I SOLITI IDIOTI/ Il film con Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio dalla sitcom di MTV

- La Redazione

I soliti idioti è un film italiano del 2011 diretto da Enrico Lando, basato sull’omonima sitcom con Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio trasmessa da MTV. Vediamo la trama

I-Soliti-Idioti
I due protagonisti del film

Questa sera, giovedì 7 novembre, alle 21.10 su Canale 5 va in onda in prima tv I Soliti Idioti, commedia brillante italiana ispirata agli sketch irriverenti e prosaici andati in onda su Mtv e interpretati dallirresistibile duo formato da Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio. Dalla televisione al cinema, il passo non è mai stato così breve. Il film vuole essere un richiamo alla comicità di basso livello della commedia allitaliana, fatta di parolacce talvolta gratuite e stereotipi che si trasformano in parodistiche macchiette. Lomosessualità, la lentezza dei servizi postali, linfanzia rubata, la borghesia con la puzza sotto al naso: sono questi i temi che si susseguono come allegri intermezzi (anche musicali) che spezzano la continuità di un film volutamente basato sui due personaggi più forti della sitcom, i protagonisti della serie “Father & Son”. Un itinerario di formazione tuttaltro che letterario ci mostra i vizi sempiterni di unItalia che non vuole cresce, continuamente tesa tra la tendenza alla faciloneria dellitalian stallion e la sindrome di Peter Pan del bamboccio figlio di papà. Andando oltre i facili giudizi moralistici, è innegabile che il film sia un racconto divertente in grado di suscitare più di una risata se guardato senza troppe pretese. Con una durata di 87 minuti, I Soliti Idioti ha incassato la cifra 10.516.00 euro, classificandosi come il film italiano più visto da settembre a novembre 2011.

Diretto Enrico Lando e sceneggiato da Martino Ferro insieme ai due protagonisti, I Soliti Idioti è lideale prosecuzione delle improbabili avventure dello sboccato Ruggero De Ceglie e del timido figlio Gianluca, alla ricerca per questultimo di un percorso di formazione e crescita che passa inevitabilmente attraverso lesperienza col mondo femminile. Durante il tragitto i due sincontrano e si scontrano con tutti i mirabolanti personaggi protagonisti dellomonima sitcom. Ruggero De Ceglie (Francesco Mandelli), imprenditore ricco e annoiato, non si rassegna in alcun modo alla dabbenaggine del figlio Gianluca (Fabrizio Biggio) e al suo desiderio di sposare linsignificante fidanzata storica Fabiana. Per questa ragione scommette con lamico di sempre Chicco che limpacciato Gianluca riuscirà a portarsi a letto Irina Tjianchikova (Madalina Ghenea), affascinante modella protagonista della pubblicità della marca di intimo Smutandissimi. Per convincere il figlio a lasciare Milano e portarlo a Roma, dove si trova la Tjianchikova, Ruggero finge di essere affetto da una gravissima (e inesistente) patologia, la rantolite seborroica, che in breve tempo lo condurrà alla morte ed esprime come ultimo desiderio quello di rivedere i luoghi in cui ha trascorso linfanzia e ladolescenza. Impietosito dalla sceneggiata del padre, Gianluca accetta di accompagnarlo in un viaggio che li condurrà dalle campagne a un bordello e da qui alla prigione.

Dietro le sbarre, i due ricevono la visita di Chicco che insulta e umilia Ruggero, risvegliando in Gianluca l’istinto del combattente, cosa che alla fine lo porterà a conquistare l’agognata modella e le locandine pubblicitarie di Smutandissimi.

Il film vanta la collaborazione di diverse comparse eccellenti: Gianmarco Tognazzi, il gruppo rock Verdena (grandi amici di Mandelli), Francesco Sarcina del gruppo Le Vibrazioni, Rocco Tanica degli Elio e le Storie Tese, l’ex Miss Italia Miriam Leone, la vj Valeria Bilello.

Il finale con Ruggero e Gialuca De Ceglie in fuga da una banda di mafiosi russi, preannunciava l’arrivo del sequel che è stato distribuito in Italia nel dicembre 2012 con il titolo I 2 Soliti Idioti, che andrà in onda su Canale 5 la settimana prossima.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori