CENTOVETRINE/ Anticipazioni e Video: Cecilia e Damiano trovano un’altra prova contro Zeno. Puntata 13 dicembre 2013

- La Redazione

Nella prossima puntata di Centovetrine, la 3.000 della soap italiana, Cecilia e Damiano trovano la carta sim che Zeno usa per comunicare con un misterioso socio

centovetrine-zeno-bauer
immagine d'archivio
Pubblicità

Il cerchio sta per stringersi intorno a Zeno (Massimiliano Vado) proprio ora che aveva ritrovato Cecilia (Linda Collini). Damiano (Jgor Barbazza) aiuta la cognata, o ex, nelle sue indagini e finisce per trovare una sim che il fratello usa per parlare con un suo socio misterioso. Leo (Luciano Roman) e Carol (Marianna De Micheli), intanto, mostrano a Laura (Elisabetta Coraini) le foto del marito con l’erborista che l’ha incastrata…. Nell’ultima puntata, infatti Leo sembra essere intenzionato a conquistare Laura e per farlo continua a screditare ai suoi occhi il marito. Carol gli ha dato una mano raccontando all’amica quello che è accaduto a suo padre per colpa sua. Fiamma (Caterina Misasi) cerca di portare a termine presto al sua missione convinta che dopo con Jacopo (Alex Belli) possa esserci finalmente qualcosa di bello. Cecilia e Damiano vanno da Ivan (Pietro Genuardi) per raccontargli che nel suo caso c’è finalmente una svolta che gli da ragione. In attesa della puntata di oggi non perdere le anticipazioni presenti in questo articolo e rivedi l’ultimo episodio online cliccando qui

Pubblicità

Oggi, venerdì 13 dicembre, andrà in onda la puntata 3.000 di Centovetrine. Prima di scoprire le anticipazioni della puntata record, rivediamo quanto successo nell’ultima puntata. Leo (Francesco Roman) entra nella stanza di Laura (Elisabetta Coraini) per dargle un po di caffè. La donna chiede quanto tempo abbia dormito venendo a sapere di un riposo durato oltre dodici ore. Leo le chiede come si senta dopo quanto accaduto la sera precedente a Centovetrine e Laura palesa una certa insofferenza e delusione nellaver visto Sebastian (Michele DAnca), che nonostante pensi di avere una moglie ancora in mano a di rapitori, in un atteggiamento piuttosto rilassato con una bellissima donna. Ovviamente, Laura non può sapere che Sebastian in realtà stesse fingendo di essere sereno e più potente che mai proprio per non far capire ai propri nemici come non siano riusciti a indebolirlo. Laura poi racconta a Leo di aver fatto un brutto sogno e nello specifico di essersi diretta verso Sebastian che dal proprio canto invece di abbracciarla e farle presente tutta la preoccupazione accumulata per la sua sorte, abbia soltanto fatto presente il fatto che lui fosse convinto della sua morte e come se nulla fosse si è rigirato verso quella donna con cui stava parlando. Laura ammette che adesso incomincia a credere effettivamente come Sebastian non abbia voluto liberarla in quanto non provi nessun sentimento per lei. Leo finge di difendere Sebastian, evidenziando come questultimo sia certamente innamorata di lei, ma quando Laura gli chiede come si sarebbe comportato al suo posto qualora fosse stata Carol a trovarsi nelle mani di rapitori senza scrupoli, Leo risponde con forza e decisione che avrebbe fatto il possibile per salvarla. 

Pubblicità

Nel frattempo Cecilia (Linda Collini) nel proprio ufficio in commissariato mostra a Zeno (Massimiliano Vado) il guanto rivenuto nellauto di Frida e che i risultati della scientifica hanno evidenziato essere proprio delluomo. Cecilia tenendo fede a un piano per mettere con le spalle al muro Zeno e i suoi probabili complici, non gli fa sapere che è stato identificato ma che risulta impossibile risalire al nome del proprietario del guanto. Mentre Cecilia e Zeno continuano nella loro discussione, arriva Damiano (Jgor Barbazza). Zeno ricorda al fratello lappuntamento al Blue Valentine e li lascia soli. Cecilia racconta a Damiano come abbia mostrato il guanto a Zeno che ha fatto finta di non saperne nulla. Cecilia ha sperato che Zeno facesse presente di averlo perso ma così non è stato e inoltre le continue domande sullidentificazione dello stesso non lasciano dubbi sul fatto che lui centri nella vicenda. Damiano cerca di tranquillizzarla facendole presente come lunica cosa che possano fare in questo momento sia quella di andare avanti nelle indagini e sperare che quanto meno Zeno non centri nulla né con la morte di Oriana e neppure con quella presunta di Frida. Nel frattempo Carol va nella stanza dove Leo e Laura stanno discutendo e cerca di rincarare il disprezzo che la stessa Laura incomincia ad avere nei riguardi di Sebastian. Nello specifico la mette al corrente di aver rassegnato le dimissioni come co-presidente della Holding in quanto non ha mantenuto il segreto sul padre portando di fatto alla sua morte. Carol rimarca come lei ritenga Sebastian lunico responsabile della morte del padre e Laura effettivamente non riesce proprio a capacitarsi del comportamento del marito. Jacopo (Alex Belli) sta per affrontare un difficile consiglio di amministrazione nel corso del quale verrà probabilmente messo in difficoltà per la questione di Carol. Fiamma (Caterina Misasi) cerca di convincerlo che la cosa più opportuna da fare per lui e per vivere la loro storia damore sia quella di rassegnare le dimissioni. Jacopo capisce lintento di Fiamma ma non pensa sia la cosa giusta disattendere le aspettative di chi ha riposto tanta fiducia in lui. 

Damiano e Cecilia vanno da Ivan (Pietro Genuardo) per metterlo al corrente del fatto che le sue impressioni su Zeno siano effettivamente vere anche se per il momento non è possibile stabilire quanto centri con la morte di Oriana. Mentre Fiamma fa presente ad Adam di aver messo nella mente di Jacopo il tarlo delle dimissioni e di averlo fatto soprattutto perché Jacopo non merita di essere schiacciato in questa assurda battaglia, Zeno va nell’ufficio di Damiano per cercare un’agenda che non riesce più a trovare. Oltre a questo, chiede a Damiano se Cecilia gli ha parlato del loro rapporto visto che ha visto in lei un certo cambiamento di umore. Damiano lo rassicura e al tempo stesso gli fa presente di non deluderla nuovamente come accaduto in passato. Infine, Leo fa presente a Carol di avere un nuovo asso nella manica per avere ancora più in pugno Laura.

Trama puntata 13 dicembre 2013 – Cecilia e Damiano trovano la carta sim che Zeno usa per comunicare con un misterioso socio. Mentre Jacopo si prepara ad affrontare i soci di minoranza in un cda che potrebbe destituirlo arriva Leo a darli dei preziosi consigli che lo aiuteranno a mantenere la Presidenza della Holding. Carol e Leo infieriscono su Laura e le mostrano delle foto che ritraggono Sebastian assieme all’erborista che l’ha accusata del tentato omicidio di Margot. Adam trova i finanziamenti per sostenere Margherita la mamma di Sveva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori