito lì.

Elvira a Milano trova una foto che mostra il compleanno di Tessa e le tre sorelle iniziano quindi a pensare che Amedeo sia padre delle Taviani. Intanto riguardando bene quella foto Tessa si accorge che Eva non era incinta. Di conseguenza Eva non può essere la mamma di Aurora. La piccola Taviani questa volta è davvero affranta. Pensa infatti che qualcuno si sia rifiutata di crescerla e che sua madre, o meglio la persona che lei credeva tale, abbia preso dei soldi per tenerla.Matteo cerca di convincere Laura a partire e andare a vivere a Londra. La donna però pensa che l’avvocato Scilla stia tramando qualcosa. Alfredo l’ha presa troppo bene, è possibile che abbia accettato tutto questo senza dire nulla? Non si è sentito per nulla tradito? I due decidono di partire insieme e andare lontano. Alfredo vuole organizzare una festa di addio ma Laura non riesce a capire che bisogno ci sia di farlo. In effetti Laura ci ha visto giusto perchè l’uomo sta preparando un diabolico piano: manda Laura a prendere del vino in cantina, c’è una trappola che la attende ma al suo posto ci va Matteo che finisce travolto da uno scaffale. Si salverà?

Intanto a Pietra Rossa Veronica ha chiuso sua madre in soffitta mentre lei passa il suo tempo con Alessandro. La donna lancia dalla finestra la testa di una bambola per non far dimenticare a sua figlia che lei è sempre li presente. Veronica ossessionata dalla donna sogna che si sta per gettare dalla finestra. Ma l’incubo deve ancora iniziare: Don Lorenzo arriva alla villa e libera sua madre. La donna si scaglia contro Veronica e la punisce per tutto quello che ha fatto prendendola a frustate, la ferma solo l’intervento di Lorenzo che si impietosisce.

Aurora confessa a Edoardo un segreto importante: gli dirà che non è una Taviani? Nonostante la pessima opinione che nutre per il marito, alla fine sembra fidarsi di lui. Alessandro, invece, continua a lavorare a Pietrarossa, tornata saldamente sotto il controllo di Elisabetta e mentre prepara i terreni fa una scoperta macabra che lo porta a compiere delle indagini. Dopo quel che si è visto stasera resta comunque la domanda: chi sono i veri genitori di Aurora?

In vista della decima puntata de Le tre rose di Eva 2, in onda questa sera, ilsussidiario.net ha fatto quattro chiacchiere con Luca Ward, l’attore che interpreta il cattivissimo Ruggero Camerana, ma che in questa seconda stagione deve fare i conti con Elisabetta, la signora di Pietrarossa, che sembra quasi più spietata di lui: “Essere più cattivi di Ruggero non è facile – ha spiegato l’attore – È però anche vero che in questa seconda stagione gli autori hanno voluto dare al mio personaggio un aspetto più ‘umano’ che lo rende sicuramente più interessante e meno monotono”. Ward continua a parlare del rapporto con Elisabetta, “Bettina” come la chiama Ruggero in modo dispregiativo, rivelando che tra loro “qualcosa accadrà di certo, anche perché il personaggio che interpreto non è il tipo che fa passare le cose così, senza conseguenze. Lui vuole solamente raggiungere gli obiettivi che si è preposto a ogni costo, mentre di tutto il resto non si interessa molto”. Certo, è anche vero che, pur essendo un uomo molto scaltro, Ruggero ha a che fare con una donna altrettanto temibile: “Elisabetta è un personaggio estremamente forte che conosce la storia di tutti, nessuno escluso – spiega ancora l’attore – e questo può facilmente tornarle utile”. In tutti i casi, Luca Ward assicura che i colpi di scena non mancheranno: “Anche noi, leggendo la sceneggiatura, siamo rimasti davvero senza parole. Personalmente sono rimasto molto colpito da ciò che accadrà”. Clicca qui per leggere il testo integrale dell’intervista.

Manca poco alla messa in onda della decima puntata de Le tre rose di Eva 2. Più in basso trovate le anticipazioni, ma su sulla pagina Facebook della fiction è stato postato un altro video, una piccola anteprima della puntata di questa sera in cui le tre sorelle si ritrovano per leggere una lettera lasciata dalla nonna Ottavia. Sembra una sorta di testamento, dato che Marzia legge la lettera mentre Aurora tiene tra le mani un’urna funeraria, che con molta probabilità deve contenere i resti di Ottavia. Dunque non ci sono più dubbi sul fatto che sia rimasta uccisa dopo essere stata investita da un’auto. “Qualunque prova la vita abbia in serbo per voi, affrontatela insieme come sorelle perché siete un miracolo d’amore”, le ultime parole del saluto di Ottavia. Aurora, Tessa e Marzia si trovano in un vigneto di fronte alla luce del sole al tramonto e in questa cornice si spegne la scena, una pulce nell’orecchio per i telespettatori che non vedono l’ora di ritrovare i propri beniamini in prima serata su Canale 5. Alcuni fans hanno commentato su Facebook in seguito al post e hanno dato un certo peso alle parole di Ottavia: “la nonna ha detto: “affrontate le cose come sorelle”. Quindi non sono  sorelle?”, scrive Genni E. Forse  questa domanda troverà risposta questa sera, appuntamento questa sera. Clicca qui per il video.

Questa sera andrà in onda la decima puntata de Le tre rose di Eva 2. Oltre alle anticipazioni che trovate più in basso, su Facebook è comparso un video che riporta una scena in anteprima di quello che vedremo questa sera e che riguarda Veronica Torre e sua madre Elisabetta. Sappiamo che il personaggio intepretato da Euridice Axen sembra essersi innamorata di Alessandro Monforte e che questo non sta bene alla donna che vive nella soffitta di Pietrarossa, che l’ha quasi anche affogata nella vasca da bagno per ricordarle che deve andare avanti secondo i piani di vendetta che lei ha in mette. Nel video comparso sulla pagina ufficiale della fiction vediamo Veronica che sale in soffitta per portare da mangiare a sua madre, ma quando ricorda le sue ultime minacce decide di tornare indietro, chiuderla dentro e bloccare la porta con un armadio. Ci sarà una riconciliazione per le due? E quali sono le intenzioni di Veronica? Clicca qui per guardare il video.

Questa sera, mercoledì 13 novembre 2013, alle ore 21.10 su Canale 5 va in onda la decima puntata de Le tre rose di Eva 2, la fiction con Anna Safroncick, Roberto Farnesi e Luca Capuano. La nona puntata si è conclusa lasciando il dubbio su cosa sia realmente successo a  Ottavia (Paola Pitagora). Dopo essere stata investita da una macchina, la nonna delle sorelle Taviani è morta? Sembrerebbe di sì. E chi l’ha uccisa? La persona con cui aveva appuntamento? Ma vediamo le anticipazioni della puntata di questa sera. Aurora (Anna Safroncik), Tessa (Giorgia Wurth) e Marzia (Karin Proia) Taviani indagano sui misteri di Villalba, e con l’aiuto del Maresciallo Mancini (Giulio Pampiglione) cercano di scoprire che cosa si nasconde dietro le numerosi morti avvenute. Aurora è ormai certa che Amedeo Torre è suo padre e ne parla ancora a Elvira, la figlia dell’uomo. La Taviani è convinta che devono scoprire di più su di lui, dato che i delitti sono iniziati con il suo arrivo. Piano piano emergono i legami tra Amedeo (Mario Cordova), Sofia (Simona Borioni) – la madre di Filippo (Fabrizio Bucci) e Andrea (Domenico Balsamo)-, Ottavia e un’altra misteriosa famiglia di Villalba. Anche le indagini di Ruggero Camerana, intenzionato a vendicare l’omicidio della figlia Viola, continuano: l’uomo si avvicina a Veronica (Euridice Axen). La donna intanto ha dei ripensamenti e decide che non vuole essere un semplice strumento nelle mani di sua madre e per questo chiede aiuto a don Lorenzo (Simon Grechi).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori