LUCIGNOLO 2.0/ L’elettroshock si fa ma non si dice. Puntata 1 dicembre 2013

- La Redazione

L’elettroshock si fa ma non si dice, lavoro facile, la voglia di fare la pornostar, Naike Rivelli senza veli e altro nella puntata di “Lucignolo 2.0” di domenica 1 dicembre 2013

baudo_pippoR439
Pippo Baudo
Pubblicità

Domenica 1 dicembre è andata in onda una nuova puntata di Lucignolo 2.0. ecco i servizi mandati in onda. L’elettroshock esiste ancora, anche se si chiama Terapia Elettro Convulsivante. Nel 2006 l’ha provato Ornella, che descrive nei particolari come si svolge il tutto. Ti immobilizzano, legandoti le braccia e mettendoti della gomma in bocca, per evitare di strozzarsi con la propria lingua. A lei fa eco Gianpietro, il quale da allora ha un disturbo della parola. Lui era un bipolare e sostiene però che il trattamento l’abbia aiutato: “Se questo è il prezzo per uscire e vivere come tutti, perché no?”. Si passa ad affrontare uno dei temi ricorrenti di questa edizione di Lucignolo, il lavoro. La scorsa settimana era stato reso pubblico un annuncio lavorativo come fornaio. Di persona a reclamare il posto si è presentato un solo ragazzo. Stupisce invece notare il successo di un altro tipo di colloquio, quello per trasportare delle valigette dal contenuto sconosciuto fino in Svizzera, o anche per occuparsi di recupero crediti, seppur con mezzi non proprio legali. Ad accettare sono in 15, dimostrando che i soldi facili ma illegali sono una forte attrattiva oggigiorno.Il servizio sull’indifferenza che uccide questa volta è girato a Torino, dove purtroppo non si ottengono risultati migliori rispetto a Milano e Napoli. Come negli altri due casi una ragazza finge un malore in strada, in attesa di soccorsi dai passanti. In via Po il primo soccorso giunge dopo pochi secondi, mentre in via Garibaldi, alle 23, sono in tanti a ignorare la giovane in terra, evitandola dopo averla notata. In ben sei minuti sono 25 le persone che avrebbero potuto fare qualcosa. Purtroppo nulla cambia quando l’esperimento viene ripetuto alle 23.30.Un breve servizio gioca sulla diatriba tra Pippo Baudo e Beppe Grillo. Dopo le parole di Baudo, Grillo gli aveva detto d’avere la pippite. Il noto presentatore allora, con poca fantasia, risponde che lui ha la grillite.

Pubblicità

Si assiste poi a una strana intervista a Cecilia Capriotti, ammanettata a un giornalista di Lucignolo. I due fanno alcune cose insieme, anche se lei non consente al giornalista d’afferrare una rivista hard con lei al fianco, o di far pipì mentre lei aspetta fuori la porta. Ricorda che, come la Loren, anche lei è arrivata quarta a Miss Italia, e racconta un po’ la sua esperienza con Woody Allen, dicendo che in vetta ci sono le persone più umili.In pochi sapevano che in provincia di Caserta ci fosse la sosia di Pamela Anderson. Lucignolo l’ha scoperto e si è precipitato a intervistarla. Si chiama Beatrice Rocco, in arte “Fenomeno Pam”. Le forme sono generose e grazie a questa gira per le discoteche d’Italia. Lucignolo la mette alla prova, portandola tra la gente e chiedendo a chi potrebbe somigliare. Nessuno indovina e quando lei prova a dare dei suggerimenti, ecco la risposta: “Eh ma non ci assomigli!”. Il suo grande sogno è quello di recitare, anche se non le viene in mente nulla per tentare una prova di recitazione. Dice d’essere stata seguita da un regista per una pellicola, ma non ricorda né il suo nome né la trama.Si torna ancora a parlare di baby prostitute. Lucignolo ascolta le parole di un’altra ragazza. “La prima volta ho provata questo incontro scandalizzata mi sono messa a piangere”. La giovane dei Parioli, già sentita in passato, dice che tante volte avrebbe voluto raccontare tutto a sua madre che, in difficoltà economica, sapeva soltanto che la figlia spacciava. I soldi ottenuti le servivano per vestiti, borse e taxi: “E difficile adesso per me sapere che devo andare in giro con i mezzi pubblici”.Di recente Naike Rivelli, figlia di Ornella Muti, è stata censurata sui social per un filmino senza veli. A Lucignolo dice di adorare sua madre, che le ha insegnato a non vergognarsi di nulla. Girare nuda per casa è naturale, sono gli altri ad avere problemi semmai. Vorrebbe tanto innamorarsi, ma ad oggi ancora nulla. Per lei non è importante se si tratti di un uomo o una donna.

Pubblicità

Franco Trentalance rivela di ricevere spesso curriculum di ragazze e donne che vorrebbero essere provinate per film hard. Lucignolo ne intervista alcune. Tutte sono in cerca di facili guadagni, ma non manca chi vorrebbe tentare la scalata al successo o chi è intrigata semplicemente dall’esperienza. Vengono mostrate a un figlio le imprese in discoteca del padre. La scena è imbarazzante. L’uomo beve tanto e offre da bere a chiunque, tentando di abbordare qualsiasi bella ragazza. Delude un po’ l’intervista al real vampire, che cerca soci che vogliano, come lui, bere il sangue di donatrici come Elisa. L’intervistato ha 50, è fotosensibile e dichiara: “Quando arriva il treno in stazione e stride, quella cosa mi mette in ginocchio”.Atroce la storia di Carolina, 14enne suicida per il cyber bullismo. Sua madre denuncia il furto di alcune sue foto, usate per siti hard. “Vorrei avere la forza per impedire che possa succedere ad altre ragazze quello che è successo a lei”, dice e non riesce a trattenere le lacrime.Ruggeri indaga sul mondo del latex nell’erotismo, scoprendo delle particolari cene in cui ci si traveste da bambole gonfiabili. Greta dice che il latex regala delle piacevoli sensazioni, ma che non è per nulla legato al feticismo. Intanto però sotto al tavolo c’è un uomo che gode nell’essere calpestato. Si torna a parlare di elettroshock grazie alla testimonianza di Grazia, il cui zio è stato ucciso da tale pratica. Era un malato psichico, prelevato con la forza, legato e sottoposto al trattamento. C’è un video a mostrare il tutto eppure i medici parlano di arresto cardiocircolatorio.

Tornando in ambito erotico, si racconta l’esperienza di alcune ragazze che superano il confine con la Svizzera e iniziano a guadagnarsi da vivere con la lap dance. Ci sono tanti bordelli, ma con il ballo si riesce a guadagnare tra gli 8 e i 9mila euro al mese.La puntata si conclude con il triste ricordo di Paul Walker, che non molte ore fa in America è stato vittima di un incidente. Un suo amico ha perso il controllo dell’auto sulla quale viaggiavano e ha decretato la morte di entrambi.

E tutto pronto per una nuova puntata di Lucignolo 2.0, lapprofondimento Videonews con Marco Berry ed Enrico Ruggeri in onda questa sera, domenica 1 dicembre 2013, alle ore 21.30 su Italia 1. Tra i srvizi che verranno proposti nellappuntamento odierno, sta facendo parlare quello riguardante il litigio tra Pippo Baudo e Beppe Grillo: il presentatore, in unintervista di qualche tempo fa, aveva confessato di essere andato via dalla Rai a causa di Grillo, per una sua battuta pepata che riguardava i socialisti al tempo di Craxi. Lex comico ha poi replicato sul suo blog, sostenendo, tra le altre cose, che la pippite è una malattia dellanima. Un inviato del programma di Italia 1 ha quindi deciso, con tanto di ambulanza, di prestare soccorso al presentatore, per visitarlo e curarlo dalla pippite. Baudo è stato al gioco: Venti anni fa sono stato affetto da pippite, ho fatto accertamenti e mi hanno dato un medicamento formidabile e sono guarito completamente, ha detto il celebre conduttore, che coglie poi loccasione per tornare sulla questione: Adesso, siccome siete a Roma, approfittate del fatto che avete fatto questo viaggio, fate dietrofront, andate in Parlamento e andate a trovare Grillo, perché Beppe è affetto da grillite acuta, allo stato apicale. Poi Baudo aggiunge: Beppe ha dichiarato che dopo che lui ha attaccato i socialisti in televisione è stato mandato via per sempre dalla tv di Stato. Non è vero, un anno dopo e lanno dopo ancora è andato a Sanremo, quindi è un caso di grillite straordinaria. Tra gli altri servizi che vedremo stasera, dopo quello di settimana scorsa in cui il programma aveva messo un cartello fuori da un panettiere con la scritta cercasi aiuto (vedendo che per un intero giorno nessuno si era presentato, questa volta gli inviati di Italia 1 hanno finto di offrire una ricompensa molto alta per un lavoro non proprio onesto. Il risultato non è stato lo stesso. Ultimamente, inoltre, sui giornali si è molto parlato di Naike Rivelli per alcune foto e video hot apparsi in rete: la figlia di Ornella Muti rilascia a Lucignolo unintervista senza veli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori