UN POSTO AL SOLE/ Video e anticipazioni: Manuela si sente oppressa dalla famiglia di Niko

- La Redazione

Stando alle anticipazioni, le nuove puntate di Un Posto al Sole ci riveleranno un Tommaso sempre più eroe. Intanto vedremo come se la caverà Manuela. Il video della puntata di venerdì

Upas_ManuelaR439
Manuela Cirillo

Stando alle anticipazioni, le nuove puntate di Un Posto al Sole ci riveleranno un Tommaso sempre più eroe buono preso in giro dalla sorte e oggì lo vedremo ancora più tenero e compassionevole se volete. Il finale dell’ultima puntata della soap italiana di Rai Tre ci ha lasciato senza parole. Tommaso ha salvato il giovane Sandro e adesso tra loro nascerà un legame davvero inaspettato… Fulvio, intanto, continua a fare il furbo e non vuole accontentarsi solo dei soldi dell’assicurazione del condominio ma ne vuole di più. Tra lui e il suo scopo ci si metterà Genny pronto, così sembra, a fermare il fratello. Serena continua a seguire i consigli di Marina mentre Manuela non sa più che fare con Niko, il bambino e i Poggi. Nella puntata di venerdì (che può essere utile riguardare cliccando qui), infatti, Niko ha chiesto a Manuela di andare a vivere in terrazza, ma la ragazza non ne vuole sapere di rendere conto ai suoceri. E così ha chiesto aiuto a Serena che, su consiglio di Marina, non le da ascolto: adesso deve pensare solo a se stessa. Vedremo quindi come se la caverà da sola.

A Un posto al sole abbiamo visto Sandro in grande difficoltà, salvato dal provvidenziale intervento di Tommaso. In crisi è anche Manuela, che non vuole trasferirsi dai genitori di Niko. Cosa succederà ora? Prima di leggere le anticipazioni, vediamo quel che è successo nella puntata di venerdì. Sandro si trova nel laboratorio di teatro di Eduardo per svolgere un esercizio di concentrazione. Il ragazzo, avendo spiato quello che si sono detti il giorno precedente luomo e Greta (Cristina DAlberto), è quanto mai arrabbiato e deluso in quanto già conosce ciò che lo attende e per questo si mostra molto duro nelle risposta da dare a Eduardo. Al termine della lezione, Nappi chiama il ragazzo in disparte e gli dice esattamente quello che si attendeva, ossia che suo padre Roberto (Riccardo Polizzy Carbonelli) comunque gli vuole bene e che quindi è bene fare in modo di rendere meno aspra questa situazione tra loro. Gli chiede quindi di prendersi una pausa dal laboratorio, in maniera tale che una volta che si saranno calmate le acque lui potrà tornare con animo più sereno e con maggiori stimoli. Sandro è ovviamente deluso dal comportamento di Eduardo e comincia a dar credito alle parole di suo padre, che gli aveva detto che Nappi lo stava usando per arrivare a conquistare il cuore di Greta.

Visibilmente abbattuto Sandro lascia il laboratorio dirigendosi a casa dove ad attenderlo per cena cè Greta, che ha preparato per lui un delizioso piatto. Tuttavia il ragazzo fa presente di non avere fame e di voler andare direttamente a dormire. Greta capisce che Eduardo lo ha messo al corrente della loro decisione e per questo cerca di consolarlo. Sandro, però, avendo sentito con le sue orecchie come sia stata la stessa Greta a invogliare Eduardo a prendere questa decisione, si mostra verso di lei molto arrabbiato e le dice che non vuole parlarle.

Il mattino seguente, come prassi, suo padre lo va a prendere per accompagnarlo a scuola e quando si fermano al Vulcano Caffè per fare colazione Sandro lo informa di aver lasciato il laboratorio. Una volta terminata la colazione Roberto lo accompagna con la macchina davanti alla scuola, ma il ragazzo, una volta atteso che il padre sia andato via, non solo non entra ma si avvia con aria molto sconsolata verso un cavalcavia. Dopo alcuni minuti in cui scruta il vuoto ripensando a quanto sta soffrendo in questo momento della propria vita e come nessuno sembra volerlo aiutare, butta lo zaino e si alza sul muretto per un folle gesto che gli viene negato dal pronto intervento di Tommaso (Michele Cesari), che fortunatamente si trovava nelle vicinanze.

Niko (Luca Turco) è riuscito a sostenere lesame ottenendo un bel 30. Una volta tornato a casa manifesta a Manuela (Cristina Dellanna) tutta la propria soddisfazione. La compagna prima rimarca come evidentemente lessere sotto pressione gli giovi e poi gli vorrebbe fare un regalo alquanto gradito, ossia trascorrere un po di tempo in piena intimità sfruttando il fatto che in casa non cè nessuno. Tuttavia latmosfera viene per un attimo rovinata dalla telefonata di Renato (Marzio Honorato) che attendeva da tempo notizie dal figlio su come fosse andato lesame. Niko, una volta fatto presente al padre che ha preso 30, anche perché incalzato dal fascino di Manuela, riattacca. Dallaltro capo del telefono Renato ci rimane un po male ma allo stesso tempo è molto contento per il voto che è riuscito a prendere il figlio. Ora Renato insieme a Giulia (Marina Tagliaferri) aspetta fiducioso la risposta alla proposta di far venire a vivere Niko, Manuela e Jimmy sul terrazzo insieme a Giulia e gli altri.

Infatti, qualche ora più tardi, con il dovuto tatto, Niko fa presente la possibilità a Manuela che la prende molto male, manifestando in maniera inequivocabile tutto il proprio disappunto. Più tardi, rimasta da sola, Manuela immagina nella propria mente come sarebbe per lei insostenibile una vita del genere e non sapendo cosa fare si dirige da Serena (Miriam Candurro), che però non vuole aiutarla dopo tutti i problemi che le ha creato con Filippo (Michelangelo Tommaso). Mentre Niko viene messo sotto pressione dal padre che in pratica lo obbliga nell’accettare la proposta della madre, Tommaso è costretto a fare i conti con delle difficoltà economiche sempre più impellenti e con l’impossibilità di trovare un posto di lavoro. Per lui il nervosismo è continua ascesa.

 

Trama puntata 18 novembre 2013 Fulvio è determinato a ottenere più soldi di quelli del compenso dell’assicurazione di Palazzo Palladini: solo Genny sembra poterlo fermare. Manuela si sente sempre più oppressa dalla famiglia Poggi, mentre tra Sandro e Tommaso sembra nascere un buon rapporto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori