POMERIGGIO 5/ La storia di Monica Contrafatto, soldatessa che ha perso una gamba in Afghanistan. 29 novembre 2013

- La Redazione

La prima notizia di cui si è parlato durante lodierna puntata di Pomeriggio 5 riguarda la scarcerazione di Gabriele Paolini, ma sono tante le storie raccontate nel corso dell’appuntamento

barbara_urso_r439
Barbara D'Urso (Infophoto)

La prima notizia di cui si è parlato nel corso dellodierna puntata di Pomeriggio 5 riguarda la scarcerazione di Gabriele Paolini, il disturbatore televisivo a cui sono stati dati i domiciliari. La troupe di Pomeriggio Cinque è riuscita a rubargli un’intervista all’uscita dal carcere e lui si è dichiarato sereno. In collegamento da Roma, poi, Fortini, il suo imitatore, ha voluto lasciare un messaggio a Paolini, dicendogli che sta continuando il suo lavoro come se fosse una vera missione. I quotidiani di oggi riportavano alcune dichiarazioni dei ragazzi minorenni. Il presunto fidanzato, ad esempio, ha detto di non essere mai stato pagato da Paolini. Pare che abbia deciso di raccontarsi a Pomeriggio Cinque anche Denny Montesi, imprenditore romagnolo padre della bambina di Anna Falchi. Ora i due non sono più insieme e tra loro sono volate accuse reciproche. Quel che è certo è dovranno porre fine ai rancori proprio per il bene della piccola Alyssa. Denny ha accusato il mondo del gossip per le cose inesatte che sono state dette nei suoi confronti: il suo amore con Anna nacque nel 2008 e poi decisero di volere un figlio. Anna invece ha dichiarato che Denny non voleva quella bambina e che inizialmente avrebbe voluto che lei abortisse. Denny è molto arrabbiato per questa cosa, tanto che aveva già fatto partire una querela, poi ritirata per amore di sua figlia. L’intervista tuttavia è iniziata con una polemica da parte di Denny che ha detto di essere insoddisfatto per il taglio particolare dato dalla D’Urso al racconto della sua storia. Lei allora gli ha fatto notare che, nel momento in cui si ha una storia con una persona, nota si deve prendere in considerazione la possibilità che i giornali possano riportare anche cose non vere nei propri confronti. Denny ha replicato ricordando le smentite di Anna proprio rispetto a quelle dichiarazioni. Poi Barbara, per placare la polemica, ha deciso di mandare direttamente la clip con le foto di Denny insieme alla sua bambina. Intanto Anna Falchi ha un altro compagno e ha fatto sapere che con il tempo le ferite si sono appianate e che le sono rimaste solo le cose belle della loro relazione. Con l’inviata Laura Magli si è raccontata poi la storia di una quattordicenne che sarebbe stata vittima del branco: viene presentata Luisa, la giovanissima moglie di uno dei quattro ragazzi accusati, la quale che ha dichiarato con convinzione l’innocenza di suo marito. L’uomo ha raccontato alla famiglia la sua versione dei fatti e Barbara d’Urso ha voluto applaudirla per il fatto di aver avuto il coraggio di andare in tv a difendere suo marito, il quale continua a sostenere di non conoscere quella ragazza e di non essere stato neanche in quel posto quel giorno.

Secondo la donna sarebbe stata la ragazza a dire una bugia in merito, mentre gli altri ragazzi dicono che la giovane sarebbe stata addirittura consenziente. Resta il fatto che ora ci sono delle famiglie completamente sconvolte e, secondo Luisa, esisterebbero delle voci in giro secondo le quali la ragazza avrebbe accusato suo marito per una sorta di ripicca nei suoi confronti, perché lui le piaceva. Barbara d’Urso ha voluto chiudere l’intervista dicendo che se qualcuno ha stuprato quella ragazza deve pagare e che allo stesso tempo se una persona è innocente non deve stare agli arresti domiciliari. Il servizio successivo è stato dedicato al coraggio di Monica Contrafatto, una soldatessa che in Afghanistan ha perso una gamba, ma la sua voglia di vivere non se ne è comunque andata. Originaria di Gela, Monica ha deciso a 14 anni di fare domanda nell’esercito, entrando a far parte del corpo dei bersaglieri. Nel corso della sua prima missione in Afghanistan ebbe modo di innamorarsi della gente del luogo. Poi tornò per una seconda volta nel 2012 e fu allora che ci fu l’incidente: Monica era uscita in pattuglia e al momento del ritorno nel pomeriggio fu colpita da una bomba. Colpita all’arteria femorale, all’intestino e alla mano da tre schegge, lei è ora felice che le cose non siano andate peggio. Nella gamba destra Monica portava i santini lasciati da tutti i parenti ed è convinta che anche quelli abbiano contribuito a salvarle la vita. Per i genitori quel giorno non fu facile e la notizia arrivò loro dai carabinieri. I minuti finali della trasmissione sono stati interamente dedicati all’astrologa Ada Alberti e al suo oroscopo.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori