MATT MORRIS/ La star della Disney che diventò pagano e adesso ritrova la fede cristiana

- La Redazione

Molto famoso negli Stati Uniti dove da ragazzo era una star della Walt Disney, Matt Morris annuncia il suo ritorno al cristianesimo dopo essersi covnertito al paganesimo

morris_R439
Foto InfoPhoto

Un percorso davvero complicato, quello che ha vissuto ma non ancora finito un ex volto noto della televisione americana, protagonista di molti programmi per ragazzi della Walt Disney, gli stessi da cui sono uscite star come Britney Spears e Justin Timberlake. Lui è Matt Morris, star della Disney negli anni novanta, oggi autore di canzoni di successo per lo stesso Timberlake o Christina Aguilera, e anche gay dichiarato. Cresciuto in una famiglia di appartenenza alla Chiesa episcopale, fece scalpore quando alcuni anni fa annunciò di aver abbandonato il cristianesimo per abbracciare l’antica religione pagana dei Druidi. C’è infatti in anni recenti un ritorno da parte di diverse persone a questo culto pre cristiano, da alcuni vissuto come un ritorno alla natura e da altri come vero e proprio culto pagano. Morris, che un paio di anni fa ha cominciato a farsi chiamare Teo Bishop, era diventato una vera e propria figura di spicco di questo culto, apparendo a molti festival e sulle copertine di riviste di paganesimo. Ma qualcosa è improvvisamente successo. Lo scorso ottobre ha infatti pubblicato un post sul suo blog in cui ha parlato a lungo della figura di Gesù: “Gesù, Dio e la cristianità, la preghiera, la compassione,la speranza e la libertà dal giudizio mi hanno fatto avvicinare al Sacro. Adesso non so cosa fare”. Una confessione aperta di crisi spirituale, evidentemente, un ritorno alla fede della sua famiglia? Continua nel suo blog dicendo di non considerarsi un cristiano rinato e neanche un cristiano-pagano, “ma c’è qualcosa dentro di me che mi collega direttamente a Gesù e al linguaggio della cristianità mistica e contemplativa”. Secondo il New York Times, che ha seguito le sue vicende, da qualche settimana Morris frequenta una chiesa episcopale nella città di Portland e si è messo a studiare la Bibbia. Davvero, le vie del Signore sono infinite…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori