TRESPASS/ Il film con Nicolas Cage e Nicole Kidman mai arrivato nei cinema

- La Redazione

Questa sera Rai Due offre al pubblico Trespass, film thriller interpreato da Nicholas Cage e Nicole Kidman nei panni di una coppia sequestrata in casa. Vediamo la trama

trepass_r439
immagine presa da facebook

Questa sera, mercoledì 13 novembre, va in onda su Rai Due Trespass, film diretto da Joel Schumaker e uscito nelle sale cinematografiche statunitensi il 14 ottobre del 2011.  In Italia la pellicola non è uscita al cinema (anche negli Stati Uniti è andata sugli schermi di poche e selezionate sale) ma direttamente nella versione in Dvd. Il film non ha riscosso critiche molto positive, e anzi le uniche nomination che ha ricevuto riguardano l’edizione del 2011 dei Golden Raspberry Awards (un concorso in cui vengono premiati i film peggiori usciti nel corso dell’anno precedente) come peggior attore protagonista (ovviamente per Nicolas Cage) e peggior coppia (premio che sarebbe stato condiviso tra Cage e qualunque attore si fosse ritrovato a comparire sullo schermo in sua compagnia).

Passando alla trama, il thriller parla della brutta giornata di un commerciante di diamanti di nome Kyle Miller (interpretato da Nicolas Cage) e di sua moglie Sarah (Nicole Kidman) che vengono imprigionati nella propria casa da un gruppo di criminali che, vestiti da poliziotti ma con un passamontagna che gli copre il volto, li sequestrano insieme alla figlia adolescente Avery (Liana Liberato). Un vero e proprio rapimento che ha luogo nella villa, molto grande e lussuosa, in cui vive la famiglia Miller, dove i rapinatori vogliono derubare la coppia di tutti i loro averi e dei gioielli che Kyle Miller commercia. Inoltre, vogliono prendere tutte le mazzette di banconote che la famiglia tiene nascoste in una cassaforte ultratecnologica.

I due coniugi, che negli ultimi tempi stanno vivendo un rapporto molto deteriorato, si ritrovano a stare insieme. La situazione comincia a surriscaldarsi non poco quando, nel bel mezzo del rapimento, si scoprono alcuni altarini relativi alla vita che negli ultimi tempi la coppia aveva portato avanti, con tanto di  bugie, voltafaccia e tradimenti. In particolare, la situazione rischia di precipitare quando si scopre che in questo intrigo di menzogne è coinvolto anche uno dei rapinatori, il quale sembra conoscere Sarah.

Trespass unisce la suspance legata all’incognita sul destino dei protagonisti del racconto, alle domande e alla curiosità di venire a conoscere quel che nascondono la donna e uno dei malviventi. L’intreccio, dunque, diventa mano a mano che si va avanti nella visione del film sempre più travolgente, e lo spettatore rimarrà incollato alla sua poltrona fino a quando tutti questi nodi non verranno finalmente al pettine, quando il film arriverà ad un finale tutt’altro che scontato.

Il film ha avuto alcuni problemi di produzione nel momento in cui Nicolas Cage, che inizialmente doveva interpretare (come poi alla fine è avvenuto) il capofamiglia, aveva cambiato idea poco prima dell’inizio delle riprese e avrebbe voluto interpretare il capo dei rapinatori. A questo punto la produzione aveva cominciato a cercare un attore per coprire il ruolo lasciato vacante dall’attore statunitense: il nome più gettonato era quello di Liev Schreiber. All’improvviso Nicolas Cage annunciò di aver abbandonato il progetto. Ma il giorno dopo questo annuncio, la produzione comunicò che l’attore premio Oscar era rientrato nel cast e avrebbe interpretato la parte di Kyle Miller. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori