X FACTOR 7/ Morgan attacca il talent: ‘mi ha tolto la voglia di fare televisione’

- La Redazione

Morgan, al secolo Marco Castoldi, in unintervista rilasciata a Il Messaggero ha ribadito, alla vigilia della finale di X Factor 7, che lascerebbe volentieri il talent show

morgan-xfactor7
Morgan a X Factor
Pubblicità

A poche ore dalla finalissima di X Factor 7, Morgan, giudice degli Under Uomini, ha rilasciato una lunga intervista al Messaggero in cui parla del suo difficile rapporto con il talent show, a cui ha partecipato a sei su sette edizioni: X Factor mi ha tolto la voglia di fare televisione. Ma chi obbliga Morgan, al secolo Marco Castoldi, a fare il giudice a X Factor? Sono costretto, specie se questa diventa l’unica possibilità. Dico di sì perché voglio lavorare e la sola chance sembra essere quella di fare tv. E, invece, vorrei elegantemente sfilarmi. Ho voglia di tornare allo studio che è l’unico modo per essere competenti. Proprio ora mi sono rimesso a suonare in modo profondo Debussy e Ravel. Poi, però, arrivano le lusinghe, ha confessato l’ex leader dei Bluvertigo al quotidiano.

Come anticipato Morgan ha partecipato praticamente a tutte le edizioni del talent, tranne alla quarta in cui i giudici eranoMara Maionchi, Anna Tatangelo, Elio ed Enrico Ruggeri: C’è voluta la necessità di uno scandalo per fermarmi, per farmi tornare coi piedi per terra, solo che sono finito sottoterra. Poi mi hanno ripreso per la mia competenza musicale e per la mia capacità di esprimermi, perché ad arricchire il pop con la mia cultura musicale sono molto bravo. Nel mio campo sono come Maradona che viene messo a fare l’allenatore quando ancora può giocare

Pubblicità

Su 6 edizioni di X Factor a cui ha partecipato com e giudice, Morgan ne ha vinte quattro: Antonio Maggio mi piace molto. E il suo gruppo, l’Aram quartet, era fortissimo… E anche Marco Mengoni e Chiara sono due molto dotati. Per questa edizione punta ovviamente su Michele, l’unico della sua squadra che è arrivato in finale, ma tra i tanti talenti incontrati quelli di quest’anno non hanno conquistato Morgan: A me piacciono i talenti versatili, non quelli cristallizzati di quest’edizione: il cristallo si può rompere, è frangibile. Sono bambini e sono sprovveduti. Io a 10 anni avevo già tradotto tutto Lou Reed e i King Crimson. Questi non sanno nemmeno chi è Lou Reed.

Per Morgan in tv aleggia un torpore defilippico e descrive Amici come una baracconata. Per concludere però Morgan spende una buona parola per Mika con cui duetterà nella finale: un tipo simpatico. Penso che a X Factor dovrebbero chiamare un altro come lui, così io posso riposare. Anzi ci vorrebbe una specie di Mirkan, uno un po’ Morgan e un po Mika.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori